A piccoli passi verso la terza fase fredda



  • Verso la fine del mese potremmo assistere ad una fase gelida
    CAUSE:
    crollo dell'Indice AO a causa della propagazione dello Stratwarming dalla Strato verso la Tropo. (forte convergenza dell' E-P FLUX - Durante l'inverno le onde planetarie di numero d'onda 1 o 2 sono prodotte in troposfera da forcing orografiche. Queste in maniera risonante portando un aumento del'attività dell'onda. Ciò implica che per conservazione, il flusso della vorticità potenziale quasi geostrofica sia negativa per cui l'Eliassen-Palm flux sia convergente. In accordo con l'equazione del momento, un EP convergente porta ad un rallentamento del flusso zonale medio. Cosa che appare attuarsi nei prox giorni. Il "polar night jet" si indebolisce portando ad un riscaldamento della stratosfera polare e un raffreddamento in quella equaotriale e ribaltamento del vento termico).
    CONSEGUENZE:
    probabile genesi di un Hp polare e conseguente disturbo del Vortice Poalre che tenderà a…banana splittare :mrgreen: dopo aver rallentato la sua corsa :mrgreen:
    Diciamo che a fine mese anche la NAO sarà negativa per cui le colate avranno un percorso più occidentale. Ora siccome il flusso atlnatico si manterrà basso è mooolto probabile che in una prima fase la neve e il freddo sia per il Nord stante l'interferenza tra la massa gelida da est con quella più umida occidentale o sud occidentale a scorrervi sopra. Poi a febbraio a mio avviso, il pendolo gelido potrebbe muoversi verso est e, la chiusura edlla porta atlantica con genesi di blocco alto pressorera atlantica, sarà una condizione necessaria per il gran freddo e la neve al Centrosud. Isole comprese... ;)



  • dici che la vedremo la neve finalmente noi del sud….??????? :( :( :(



  • Se ci sarà qualche minimo catalizzatore sull'alto Ionio, neve a quote basse al Sud potrebbe anche starci…



  • @cittanovaneve:

    dici che la vedremo la neve finalmente noi del sud….??????? :( :( :(

    si…la vedremo :shock:



  • @fnucera3bmeteo:

    Verso la fine del mese potremmo assistere ad una fase gelida
    CAUSE:
    crollo dell'Indice AO a causa della propagazione dello Stratwarming dalla Strato verso la Tropo. (forte convergenza dell' E-P FLUX - Durante l'inverno le onde planetarie di numero d'onda 1 o 2 sono prodotte in troposfera da forcing orografiche. Queste in maniera risonante portando un aumento del'attività dell'onda. Ciò implica che per conservazione, il flusso della vorticità potenziale quasi geostrofica sia negativa per cui l'Eliassen-Palm flux sia convergente. In accordo con l'equazione del momento, un EP convergente porta ad un rallentamento del flusso zonale medio. Cosa che appare attuarsi nei prox giorni. Il "polar night jet" si indebolisce portando ad un riscaldamento della stratosfera polare e un raffreddamento in quella equaotriale e ribaltamento del vento termico).
    CONSEGUENZE:
    probabile genesi di un Hp polare e conseguente disturbo del Vortice Poalre che tenderà a…banana splittare :mrgreen: dopo aver rallentato la sua corsa :mrgreen:
    Diciamo che a fine mese anche la NAO sarà negativa per cui le colate avranno un percorso più occidentale. Ora siccome il flusso atlnatico si manterrà basso è mooolto probabile che in una prima fase la neve e il freddo sia per il Nord stante l'interferenza tra la massa gelida da est con quella più umida occidentale o sud occidentale a scorrervi sopra. Poi a febbraio a mio avviso, il pendolo gelido potrebbe muoversi verso est e, la chiusura edlla porta atlantica con genesi di blocco alto pressorera atlantica, sarà una condizione necessaria per il gran freddo e la neve al Centrosud. Isole comprese... ;)

    Dal 25 al 31 trovo questa previsione grafica….
    :roll: :?: :roll: :?:



  • ma è presto steven, potrebbe essere che quelle prp spariscano, come che la quota neve sia più alta o più bassa… Il freddo sull'est europeo ci sarà bisogna solo vedere se anche questa volta l'atlantico rovina tutto..



