Ma la Lombardia?



  • Ma nessuno sa dirmi se io che vivo sul lago di Como devo proprio farmene una ragione e aspettare con fiducia il prossimo inverno per vedere la neve?? Dicono tutti che questo inverno passerà alla storia ma per me ci passerà per l'assenza di neve.



  • IL 2010 SEMBRA STREGATO PER LA LOMBARDIA. SPERO NON VADA AVANTI COSì FINO AL 31 DICEMBRE, ALTRIMENTI VENDO LA MACCHINA E COMPRO UN DROMEDARIO.



  • ..E finalmente dopo tanta attesa stamattina mi alzo e nevica copiosamente sulla Lombardia, alto lago di Como.

    Seconda nevicata dell'inverno, certo ormai mi devo accontentare di poco però sembra non accenni a smettere e si intensifichi..



  • A calusco nevica intensamente da oltre un'ora



  • http://www.3bmeteo.com/giornale/notizia … p?art=7293

    Flash di 20 minuti fa…

    "Nevicata molto intensa in atto in queste ore a Milano ed hinterland oltre che su tutte le provincie occidentali lombarde e sul Piemonte. Le precipitazioni più intense stanno interessando la Lombardia centrale con accumuli in costante aumento proprio in queste ore. Per il momento caduti circa 5/8 cm tra Milanese, Pavese e Brianza, 10 cm sulla Lomellina, tra 8 e 15 cm su comasco e varesotto a seconda dell'altitudine. Sulla bergamasca e sul lodigiano nevica soltanto sulle zone più occidentali, mentre piove su quelle orientali.
    Neve forte anche in Piemonte, soprattutto sulla zona orientale con accumuli fino a 15/20 cm tra Novara e Vercelli. Un paio di cm anche a Torino città, mentre nei dintorni accumulati circa 5/7cm.
    Per quanto riguarda gli accumuli in montagna, sulle Prealpi Lombarde intorno ai 1000 m si superano i 20/25 cm. Oltre 20 cm di neve fresca segnalati anche a Limone nel cuneese."



  • Ammazza ragazzi come la butta a Milano città:shock: :shock:
    La grande città urlante è ancora una volta è diventata bianca e (relativamente) silenziosa; quest'anno mi sembra sia la quarta o la quinta volta, corregetemi se sbaglio.

    Comunque tra tutti i modelli solo Moloch aveva insistito con gli accumuli per l'ovest della Lombardia, quindi onore al merito! :!:



  • Nevicata a quote basse terminata sul lago di Como. Tristezza infinita. Aspetto con ansia la prossima..



  • E' bastata una comunissima perturbazione atlantica per portare un po' di neve sulla pianura lombarda. Peccato che dal primo dell'anno l'Atlantico è praticamente sparito. Ho visto solo un inutile (per noi) artico e un'infinità di perturbazioni mediterranee che hanno letteralmente affogato il centro e il sud e hanno seppellito di neve gli Appennini. Sulle Alpi invece c'è la stessa quantità di neve del 31 dicembre. Il futuro prossimo è sotto gli occhi di tutti, basta guardare i modelli: veramente vomitevoli. Quando vedrò quella gobba subtropicale iberica svanire allora forse saremo fuori dall'incubo. Va chiarito tuttavia che la possibilità di vedere la neve per noi finisce qui; quando tornerà l'Atlantico sarà ormai acqua al 100%; i cuscini freddi saranno morti e sepolti.
    La cosa che mi manda su tutte le furie però è che questo inverno è stata una stagione cruda in tutto l'emisfero nord, con eventi veramente eccezionali, disseminati un po' d'appertutto (manca ormai solo la grande nevicata a Roma, ma venerdì accadrà anche questo).
    In Lombardia invece l'unico evento storico è stato il super scirocco di dicembre che ha sciolto in sole 36 ore i 35 cm di neve caduti il giorno prima.

    I giudizi ovviamente si danno alla fine. Ma se l'inverno finisse oggi lo classificherei senza ombra di dubbio tra quelli da dimenticare in fretta.



  • @Gran:

    E' bastata una comunissima perturbazione atlantica per portare un po' di neve sulla pianura lombarda. Peccato che dal primo dell'anno l'Atlantico è praticamente sparito. Ho visto solo un inutile (per noi) artico e un'infinità di perturbazioni mediterranee che hanno letteralmente affogato il centro e il sud e hanno seppellito di neve gli Appennini. Sulle Alpi invece c'è la stessa quantità di neve del 31 dicembre. Il futuro prossimo è sotto gli occhi di tutti, basta guardare i modelli: veramente vomitevoli. Quando vedrò quella gobba subtropicale iberica svanire allora forse saremo fuori dall'incubo. Va chiarito tuttavia che la possibilità di vedere la neve per noi finisce qui; quando tornerà l'Atlantico sarà ormai acqua al 100%; i cuscini freddi saranno morti e sepolti.
    La cosa che mi manda su tutte le furie però è che questo inverno è stata una stagione cruda in tutto l'emisfero nord, con eventi veramente eccezionali, disseminati un po' d'appertutto (manca ormai solo la grande nevicata a Roma, ma venerdì accadrà anche questo).
    In Lombardia invece l'unico evento storico è stato il super scirocco di dicembre che ha sciolto in sole 36 ore i 35 cm di neve caduti il giorno prima.

