Grandi manovre all'orizzonte, caos dominante



  • Modelli in subbuglio questa mattina nel lungo…cmq per avere un drastico cambiamento in sede europea bisogna attendere a mio avviso dopo il 15-18 del mese allorchè si farà più intensa la partecipazione straordinaria del campo di alte pressioni polare, di tipo termico, sulla Sacandinaiva e colate fredde in discesa in modo retrogrado verso OSO. Se poi le correnti occidentali rallentassero un pò in modo da favorire la risalita di anticicloni atlantici, come si intravede per il periodo di Natale, con genesi di ponti alto pressorei, potremmo avere un coinvolgimento gelido anche del nostro Paese. Se cio non fosse il tutto andrebbe perso sull'est Europeo. E arrivederci Betta!(tipico modo di dire della mia terronia...) :D



  • Scherza che non vada proprio a finire tutto ad est… :roll:



  • @Tyler:

    Scherza che non vada proprio a finire tutto ad est… :roll:

    in realtà il tragitto gelido è questo: Siberia- Balcani-grecia…virata pazzesca-Ionio-Calabria-sicilia con conseguenti metrate di neve e gelo...esponenziale!!! :lol: :mrgreen:



  • In realtà l'ipotesi Est ad oggi mi sembra molto più remota di quella tutto ad Ovest. Mi spiego, con la NAO a -2, anche tendesse a risalire dovremmo mettere in conto una depressione mediterranea in grado di risucchiare parte o tutta l'aria gelida verso Ovest. Quindi mi aspetto ancora o un completo coinvolgimento dei soli settori settentrionali e orientali d'Europa, oppure, qualora rallentasse il getto, tutto dai balcani verso l'Italia. Tutto ad Est mi pare oltremodo improbabile.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.