IL PESO DELLA Co2 IN ATMOSFERA (Relaz. all'Antropico e al Naturale)



  • L'acceso dibattito che da anni imperversa sul fronte dell'influenza dei gas serra in atmosfera e di quanto sia il factor Natural e quanto invece l'Humans imprinting, divide molto ma a volte e fuori dai temi e dalle cause e concause, da effetti e soprattutto, "pesi"che un Gas aspecifico come la Co2 non d'origine e causa naturale, possano avere in atmosfera e quanti siano i change che apportano. Innanzitutto per chi sa di Fisica dell'atmosfera e ne mastica come il sottoscritto che ha autorita' in quanto consegue laurea in titolo e quindi non parla da unico e semplice appassionato, specificandolo serve non ad apportar acqua di fonte ai "propri" bensi' a chiarir idee a chi giunga sul post, e si possa chiedere in base a quale titolarita' si fanno delle specifiche, ecco si fanno per questi motivi. Detto cio', si diceva che quanto e quali siano i "pesi" che le 2 manovre hanno, ovvero Co2 nat. e di antropica genesi; differenti e poco conosciuti ma difformi senza dubbio, questo la scienza attuale l'ha ben compreso. Quindi si evince come la distribuzione dei 2 pesi, sia letterlam. il piu' delle volte "ignorata" nei vari argomenti che la trattano, per pura ignoranza a sua volta, e che quindi ne venga inficiato tutto l'argomento, perché se parlo d'una materia partendo pero' di presupposti "basilari" errati, tutto cio' di cui staro' trattando, né verra' contaminato & alterato, in una sorta d'effetto DOMINO, proprio concatenando piu' errori, uno dietro l'altro. Il Global Warming è fermo dal 2002, in buona sostanza. E' un effetto che la scienza denomina sotto il termine " IATO". O meglio lo è stato. Perché ahime' dopo la meta' del 2013, esso ha ripreso a correre e il 2014, attestandosi tra il 3° o 4° anno piu' caldo(Globalm.) né è la riprova schiacciante, vista la pur sempre bassa Solar Activity.
    I dati a disposizione si basano su d'un modello d'acquisizione che si ritiene superato. La t° media globale , in crescita proiezionale senz'altro nel prossimo secolo, non si sa pero', né di quanto né in quanto tempo. Perché vi sono tutta una serie di studi odierni, sia sull'interazione della Co2 di fattura antropica che come citato all'inizio , ha un "peso aspecifico" cioe', non ancora quantificato ed è tema questo strettamente di pertinenza della FISICA , non alla portata di chiunque, che con qualche dato, con qualche "memory-diaries", vuol lasciar intendere che tutto puo' esser spiegato, no, purtroppo nn è cosi magari fosse di cosi semplificata lettura. I soli dati di raffronto col passato, con le ERE, PALEOCLIMATICHE, piu' che geologiche, non è piu' sufficiente ( se mai lo fosse stato..) a dipanare i dubbi sulle ns conoscenze su questo tema. Per ora sappiamo questo, che uno ha un peso e il secondo , un altro. E non va' semplicemente fatta la somma dei due. Sarebbe cosi facile allora la fisica. Vanno prima individuati i due pesi e soprat. , divisi, ma prima quantificati. Si sta lavorando.



  • bravo andrew…. interessante sempre... ma io mi chiedo solo una cosa... ma come possiamo noi fare appunto dei confronti e dire che questo è l'anno più caldo DI SEMPRE quando solo da un paio di secoli stiamo misurando temperatura ecc ? Cioè, voglio dire, abbiamo alle spalle 4 MILIARDI di anni... che ne sappiamo noi di come era il clima? Grazie della tua eventuale risposta =) =)



  • Acuta osservazione , adoratore, ma sai un "valore" attribuito in tutti questi anni c'è sempre stato sulla t° media glob. E l'odierno ci dice questo, ora. Anch'io esprimo un certo scetticismo al riguardo, altro non fosse che essendoci anche cosi diffusamente, frequenza d'estremi, credo (supponendo) che sia molto alterata la t° glob planetaria, prenderla con certezza assoluta, oggi, è senz'altro molto piu' difficile di ieri. E con tutti gli ausilii tecnici; l'estremizzazione, è un forcing, che puo' interagire molto con una media, giornaliera, settim., o mensile e persino annuale, perché tali estremi, s'addizionano.



  • appunto…. quindi ecco perché io personalmente non concepisco questa farsa del AGW... d'altronde nel Medioevo vi fu il ''periodo caldo'' e allora per certo non c'era alcuna emissione di CO2 ad opera umana !!!



  • @adoratoredelfreddo:

    appunto…. quindi ecco perché io personalmente non concepisco questa farsa del AGW... d'altronde nel Medioevo vi fu il ''periodo caldo'' e allora per certo non c'era alcuna emissione di CO2 ad opera umana !!!