    I giudizi ovviamente si danno alla fine. Ma se l'inverno finisse oggi lo classificherei senza ombra di dubbio tra quelli da dimenticare in fretta.

    Inverno da dimenticare….? non direi, nella mia zona (credo simile alla tua) 3 nevicate,alcuni giorni di ghiaccio,molte notti sottozero con massime appena sopra,stiamo aspettando una nuova irruzione di aria (sembra) molto fredda e poi vedremo se con addolcimento ci sarà neve,per cui un inverno discreto che potrebbe essere ottimo per le nostre zone visto che non viviamo in Norvegia.Gli inverni da dimenticare,e sono stati tannti,sono quelli con HP per mesi con t.autunnali.

    :)



  • Da "dimenticare" in rapporto a quello che è accaduto nei dintorni. E' stato, per la Lombardia, l'nverno delle occasioni mancate. Tante siuazioni potenzialmente favorevoli, ma solo una veramente a segno (quella di dicembre). Per esempio: la goccia fredda che seppellirà di neve il 70% dell'Italia (a Roma ci sarà la tempesta perfetta come a washington?) tra giovedì e venerdì, fa una traettoria veramente curiosa: nord-est sud-ovest fino alla Francia meridionale poi cambia idea e se ne va a sud-est. Sembra che voglia prenderci in giro e ci voglia evitare volontariamente. Un inverno dove va (quasi) tutto storto non mi esalta di certo. Anche sulle Alpi Lombarde le cose non vanno molto bene, l'inverno scorso è ormai un ricordo.
    A questo punto conviene pensare alla primavera e all'estate (e quindi ai ghiacciai). Sono proprio curioso di vedere che fine farà questo VP "a pezzi" quando gli anticicloni subtropicali cominceranno ad aggredirlo da tutte le parti; e sono pure curioso di vedere quanto l'albedo dovuto alla copertura nevosa, così estesa, riuscirà a rallentare il riscaldamento dell'emisfeo nord. Sarà l'ennesima estate bollente mangia-ghiacciai oppure alternerà onde di calore a periodi più freschi?



  • Alto lago di Como cieli quasi del tutto sereni, non c'è traccia del freddo e tantomeno della neve. Che tristezza, ci avevo creduto.



  • Ieri a BG è nevicato praticamente tutto il giorno ma gli accumuli sono stati irrisori perchè la temperatura era di 1 grado e la precipitzione era intermittente. La mattina c'erano 3 cm al suolo poi la tmperatura è aumentata e si è sciolta quasi tutta. Oggi poi sembrava primavera, mentre a Roma nevicava, pazzesco. Il 2010 è partito veramente male. Almeno a dicembre ho visto una bella nevicata di 30 cm con neve bella farinosa e freddissima. Ora spero in un duraturo cambio di circolazione che possa favorire il ritorno della neve finalmente anche sulle nostre Alpi. Ora l'Appennino è innevatissimo, è l'ora che si cambi registro perchè altrimenti la prossima estate dovremo importare l'acqua minerale dalla Sicilia.



  • Mi consolo guardando un video della nevicata di dicembre nella mia città.
    http://www.youtube.com/watch?v=6ofd0Ty3M3o
    Roma è Roma ma Bergamo nel suo piccolo ha il suo fascino.

    Anche Milano non scherza però in fatto di neve.
    http://www.youtube.com/watch?v=mzwuSGE_HVs
    Credo che tra le grandi città italiane di pianura sia nettamente la più nevosa. In Europa occidentale solo Monaco di Baviera e, forse, Lione la battono, Londra e Parigi fanno ridere al confronto.



  • @Gran:

    Ieri a BG è nevicato praticamente tutto il giorno ma gli accumuli sono stati irrisori perchè la temperatura era di 1 grado e la precipitzione era intermittente. La mattina c'erano 3 cm al suolo poi la tmperatura è aumentata e si è sciolta quasi tutta. Oggi poi sembrava primavera, mentre a Roma nevicava, pazzesco. Il 2010 è partito veramente male. Almeno a dicembre ho visto una bella nevicata di 30 cm con neve bella farinosa e freddissima. Ora spero in un duraturo cambio di circolazione che possa favorire il ritorno della neve finalmente anche sulle nostre Alpi. Ora l'Appennino è innevatissimo, è l'ora che si cambi registro perchè altrimenti la prossima estate dovremo importare l'acqua minerale dalla Sicilia.

    Invece nessun cambio di circolazione, nulla di nulla. Anche l'Atlantico ci ha traditi. Per non parlare dell'artico. E' possibile che nemmeno una delle gocce fredde che hanno bersagliato l'Europa ci abbia presi? Ma cosa siamo diventati noi lombardi? I più meteosfortunati del pianeta? :evil:


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.