OBIETTIVO MARZO



  • NELLA PRIMA DECADE DI MARZO PASSEREMO DAI PRIMI VAGITI SUB-TROPICALI AD UN FENDENTE GELIDO E NEVOSO!

    Siamo ormai nel vivo di una lunga fase zonale atlantica che ci terrà compagnia ancora a lungo sino alla conclusione mensile,intervallando le varie onde oceaniche a promontori altopressori di matrice basso-mediterranea,in un quadro termico comunque al di sopra delle medie del periodo.L’attuale fase di stanca invernale è chiaramente riconducibile alla presenza di una forte spinta anti-zonale alle alte latitudini,con bilanciamento a quelle più basse di natura opposta e non certo riconducibile dunque ad una vera svolta stagionale.Siamo quindi nel rovescio della medaglia,ma starei bene attento nonostante uno slittamento di una settimana a declinare persa l’occasione gelida prospettata nella prima parte di marzo,in quanto seppure in ritardo le condizioni vi sono tutte e dunque ampiamente confermate.Certamente dovremmo passare dopo il miglioramento nel fine settimana,per nuovi fronti oceanici,con maltempo specie sulle centro-settentrionali e tirreniche in genere,con forti correnti meridionali e nevicate relegate solo alle quote elevate,mentre a seguire si farebbe strada complice meridianizzazione del getto in aperto atlantico,la rimonta della sub-tropicale sul mediterraneo,con netto incremento termico atteso soprattutto dal 27-29 del cm,con isoterme rilevanti in quota(+8/10°c a 850 hpa).Certamente non siamo improvvisamente impazziti nel continuare a sostenere le potenzialità gelide nel lungo periodo,rimarcando la possibilità di rivedere la neve anche su località di pianura,in quanto tali situazioni future poggiano su basi solide.Prima di tutto il lobo siberiano tenderà a perdere la sua collocazione estremamente occidentale(anti-zonalità meno cospicua),mentre assisteremo a fine mese alla moderata ripresa dell’ARTIC OSCILLATION sino a valori di -2,complice mancanza di ulteriori imput stratosferici,seppure permanendo in territorio negativo.Ciò sarà alla base della ricostituzione del canadese che inizialmente andrà ad attivare l’hp nord-africano,ma successivamente arricciandosi su se stesso alzerà l’azzorriano a partire dal 4-6 del prossimo mese.La cavalcata della MADDEN in fase 8 avverrà in ritardo ecco perché il tutto slitta di qualche giorno,e il suo contributo sarà fondamentale del delineare quella risalita azzorriana in evoluzione scandinava(appoggio allo SCAND+),col lobo siberiano minaccioso più ad est .Elemento non trascurabile è rappresentato dal getto in uscita dagli USA,che andranno a delineare una concatenazione emisferica di stampo meridiano(PNA+),incentivando un cout-off in aperto atlantico a fungere da spinta per la rimonta azzorriana.Come ben capite la situazione è davvero molto complessa con molte variabili in gioco,ma certamente le grosse potenzialità permangono e mettono in guardia in vista di qualcosa che potrebbe anche essere molto intenso,di certo come ribadito più volte traiettorie e tempistica sono ancora da definire data la distanza siderale,anche se la migliore situazione del tripolo atlantico potrebbe mettere in gioco finalmente le centro-meridionali adriatiche.Ciò non toglie che una simile tendenza non rappresenta di certo la verità ma una media tra i vari predictor che ci permettono di abbozzare una tendenza configurativa di lungo periodo.

    per quesiti domande ecc cell 3481848368 mail o msn raiostics@yahoo.it b giornata



  • tifone finalmente nel lungo si vede cose importanti gfs12 annuncia alle 288 h aria gelida in moto verso l'italia cn isoterme di tutto rispetto -35 -37 a 500 hpa e hp finalmente tra spagna e inghilterra,che sia il segno di un cambiamento dei GM?? saresti stato grande davvero tifone