  • speriamo ch esi avveri intanto i modelli alle 180 h iniziano a vedere l elevazione verso nord delle azzorre,ma finche nn vedo quelle carte a 48 h nn credo piu a nulla :(



  • Ragazzi quanto scritto da Francesco è una pagina di didattica da incorniciare. Mi permetto di postare qualche mappa stratosferica a riguardo, invitando a porre l'attenzione alla concertazione sinergica di un Minor Warming stratosferico unitamente al giro favorevole della MJO equatoriale in fase 6 e buona magnitudo. Sottolineo con questo le potenzialità dell'evento freddo che si delinea anche sull'Italia tra la fine del mese e i primi giorni di febbraio, pur senza postare le mappe deterministiche fino all'effettiva realizzazione delle forzanti in questione, quando i dati di inizializzazione avranno senso compiuto (vi invito a fare altrettanto, pena un'inutile quadrigiornaliera altalena di umori lunga 10 giorni :roll: )



  • @Luca.Angelini:

    Ragazzi quanto scritto da Francesco è una pagina di didattica da incorniciare. Mi permetto di postare qualche mappa stratosferica a riguardo, invitando a porre l'attenzione alla concertazione sinergica di un Minor Warming stratosferico unitamente al giro favorevole della MJO equatoriale in fase 6 e buona magnitudo. Sottolineo con questo le potenzialità dell'evento freddo che si delinea anche sull'Italia tra la fine del mese e i primi giorni di febbraio, pur senza postare le mappe deterministiche fino all'effettiva realizzazione delle forzanti in questione, quando i dati di inizializzazione avranno senso compiuto (vi invito a fare altrettanto, pena un'inutile quadrigiornaliera altalena di umori lunga 10 giorni :roll: )

    Non ho capito nemmeno il 10% di questo intervento (non è un complimento al linguaggio tecnicamente ineccepibile). Ho capito invece che i modelli matematici (e i loro interpreti) non hanno fatto tesoro delle esperienze degli ultimi 60 giorni e continuano sulla stessa falsariga…
    Se il cuscino freddo nel mediterraneo non c'era in dicembre e non c'è stato in gennaio, certo non si è costituito in questo ultimo periodo quindi o i modellisti ci danno una lettura diversa della situazione del mediterraneo (sembra invece che insistano a considerare solo i fattori esterni al nostro bacino) oppure sappiamo già come andrà a finire a sud delle alpi: siccome l'aria che circola quaggiù da noi non si è raffreddata nel frattempo, se anche qualcosa da est arrivasse fin da noi (e già è difficile) ha senza dubbio pochissime probabilità di resistere più di 48 ore per poi essere spazzata via dalla solita rimonta altopressoria afromed/sciroccata/garbì o come lo vogliamo chiamare... tanto sempre aria calda è. :|
    Può essere, sicuramente sarà, che sia sbagliato considerare importante elemento di disturbo la eccedenza di caldo accumulata in dicembre dal nostro paese (abbiamo visto la temperatura media italiana rispetto al resto d'europa), ma il mio "buon senso" mi dice invece che faccio bene a tenerne conto anche in mancanza di "mappe deterministiche" e di "concertazioni sinergiche" ;)



  • @Edoardo:

    ma è presto steven, potrebbe essere che quelle prp spariscano, come che la quota neve sia più alta o più bassa… Il freddo sull'est europeo ci sarà bisogna solo vedere se anche questa volta l'atlantico rovina tutto..

    In effetti è già cambiata, ma non mi sembra nel senso che dici te ;)



  • Io da appassionato meteo e assoluto dilettante dico che se al nord vedremo neve a quote basse prima dell'inverno prossimo venturo 2010/2011 allora il Siena vincerà il campionato di calcio in corso.

    L'inverno è finito ragazzi, anzi, non è mai nemmeno cominciato e stante Gennaio inoltrato è terminato anche nelle speranze e nelle illazioni.



