1905…caldo eccezionale in Italia



  • Corsi e ricorsi storici….pensate un po', nel 1905, anni luce prima del global warming, uscivano articoli così. Interessante notare come anche allora fossero Bologna e Firenze le regine del caldo!!!



  • sì d'accordo ma era il 4 luglio non ottobre!!!!



  • Cosa c'entra ottobre???
    Stiamo parlando di 40°C a Luglio oltre un secolo fa!
    Cmq troverà qualcosa anche sui record di Ottobre nel passato



  • Al di là del mese è una interessantissima testimonianza, che ci fa vedere come i 40° fossero merce rara a Rome, per quei tempi, piuttosto che a Firenze o Bologna. Allora fu ritenuto un fenomeno raro e si parlava del solo Luglio, che era normalmente il periodo più caldo, specie a ridosso del Solleone, periodo che si chiama così non per caso.

    A me, oltre alla parte meteorologica (e non metereologica, come il cronista dell'articolo sciorina ignaro, forse, d'errare), piace leggere fra le righe di un modo di scrivere e d'esprimersi di sessanta anni precedente la mia nascita. Quindi leggere "istrada" piuttosto che strada, ecc.

    E poi, che Iddio li abbia in pace, mi ha fatto sorridere la descrizione dei lutti derivati dal caldo anomalo. Si parla di insolazione per giustificare genericamente tutti i decessi, e badate che anche mia madre parlava di insolazione! Certamente oggi si parla di ipertermia o di colpo di calore, ed il termine "insolazione" non è stato pensionato del tutto, ma la descrizione delle morti è esilarante (mi si passi il termine, non voglio certo mancar di rispetto a quei morti), poiché "cessò repentinamente di vivere", "morì improvvisamente", "stramazzò al suolo fulminata" e "fu colto da insolazione e morì all'istante" sono terminologie, appunto, d'altri tempi. Fa specie osservare come oggi, a centoquatto anni da allora, in parecchi muoiano per le conseguenze di un'ondata di calore, soprattutto per averla sottovalutata ed aver sopravvalutato il proprio fisico.

    Qual'è la differenza?

    che se anche i morti fossero quantitativamente gli stessi, oggi sui giornali si parlerebbe solo delle vittime di incidenti stradali o di una delle tante pandemie a cui quest'umanità deve e dovrà sottostare. Dei morti dal caldo si parla solo se lo sponsor dei condizionatori paga, perché il Climate Change prima è un business, poi, parecchio poi, è un'emergenza sociale.



  • sì tyler sarebbe interessante trovare un settembre rovente comq quello del 2009 o anche un mese invernale con temperature primaverili come suucesso negli ultimi anni.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.