    Occorre far un po' di chiarezza,

    l'AGW o effetto serra, non è una farsa ma è reale e c'è. I migliori scienziati al mondo se ne occupano cosi' come i meglio governi e governanti, incitano sempre ad un controllo delle emissioni e s'adoperano in tal senso, per cercare d'arginare un problema che è divenuto incisivo oltre che bisognoso d'uno stretto giro di vite. Solo che è stato sovrastimato, strumentalizzato e piu' che altro, "politicizzato" e questo non va'. Ma un apporto c'è e resta attivo , purtoppo in atmosfera da contributo dell'attivita' umana. D'altronde siamo in tanti e …consumiamo, e non tutte le fonti energetiche son di derivaz. naturale, da qualche parte s'inquinera' pure un tot, ti pare? Ma il fattore del post , è altro; riguarda delle distinzioni che andrebbero fatte e che molto poco si fanno o se ne tien conto. Come specificato , cioè , il "peso" delle due Co2. L'una naturale , da evaporazione, l'altra per contributo emissivo. Ma quantificarle è un impresa. Questo conta imprescindibilmente. E lo si fa, poco e male. Ma non per cattivi rilievi ma piuttosto perché tenta di spiegarti , ad esem., come faresti a dividerle esattamente o in prossimita' (del val. exat.) come fai, a includerci il "peso" delle forzanti e l'esclusione degli effetti compensatori, ossia quegli effect anche naturali che riescono a contrapporsi per reazione , ad un elemento <<intrusivo>> come puo' esserlo l'azione umana. La Co2, di NATURAL- PRODUCTION, va' differenziata dal prodotto di emissioni sotto la Ns responsabilita'. Per bene. Per capirci meglio, e di piu'. Tutto qui. Bye;)</intrusivo>



  • Gia', pero' l'imoprtante e che il contributo c'è ed è forte. E non va' sottostimato e messo con la corretta proporzione, che in diversi non gli danno(peso aspecifico) parlando sempre di "clima del passato" e cazzate simili. Il clima di millenni fa non lo sa nessuno. Tanto meno i global-scettici,che paion sapere tutto costoro. Il GW è un fatto per cui si lotta, per un globo migliore d'adesso. Non un allucinazione collettiva contagiosa. Casomai, di "complottismi vari" ci soffre poverino colui che si mette fette di prosciutto agli occhi. O l'ignorante che non sa un cacchio, ma parla …parla...parla....di trend nuovi a venire, da anni oramai.....ma o'….., n'dov'è che sono? e per caso, né su sogni..? Io credo, che costoro, fondamentalmente , "sognano proprio" un ..."""Avventura climatica""".....alla....Indiana Jones, con gelo.......neve........t° polari da quasi peg........, insomma suvvia, un importante ed eclatante stravolgimento, della ........
    quotidianeta', che l'han proprio.....ammazzati di noia! (non te' adoratore....son altri i destinatari...!) ecco, supporrei che tutto cio' li renda....anticonformisti della ......meteoclim. ! ma a' voglia te' de aspetta'........poverini!



  • =) grazie della delucidazione andrew… sempre molto chiaro =) .... bah.... si non nego una tendenza al caldo ! Per mia sfortuna ahahaha



  • Una precisazione -

    Ritengo doveroso chiarire un aspetto sugli argomenti trattati qui al forum sinora: io non assumo né tantomeno ho, ne mai avuto, una posizione riguardo il freddo/caldo, nonché lo spinoso problema che tanto divide appassionati e scienza , sul global warm. e sull'antropicita' e correlamenti vari. Non ne ho mai avute di preferenze, perché ho sempre ritenuto che essendo univocamente e unilateralm. schierati , non si possa fare della buona scienza ma si resti comunque ancorati imprescindibilmente, ad una propria "ideologia" di massima, forse nel tempo anche inconsapevolmente, pero' ci si resta. E quindi ne venga poi, inficiato il lavoro e le proprie espressioni in esso. Se cio' è potuto o è apparso anche x un attimo, non posso che scusarmi ma non credo…per cui, faccio del mio meglio per apportare da quel che nel mondo si studia sulle varie materie di questa scienza, senza alcuna "corsia preferenziale", cosi' come QUESTA SCIENZA RICHIEDE. L'ho voluto precisare, in base anche a messaggi e chiamate di utenti forumisti e conoscenze "varie". Cosi' come nessuno qui al sito di 3bm sia in difformita' d'unilateralita',su questi argomenti, come un ottimo sito puo' essere. Poi, nel prive', ognuno puo' avercele le proprie idee..non certo che che prevalgano nella professione. Thank's



  • @adoratoredelfreddo:

    =) grazie della delucidazione andrew… sempre molto chiaro =) .... bah.... si non nego una tendenza al caldo ! Per mia sfortuna ahahaha

    tu sei sempre stato corretto e affine ad una posiz. ben delineata dal tuo nick. Oltreche' un affezionatissimo…,tifare per il freddo t'accomuna a me..non amo molto il caldo, (sudore ,panni appicicaticci...cervello che non va' ! ! !....) ciao;);)



  • @andrew:

