Il Polo in difficoltà



  • Le ripetute discese fredde verso l'Asia, il Nord America e l'Europa nordorientale tendono a svuotare di volta in volta il bacino freddo polare che cosi rimane a corto della materia prima. Il congelamento del Mar glaciale artico, nei suoi settori più orientali è in questi giorni in forte ritardo. L'indice AO che mediato per Ottobre risulterà intorno ai -1,5 spiega bene la circolazione debole del Vortice polare di basso livello.

    Ad oggi l'estensione del Polo risulta essere di 8,3 milioni di chilometri quadrati, in crescita di circa 100mila chilometri quadrati al giorno. Una anomalia di circa 1,5 milioni che ad oggi risulta la seconda mai registrata, dopo quella del 2007 di circa 300 mila unità inferiore.



  • Tu come la vedi Paolo? Molti scienziati danno il Polo per spacciato durante l'estate…entro il 2020 a settembre non ci sarà ghiaccio!!!
    Questo caldo invernale potrebbe avere conseguenze negative la prossima estate?



  • @Tyler:

    Tu come la vedi Paolo? Molti scienziati danno il Polo per spacciato durante l'estate…entro il 2020 a settembre non ci sarà ghiaccio!!!
    Questo caldo invernale potrebbe avere conseguenze negative la prossima estate?

    Per quanto riguarda la prima questione, non credo assolutamente al 2020 come data della scomparsa del ghiaccio. L'attuale trend è molto più lento e velocizzato da anomalie circolatorie. Ci sono state delle smentite da parte di altri scienziati autorevoli che spostano tutto più in la, diciamo al 2060 circa.
    Per quanto riguarda l'andamento di quest'anno l'inverno è ancora molto lungo. La prossima estate dovesse perdurare l'anomala circolazione blanda del vortice polare potremmo ancora assistere ad un annataccia, certo.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.