  • il 18 z migliora e vede un hp di blocco molto forte su spagna fino alla gran bretagna e discesa fredda su italia chiaramente,non si tratta di ondata di gelo,pero a tutt'ora qualcosa comincia a intravedersi…col tempo le termiche miglioreranno notevolmente.. ;) sono sicuro da domani si comincia a monitorare sul serio ,comincia a piacermi i run sul lungo,e comunque a mc si segnala forte rovescio di graupel con 2 gradi di temp :D



  • eh si ora si puo dire splendida virata dei modelli a partire dalle 228 h finalmente un nucleo di aria gelida dalla russia siberiana arrivera sul versante adriatico con isoterme di tutto rispetto fino a -12 il 6 marzo a 850 hpa e la -38 a 500 hpa…..Che virata meravigliosa dei modelli........si piomberebbe nell'inverno piu crudo,dany se puoi postami alcune carte,che sono meravigliose ,oltretutto sarebbe duraturo e nevone clamoroso..........










  • cmque se si dovrebbero avverare, si avrebbero dei notevoli contrasti,anche xchè verremo prima interessati da una zona di alta pressione con termiche a dir poco elevate,poi depressione in approfondimento nell'atlantico,con successiva erezione dell'hp azzorriano verso spagna-uk(geop.tra l'altro molto alti) e colata fredda in discesa dalla scandinavia con obbiettivo principale il centro-sud,a quel punto con quelle termiche si potrebbero verificare dei temporali nevosi di notevole entità,ma il tutto è da verificare,anche xchè cambieranno altre 1000volte!!! ;) :)



  • :shock:



  • si dany pazzesca la carta del 5 e 6 con la-10 sul medio adriatico,si sarebbero temporali nevosi cn accumuli notevoli anche di una 10 di cm abbondanti fino alle coste perche arriverebbe direttamente dalla siberia è il lobo siberiano che scenderebbe cn termiche notevolmente gelide



  • da notare anche le isobare molto strette con minimo in approfondimento dapprima sul basso tirreno,x poi traslare verso il basso adriatico,lp che attirà aria gelida da n-e con vere e proprie bufere di neve(SE TUTTO VIENE CONFERMATO EH). :P ;)



  • @cristian8282:

    si dany pazzesca la carta del 5 e 6 con la-10 sul medio adriatico,si sarebbero temporali nevosi cn accumuli notevoli anche di una 10 di cm abbondanti fino alle coste perche arriverebbe direttamente dalla siberia è il lobo siberiano che scenderebbe cn termiche notevolmente gelide

    esatto,con qsta max 10cm li fà,occhio che xrò giorno x giorno la situazione va monitorata con attenzione,qndi x adesso io nn mi esulterei + di tanto!!!!! ;)



  • si dany infatti secondo me potrebbero esserci notevoli blizzard nevosis,con quelle temperature che saranno gelide sia al suolo ch ein quota….....sia chiaro nessuno esulta ma io credo che se mercoledi confermano cio allora si potrebbe gia tracciare una linea di tendenza,x adesso si rimane solo e soltanto su un ipotesi



  • sì va beh fantameteo, ragazzi. la realtà è l'arrivo della primavera con un mese di anticipo e non ci saranno ritrattazioni su questo, stiamone certi.
    sarà la fine di un stagione sciistica mai iniziata nell'appennino marchigiano e la fine di un inverno che qui in adriatico, da pesaro in giù, non rimpiangeremo per niente..



  • Gfs di fatto conferma quanto visto nei giorni precedenti poderoso hp in elevazione e colata gelida che dal 3 sera scendera su adriatico con freddo e neve anche alle bassissime quote e sara sicuramente uno degli ultimi sussulti d'inverno in attesa della primavera che si annuncia definitivamente x meta mese…........Aspettiamo questo sussulto invernale e poi ci dedicheremo alla primavera sperando che nn faccia troppo caldo........


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.