Lunedi, risveglio bianco su parte del Nord



  • Anche se situazione non del tutto ferma stante l'incertezza sulla effettiva localizzazione del minimo :cry:

    La situazione sul Mediterraneo sarà caratterizzata nelle prossime ore dall'azione congiunta tra l'anticiclone di blocco in Atlantico e la discesa di correnti fredde orientali a scorrere sul suo bordo meridionale, entro una vasta saccatura che coinvolge gran parte degli Stati centro orientali. Questa doppia azione che si tramuterà in una sorta di battaglia masse d'aria dalle caratteristiche diverse darà vita ad una fase di maltempo su gran parte della Penisola. Nell'intento ci penserà infatti una energica circolazione depressionaria che andrà generandosi ed approfondendosi sul Mediterraneo centro occidentale, sia per l'apporto dell'aria fredda siberiana che dopo aver compiuto un largo giro, si getterà tra Spagna e Baleari, sia per il richiamo di correnti più umide meridionali, stuzzicate proprio dalla discesa fredda. Il tutto si espleterà con la genesi di un sistema nuvoloso sui mari occidentali che, arcuandosi attorno al baricentro vorticoso, si estenderà da ovest a tutta la Penisola. Il fronte nuvoloso, nel suo graduale e lento movimento verso i Balcani, favorirà tra la sera e la giornata di lunedi piogge e rovesci sparsi tal Centro e al Sud, nevosi a quote medio-alte. Al Nord invece, l'interferenza tra l'aria più mite in arrivo da sud con quella più fredda continentale in entrata in Valpadana, produrrà fenomeni più probabili a sud del Po dove si presenteranno nevosi anche in pianura, specie sull'Emilia, in particolare tra Bologna e Piacentino. Nevischio anche a Lodi, Mantova, Pavia. Qualche fiocco non si esclude anche sul basso Veneto. Lungo le coste e la Romagna invece prevarrà la pioggia. Le condizioni meteorologiche si presenteranno invece più asciutte ma molto freddo sulle Alpi. :shock:


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.