  • @stevengal:

    Non ho capito nemmeno il 10% di questo intervento (non è un complimento al linguaggio tecnicamente ineccepibile). Ho capito invece che i modelli matematici (e i loro interpreti) non hanno fatto tesoro delle esperienze degli ultimi 60 giorni e continuano sulla stessa falsariga…
    Se il cuscino freddo nel mediterraneo non c'era in dicembre e non c'è stato in gennaio, certo non si è costituito in questo ultimo periodo quindi o i modellisti ci danno una lettura diversa della situazione del mediterraneo (sembra invece che insistano a considerare solo i fattori esterni al nostro bacino) oppure sappiamo già come andrà a finire a sud delle alpi: siccome l'aria che circola quaggiù da noi non si è raffreddata nel frattempo, se anche qualcosa da est arrivasse fin da noi (e già è difficile) ha senza dubbio pochissime probabilità di resistere più di 48 ore per poi essere spazzata via dalla solita rimonta altopressoria afromed/sciroccata/garbì o come lo vogliamo chiamare... tanto sempre aria calda è. :|
    Può essere, sicuramente sarà, che sia sbagliato considerare importante elemento di disturbo la eccedenza di caldo accumulata in dicembre dal nostro paese (abbiamo visto la temperatura media italiana rispetto al resto d'europa), ma il mio "buon senso" mi dice invece che faccio bene a tenerne conto anche in mancanza di "mappe deterministiche" e di "concertazioni sinergiche" ;)

    Ammazza sono stato cosi difficile?? :roll:

    In quelle quattro righe ho detto semplicemente che consiglio di non seguire a papagallo le uscite altalenanti dei modelli per evitare proprio quello che hai fatto tu, cioè giudicare a priori quanto pensano gli interpreti, ancor prima di sapere come andrà a finire.



  • Sinceramente io confido in Febbraio….. mese gelido solitamente...... specie x noi del Sud :P



  • ecmwf staseraq fantastiche,ma ormai vediamo come va a finire perche francamente inizio a stancarmi. Rischiamo un non inverno come nel 2006 fino a che nn mi arriva una carta che indica neve a 24 h dall evento nn ci credo piu :?



  • ma la possibilità che arrivi il gelo sono alte o basse,secondi alcuni esperti meteo l'inverno sarebbe già finito



  • gfs06 conferma neve e freddo sabato.domenica,lunedi su medio adriatico e sud…....poi probabile neve al nord speriamo bene



  • @cristian8282:

    gfs06 conferma neve e freddo sabato.domenica,lunedi su medio adriatico e sud…....poi probabile neve al nord speriamo bene

    Bah! questa è la cartina migliore che ho trovato, l'unica che indica neve in ER ma la indica a 700 m, ora 700 slm non è collina ma montagna, la neve in montagna a fine gennaio tutto è tranne una "notizia"



  • io ci credo con tutte le cautele! già il fatto che in spagna sia tornato il caldo è positivo per noi adriatici, significa che l'hp sta tornado in atlantico a bloccare le perturbazioni.
    oggi su ancona tira una bella buriana anche se c'è il sole… hanno chiuso l'asse attrezzato stamattina per ghiaccio, insomma c'è l'aria di un mesetto fa.. allora mancammo l'appuntamento per un innalzamento imprevisto del minimo depressionario se non erro , e non ci restarono che le briciole la domenica mattina, stavolta speriamo bene



  • @paolo:

    io ci credo con tutte le cautele! già il fatto che in spagna sia tornato il caldo è positivo per noi adriatici, significa che l'hp sta tornado in atlantico a bloccare le perturbazioni.
    oggi su ancona tira una bella buriana anche se c'è il sole… hanno chiuso l'asse attrezzato stamattina per ghiaccio, insomma c'è l'aria di un mesetto fa.. allora mancammo l'appuntamento per un innalzamento imprevisto del minimo depressionario se non erro , e non ci restarono che le briciole la domenica mattina, stavolta speriamo bene

    è una situazione tutta sul filo del rasoio, il risultato si gioca su un delta di uno-due gradi ma in ogni caso per il fine mese è già in preventivo una risalita delle temperature quindi se anche tra il 27 ed il 28 qualcosa fioccasse in piano e sulla costa, dopo 24-48 ore sparirà ogni cosa per il ricambio d'aria… stanno cercando di venderci un'altra "emergenza gelo", mangeremo mozzarella di bufala. ;)



  • Intervento strepitoso di Francesco, poi tradotto per tutti nelle sue ultime righe, complimenti sinceri ;)


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.