Emilia, in 6 giorni il 40% delle piogge annue!



  • Alla faccia della siccità :o ….:
    BOLOGNA, 26 DIC - In Emilia-Romagna negli ultimi sei giorni si sono riversati 450-550 millimetri di acqua (disgelo compreso), pari al 40% circa della pioggia che in media cade in un anno nella regione. E’ questo il motivo dell’ ingrossamento dei fiumi (in particolare Panaro, Secchia e Reno), secondo la Protezione Civile, i cui tecnici e 400 volontari stanno lavorando in questi giorni di feste per rinforzare argini e fare fronte a frane e smottamenti. Con loro, personale della Regione, dell’ Aipo (l’ agenzia per il Po), vigili del fuoco, forze dell’ ordine, Comuni, Province, prefetture. ’’Non ci siamo quasi accorti che fosse Natale’’, ha scherzato il responsabile regionale della Protezione Civile, Demetrio Egidi. Oltre che nelle zone interessate dalle piene del Secchia e del Panaro, ci sono stati interventi in comune di Tresigallo, nel ferrarese, dove, nella notte tra il 24 e il 25, c’e’ stato un cedimento con rischio di crollo di alcune paratoie metalliche che regolano il flusso del Po di Volano. Qui e’ in corso l’ installazione di strutture in acciaio per mettere in sicurezza il manufatto idraulico. Sono comunque stati messi in preallarme una decina di comuni della zona, da Ferrara a Codigoro. Nel bolognese la piena del Reno sta defluendo, ma sono state evacuate 15 famiglie che abitano nelle zone golenali da Castel Maggiore a Cento. Inoltre e’ stato messo in allerta il Comune di Bologna per il controllo delle rive del fiume in citta’, dove spesso si stabiliscono gruppi di nomadi. Sempre per la piena del Reno, a Sasso Marconi e’ crollata una piccola diga, cosi’ e’ stato chiuso il ponte di Vizzano e costruito un bypass temporaneo sul fiume. Ci sono state anche frane e smottamenti. Nel parmense e a Dovadola, sull’ Appennino forlivese. Qui, per una frana sono state evacuate una ventina di famiglie, in attesa che l’ area interessata venga messa in sicurezza.(ANSA)



  • Cosa c'entra la siccità con la piena alluvionale di un fiume?
    La siccità e la desertificazione di ampie zone del territorio regionale della emilia romagna sono un dato di fatto che a dispetto di inutili polemiche si ripresenta ogni anno.
    Quel che sta accadendo avviene regolarmente in paesi desertici come il Maghreb. Sono fenomeni completamente diversi ed indipendenti che possono benissimo presentarsi nello stesso paese in momenti diversi.Questa acqua è dovuta ad un disgelo leggermente fuori stagione ( :o :shock: !) che invece di verificarsi a marzo aprile si verifica a natale e non escluderà anzi favorirà ondate di calore e lunghi periodi siccitosi nella lunga estate 2010 come è stato nella lunghissima estate del 2009 quando in tre mesi non è caduta una sola goccia d'acqua . Lasciamo perdere per favore certe frasette spiritose e fuori luogo, ok?!



  • Non sono frasette fuori luogo, almeno non credo la pensino così quelli che sono stati sfollati..
    Non credo inoltre che sul Magreb manchi l'anticiclone per quasi un mese intero come nel nostro caso…
    La piena di un fiume deriva comunque da precipitazioni precedenti, che sono state decisamente abbondanti
    Questo non è un caso isolato ma ormai è da quasi un mese che bene o male transitano fronti sul nostro Paese
    Quindi non mi sento ancora di dire che c'è un trend per forza verso il secco. Il tempo fa quello che vuole e lo fa piuttosto staticamente, ovvero mi sembra che vada a fasi prolungate o di bel tempo o di instabilità..



  • @Edoardo:

    Non sono frasette fuori luogo, almeno non credo la pensino così quelli che sono stati sfollati..
    Non credo inoltre che sul Magreb manchi l'anticiclone per quasi un mese intero come nel nostro caso…
    La piena di un fiume deriva comunque da precipitazioni precedenti, che sono state decisamente abbondanti
    Questo non è un caso isolato ma ormai è da quasi un mese che bene o male transitano fronti sul nostro Paese
    Quindi non mi sento ancora di dire che c'è un trend per forza verso il secco. Il tempo fa quello che vuole e lo fa piuttosto staticamente, ovvero mi sembra che vada a fasi prolungate o di bel tempo o di instabilità..

    Come spesso mi capita mi spiego malissimo :evil: :evil:

    Le estremizzazioni climatiche consistono in eccessi opposti che si susseguono sul medesimo territorio: desertificazione e siccità possono purtroppo coesistere e coesistono con alluvioni e inondazioni (sul Maghreb come in Puglia, in Emilia come in Argentina) e soprattutto due catastrofi (alluvione e siccità) non si annullano ma si sommano, danneggiando due volte gli abitanti.



  • 8-)


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.