CI SARà QUESTO BENEDETTO IMPATTO STORICO ?!



  • Regna la teoria del caos, della farfalla che batte le ali in Tibet e scatena un uragano in Texas, o meglio sarebbe una bufera di neve in Pianura padana. I modelli da giorni fanno tira-molla fra anticicloni primaverili e una illusoria discesa di aria fredda di origine siberiana che i modelli matematici sembrano divertirsi a mettere e togliere per gli scenari prossimi, ma soprattutto… a spostare sempre più avanti man mano che i giorni procedono. Insomma, un autentico miraggio!



  • Io credo nell'Anticiclone… anche se ECMWF ha tolto l'Anticiclone nel lungo...



  • ….. mah...... mi pare che siamo destinati a un 2003 bis :oops: :oops: :oops: :cry: :cry: :cry: :shock: :shock: :shock: :shock:



  • I modelli sembrano ancora un pò incerti,…. si formerà o meno il Ponte di Wejkoff,... comunque il Gelo nel Nord Est Europa è eccezionale, temperature minime tra i -30° e - 40° C. In Scandinavia e Russia come Est Europa è praticamente pieno Inverno, altro che fine Inverno ( che sembrava apparire ), ..e le proiezioni ,comunque, indicano per i prox. giorni, piu intenso ed estendersi verso i Balcani. Situazione come sappiamo ancora incerta per il "probabile" ma non confermato "Evento" ,... ma non escludiamo un eventuale Colpo di Scena.... Situazione da Monitorare .



  • L'impatto storico non ci sará.



  • Con la primavera il VP comincia a ridursi mentre le alte pressioni guadagnano spazio verso nord. Quindi quell'azzorriano mostruoso sull'Europa occidentale tenderà a diventare sempre più grosso. Fino ad inizio aprile ho paura che si andrà avanti così, poi tutto è possibile. Ma per cambiare le cose dovrà scaldarsi parecchio la Russia e il canadese dovrà ridimensionarsi fino a scomparire quasi del tutto. Se ciò accadrà entro la prima settimana di aprile allora si potrà sperare ancora in un periodo piovoso tra aprile e maggio. Altrimenti si passerà dalla siccità fresca delle correnti settentrionali (occhio però alle possibili fonate), alla siccità caldissima di stampo estivo. Allora sarebbero cavoli fernet.

    HP colossale sull'Europa occidentale, VP su quella orientale, situazione classica degli anni 90 che avrei voluto volentieri non rivivere più. Siccità eterna sull'Europa occidentale, gelo e neve altrettanto eterno sui Balcani con temporanee influenze sulle regioni adriatiche e al sud e il nord sempre e comunque fuori dai giochi. Gli ultimi inverni avevano illuso che qualcosa stava cambiando. Invece è arrivata la doccia fredda del 2010 come anno più caldo di sempre. E ora nonostante la Nina strong i dati Nasa evidenziano che la temperatura del pianeta sta diminuendo solo in maniera trascurabile. Insomma la Terra ha la febbre sempre più alta e questo inverno orripilante è qui a ricordarcelo. Gli ultimi anni sono stati semmai l'eccezione, ora si torna alla realtà.



  • @adoratoredelfreddo:

    ….. mah...... mi pare che siamo destinati a un 2003 bis :oops: :oops: :oops: :cry: :cry: :cry: :shock: :shock: :shock: :shock:

    Lo temo anch'io. :cry:


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.