INDIVIDUATO IL GAS MAX RESPONSAB. DELL'AGW. IL PTBA(7.000VOLTE + dann. della Co2)



  • Ecco, che la scienza avanza nei progressi di scoperte e l'uomo come sospettato e non "complottato", come invece taluni personaggi insinuano, arriva a nuove scoperte, come questa che riconduce al fattore antropico, piu' fortemente di qualsiasi altra ILLAZIONE GRATIS, la problematica dell'attivismo deleterio in atto dell'uomo: un GAS, NON PRESENTE NATURALMENTE MA PROVOCATO DALLA SOLA ATTIVITA' UMANA, IL PERFLUOROTRIBUTOLAMMINA, dal nome impronunciabile , E' LETALE BEN 7.000 VOLTE LA FAMIGERATA CO2 ! Vien utilizzato soprattutto in creazioni Elettroniche Industriali e i suoi residui emessi, non si disperdono in atmosfera e non si legano, ma creano una sorta di BARRIERA, di sottilissima nebbia in Troposfera, regione cardine secondo gli scienziati, per ottenere, si fa per dire, un effetto serra dai max riscontri. Bene, un altro mattone o direi PILONE, crolla INESORABILMENTE, da parte dei detrattori e "parzial-negazionisti" o ottimisti del futuro climatico e dello star "tutto sommato -benone", della colpa relativa e parziale dell'uomo e del forte forieggiare del Natural decorring dello stato climatico. Studio e ricerca coadiuvato da -dott.ssa Cora Young - dott. chimico Scott Mabury- dott.ssa Angela Hong - Dipartim. Scienze di Chimica dell Atmosfera, di Toronto CAN.



  • Vabbe ma credo che le quantità di CO2 prodotta siano di gran lunga superiori… Ora che mi hai detto questo distruggerei tutte le industrie che producono questo schifo,però penso saranno quantità piccole...



  • Ma forse non leggi tanto bene….

    t'ha detto 7.000 volte piu' dannoso della Co2 ! Ergo quindi che a fronte di una particella di anidride ve ne siano sette decine di migliaia di quel gas impronunciabile! E meno male che ne sia ancora poco, quanto sara' solo la meta' dellla meta', della Co2, di certo io &te non scriveremmo piu' qui alla tastiera…cmq, ho approfondito, è pure un "veleno" che resta oltre i cent'anni in giro e che non lega con altri gas, forse percio' l'hanno individuato ora, che è ancora poco…
    senno'.......sfuggiva pure ,questo qua!



  • …. quindi effetto serra cresce esponenzialmente?



  • Se l'uso che se ne fa, non verra' contenuto, si'; bisogna pensare che venga utilizzato nei processi di creazione dei max componenti elettronici in uso oggi, come software , eprom, e schede elettr. d'ogni tipologia ,nonché in elettrodomestici a gran componente e gestione digitalizzata. Figuriamoci, nell'industriale e in Enti, che hanno cervelli e moduli completaemnte a questo servizio. Sara' molto probabilmente , come è stato per i CFC d'un tempo e il buco dell'Ozono rilevato successivamente.



  • @Proteus:

    Ma forse non leggi tanto bene….

    t'ha detto 7.000 volte piu' dannoso della Co2 ! Ergo quindi che a fronte di una particella di anidride ve ne siano sette decine di migliaia di quel gas impronunciabile! E meno male che ne sia ancora poco, quanto sara' solo la meta' dellla meta', della Co2, di certo io &te non scriveremmo piu' qui alla tastiera…cmq, ho approfondito, è pure un "veleno" che resta oltre i cent'anni in giro e che non lega con altri gas, forse percio' l'hanno individuato ora, che è ancora poco…
    senno'.......sfuggiva pure ,questo qua!

    Si avevo letto,ma pensavo se ne producesse in quantità così piccole da risultare quasi insignificante… Se non reagisce poi è un gran problema. Non ce ne libereremo mai di questa piaga penso...



  • … si lo penso anch'io... siamo destinati a produrre sempre più di questi ''mostri''....



  • @Ing.Berardi:

    Se l'uso che se ne fa, non verra' contenuto, si'; bisogna pensare che venga utilizzato nei processi di creazione dei max componenti elettronici in uso oggi, come software , eprom, e schede elettr. d'ogni tipologia ,nonché in elettrodomestici a gran componente e gestione digitalizzata. Figuriamoci, nell'industriale e in Enti, che hanno cervelli e moduli completaemnte a questo servizio. Sara' molto probabilmente , come è stato per i CFC d'un tempo e il buco dell'Ozono rilevato successivamente.

    Gia'. E questo non è che uno tra i gas letali all'effetto serra ma ve ne sono altri che contribuiscono a questo fattore. Il problema e che viene spesso usato anche in ambito ospedaliero , per macchinari quali la RMN o la TAC e i radiogrammi che si fanno nelle lastre ed altri impieghi. L'attivita' dell'uomo nell'ultimo trentennio ha dato un forte imput al sistema climatico ormai riconosciuto dal mondo scientifico come OVERTURNING, che ha inciso profondamente su tale sistema e l'ha destabilizzato, nei Cicli, Ere e periodi , in modo non ancora indefinito , in tempi misure e valori ma di certo e che l'ha fatto, e questo conta per l'unita' scientifica mondiale ( il W.M.O.



  • Ma che fosse una cretinata , opporsi o individuare solo parzialmente responsabilita' del change climatico, ad effetti naturali s'era orami eloquentemente naturalizzato davanti agli occhi di qualunque persona dal buon senso e dall'intelligenza e acume di media fattura. Qui non si tratta piu' d'avere diversita' opinionistiche: trattasi di ignoranza allo stato piu' puro e cecita' assoluta , oppure malafede programmata. In entrambi i casi o nella pluralita' d'essi, non vi sono margini di scuse validi , quando una comunita' scientif scioglie i residui dubbi in proposito.
    Io concentrerei piu' l'attenzione sulla esposizione "narrativa" del fatto; ovvero ad esempio credo che come ha detto la premiata dottìssa Iovino intervenuta ieri sulla questione (pluripremiata a S.Diego Calif.) ella ha detto che al mondo piu' dei dati e dei grafici , occorra il racconto della situazione , come han fatto sue illustre colleghe scomparse con testi e libri e tra la gente, perché cio' acuisce il senso di "presa" al problema, come fa da bambino un racconto del nonno o nonna, impressionando e quindi restando piu' attaccato alla memoria.Si, tutto sommato credo che la dottoressa avesse ragione, perché la popolazione non comprende, non ne ha le doti, per farlo, di dati e grafici sulla materia e quindi l'esposizione sia molto piu' pertinente e persuasiva. Ed il racconto, che influenzera' quindi credo maximamente le menti nel futuro ma non un racconto "fanta" , bensi' il racconto d'un change climatico in atto , come fu' per il best seller "SPRING SILENT" la primavera silenziosa del 58' negli Usa. (anno in cui non cinguettavano gli uccelli in primavera, a causa del forte uso di insetticidi)



  • Una massima di uno scienziato tedesco del mezzo sec. scorso ..

    "quando parli con un cretino, dopo dieci minuti, non sai piu' chi lo è, tra voi due…! " (xche' a parlarci è cosa inutile..quindi rischi di perderti..)


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.