Stratosfera molto disturbata. Segnale di gelo imminente?



  • Vedremo gli sviluppi nel futuro…



  • Infatti Francesco, è da fine Ottobre circa che la stratosfera viene ripetutamente perturbata da impulsi caldi. Molto disturbata certamente. Sono convinto che se non sarà il primo affondo continentale ad interessarci direttamente, ne vedremo delle belle successivamente. In questo periodo infatti ondulazioni cosi pronunciate sono assai rare, il vortice polare dovrebbe essere bello chiuso e raccolto.!!!



  • sI INFATTI…CREDO che questo sia solo un assaggio di una colata ben più gelida che potrebbe attuarsi tra 1mese circa... :mrgreen:



  • Fantasticoooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!! Allora la teoria chiamiamola cosi del ciclo dei 300 anni è veroooo….... x chi volesse leggerlo, l'ho pubblicato io stesso al 3 dicembre sempre su qst forum..... :) !!!!!



  • si va be se la meteorogia/climatologia fosse un qualcosa di ciclico, saremmo a cavallo :mrgreen:



  • intanto io oggi, 8 dicembre, in ancona capopluogo delle marche, sto a torso nudo con la finestra aperta in camera mia e c'ho caldo!!!
    vojo il freddo!!!! :evil: :evil:



  • @fnucera3bmeteo:

    si va be se la meteorogia/climatologia fosse un qualcosa di ciclico, saremmo a cavallo :mrgreen:

    No certo….. ma delle analogie ci sono :D!!!!



  • @adoratoredelfreddo:

    Fantasticoooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!! Allora la teoria chiamiamola cosi del ciclo dei 300 anni è veroooo….... x chi volesse leggerlo, l'ho pubblicato io stesso al 3 dicembre sempre su qst forum..... :) !!!!!

    Mah, se vogliamo parlare di teorie cicliche possiamo senz'altro citare quella più appropriata in questo contesto, cioè quella inserita in un interessante paper di Baldwin e Dunkerton datato 1999 e che descrive le oscillazione dell'indice stratosferico polare NAM e del corrispondente tropoferico AO. Un' altra teoria, quella di Brewer e Dobson descrive i cicli dell'ozono e in condizioni come quelle attuali supporta la possibilità di retrogressioni di blocchi depressionari gelidi. Mettendo insieme il tutto (e semplificando all'osso) possiamo dire che, nel caso attuale, i disturbi stratosferici polari si potranno propagare verso la troposfera a distanza di diverse settimane reiterando una fase di freddo intenso a più riprese anche alle nostre latitudini. Poi sarà il disegno complessivo delle wave patterns a dire l'ultima parola.

    E infatti Francesco giustamente fa presente che potrebbe farsi sotto una ondata di gelo ancor più severa tra un mese.

    Ciaoo!



  • infatti caro Luca, voglio essere ottimista quest'anno… ;)


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.