    Una precisazione -

    Ritengo doveroso chiarire un aspetto sugli argomenti trattati qui al forum sinora: io non assumo né tantomeno ho, ne mai avuto, una posizione riguardo il freddo/caldo, nonché lo spinoso problema che tanto divide appassionati e scienza , sul global warm. e sull'antropicita' e correlamenti vari. Non ne ho mai avute di preferenze, perché ho sempre ritenuto che essendo univocamente e unilateralm. schierati , non si possa fare della buona scienza ma si resti comunque ancorati imprescindibilmente, ad una propria "ideologia" di massima, forse nel tempo anche inconsapevolmente, pero' ci si resta. E quindi ne venga poi, inficiato il lavoro e le proprie espressioni in esso. Se cio' è potuto o è apparso anche x un attimo, non posso che scusarmi ma non credo…per cui, faccio del mio meglio per apportare da quel che nel mondo si studia sulle varie materie di questa scienza, senza alcuna "corsia preferenziale", cosi' come QUESTA SCIENZA RICHIEDE. L'ho voluto precisare, in base anche a messaggi e chiamate di utenti forumisti e conoscenze "varie". Cosi' come nessuno qui al sito di 3bm sia in difformita' d'unilateralita',su questi argomenti, come un ottimo sito puo' essere. Poi, nel prive', ognuno puo' avercele le proprie idee..non certo che che prevalgano nella professione. Thank's

    Mai avuto dubbi, sig andrew. Casomai su altri personaggi del forum.

    Avrei da far notare una cosetta poi, a costoro….

    Anno 2013- Caldo (globalm. !) Anno 2014 - Piu' caldo in primissime posizioni assolute!!!

    Inverno 2014 (specie Gennaio e Febbraio) ++ caldi - TUTTI ANNI SENZA …"ELNino" !

    e poi si ...."blattera" di climaticita' inficiata...."molto assai probabilisticamente , tantisssimamente...da questi fenomeni! e da attivita'

    solari congiuntamente ed assai anch'esse ...tantissimamente probabilistico/favolistico...e altre stron..te sui generis,

    sul surplus caldo. Che non c'entra nulla perché nelle ere climatiche , dei passati remoti,oltretutto, neppure si sapeva e s'era a conoscenza dei fenomeni di El NiNO/ Nina, che invece con altissima possibilita' sono proprio dei fenomeni , data la loro scoperta, causati dal forte surplus dell'Oceano PIU' GRANDE AL MONDO ! SURPLUS, ANTROPICI!
    Negazionista, fa rima con FASCISTA!



  • Qui vi sono taluni che "comprimono" questa scienza meteoclimatica con dati univochi e con affermzioni prive di contenuti(come i loro dati..)
    Parlare o citare degli esempi che hanno nella "fluttuanza" , ovvero nella <non-determinabilita'>la base disquisitoria , e' quel che fanno e li "contraddistingue , ovunque essi siano e vadano.

    Non sanno di PALEOCLIMATICA, di piu' di quanto ne sappia un asino. Anzi, molto spesso la materia vien pure confusa con altre discipline , che nulla c'entrano con questa.
    Non si puo' iniziare con "questi" , nessuna discussione DEGNA del minimo valore scientifico o parvente di questo, perché sono palesemente schierati in modo quasi vergognoso, e il bello e che tentano d'occultarsi pure.

    Le anomalie fin qui riscontrate, e degne d'esser annotate , come LEI fa Sig. Andrew ( e glielo scrivo in maius.), dal 1994 ad oggi ….....

    A LIVELLO GLOBALE NON SI SON MAI REGISTRATE, SULLA FACCIA DEL GLOBO. QUELLO TERRESTRE! (non si sa mai, a volte altri parlassero d'altri globi….) MAI! LI HO IO I DATI PERSONALMENTE, E VERI! MAI. NIETCHE ! NEVER ! NUMQUAM ! in lingua ns madre…..Ok?'...e chi li vuol, puo' chiedere..con anticipo pero', glieli daro' con calma il day after! Son lunghi elenchi, ormai. Come gli anni del surplus (oramai....)</non-determinabilita'>



  • Infatti, ing.

    gli estremi, le t° sotto l'influenza degli stessi (sbalzi termici in pochissime h., di cui non s'ha un preciso annovero) i tornado, le trombe d'aria marine e di terra,che in questi ultimi imperversano molto su territorio italico e in Mediterraneo tutto, sono l'imprinting del new assetto climatico, dovuto in larga proporzione anche all'effetto serra. E per questo che i "dati-odierni", saranno oggetto di gran studio per docenti ed apprendisti di questa scienza del e nel futuro, perché con tali forcing all'interno , è molto improbabile (anzi direi nulla) la possibilita' che simile fenomenologia estremizzata da tal fattori, sia sia avuta in passato. Nelle leggi della FISICA, una cosa per R-I-P-E-T-E-R-S-I DEVE NECESSARIAMENTE AVERE STESSI INGREDIENTI, e questo non è né possibile né mai accaduto. A parte il fatto che la 1a INDISSOLUBILE LEGGE CLIMATICA E': " IL CLIMA , NON MAI UGUALE A SE STESSO ! " ( E' la prima nozione che s'insegna nelle scuole di questa disciplina..!) saluti cordiali.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.