Il "precondizionamento" stratosferico



  • Di cosa si tratta: l'Ente Stratospheric Group del FU di Berlino, ha condotto diversi studi con scoperte di rilievo sulle dinamiche, interazioni e correlamenti veri tra alta atmosfera e Oceani, cicli solari e Index stagionali.
    Uno di questi , è il PRECONDIZIONAMENTO STRATOSFERICO, che puo' subire il VPS nei mesi autunnali, tra i quali spicca Ottobre. Episodi di Stratwarming sono stati sufficientemente elaborati ed attribuiti alla connessione con l'Index QBO- e MIN. SOLARE. Invertendo i valori (QBO+ MAx Sol.) e (QBO+ MIN: SOL.) tendono ad un NAM ++ e pochi Stratw.
    Detto cio', il PRECONDIZ.STRATOSF., avviene quando in autunno l'attivita' convettiva o meglio l'intensita' della stessa, e degli HEAT FLUX in sede tropicale inizia ad essere elevata, tale da influenzare la TROPOPAUSA che favorisce questi transfert caldi, verso l'alto. Aumenta l'anomalia della vorticita' potenziale e propagazione verticale delle ROOSBY WAVES e inizia cosi' l'interagire col VP gia' da allora (Ottob)
    Quindi, com'è evidente i pattern di NAO (AO) iniziano a correlarsi in questo stato di cose con il VP, e quando v'è NAO -, gia' in autunno, favorisce il Wave -Breack del VP, il contrario con segno NAO+ (impedenza) con seguente interconnessione verso Pattern AO+/AO-, e Feedback che ha ripercussioni su stessa NAO e SSTA Atlantiche.
    Un Precondizionamento "caldo" del VPs, v'è stato nello scrso autunno 2014. Su queste basi, si puo' da soli trarne una conclusione su come possa comportarsi il VPS nel corso di questa stagione invernale, che è giunta nel mezzo e direi nella porzione piu' interessante. Non è detto scontato per il nostro asse Euro Mediterraneo un eventuale EVENT ma non è neppure escluso. Pero' vè una base di partenza abbastanza buona, quella appena spiegata, altri anni, no.



  • …... quindi in parole più semplici per noi profani, caro andrew, ciò vorrebbe dire che abbiamo ancora buone possibilità per una fase continentale ? Grazie delle delucidazioni =)



  • Spiegazione d'alto profilo meteo ma d'altronde lo conosciamo andrew



  • La propoagazione verticale degli heat Flux da Tropo a Stratosfera, è rafforzata con anni di QBO- (al contrario con QBO+[ + min.sol.]) e con stato d'un altro index di rilievo su quest0aspetto, quale l'ENSO, che posit.(+) rafforza e neg.(-) impedisce.
    Su questo, citerei la presenza de EL NINO: quando presente,questo fenomeno rinforzaanc'esso il gradiente termico alla superfice terrestre e favorisce la propagazione verticale delle ROOSBY WAVES (conseguenziale aumento dell'EP FLUX).
    Negli ultimi anni o qualche decennio,l'ingerenza de EL NINO pare, anzi è, meno forte, a causa soprattutto nel BOREO (emisferico) del GLOBAL WARMING piu' elevato (anni 80'-2008) che amplificava l'effetto alle latitudini medio-alte, riducendo il GRADIENTE VERTICALE.

    Cio' appare evidente con correlazione EL NINO/ AO, che nel periodo 1950/1980, era prevalentemente negativo (-) per poi passare in positivo prevalente, negli ultimi 25-30 anni.
    Ma c'è un altro aspetto rilevante: in Inverni dai connotati con NINA, i venti zonali orientali susseguenti a MW (Major Warm.) pare si diffondono da Stratosf. a Troposf. inducendo ANOMALIE BARICHE AL POLO DEL TUTTO SIMILI A FASE NAM NEGATIVA.Con El Nino, viceversa, i venti zonali orientali restano confinati in STRATOSFERA, inibendo la PROPAGAZIONE VERSO QUOTE INFERIORI, impedendo cosi' un RIALZO BARICO POLARE.



  • @adoratoredelfreddo:

    …... quindi in parole più semplici per noi profani, caro andrew, ciò vorrebbe dire che abbiamo ancora buone possibilità per una fase continentale ? Grazie delle delucidazioni =)

    perche' "vedi" quasi con forcing (a major causa,cioè), continentale?'

    puo' essere anche direttamente ….polare(ovv. artica); non è detto che debba essere in un modo o nell'altro per una qualche causa (calendoscopica..)



  • …. caro prof... siccome non sono esperto in materia chiedevo delucidazioni =) ....



  • @p.franco:

    La propoagazione verticale degli heat Flux da Tropo a Stratosfera, è rafforzata con anni di QBO- (al contrario con QBO+[ + min.sol.]) e con stato d'un altro index di rilievo su quest0aspetto, quale l'ENSO, che posit.(+) rafforza e neg.(-) impedisce.
    Su questo, citerei la presenza de EL NINO: quando presente,questo fenomeno rinforzaanc'esso il gradiente termico alla superfice terrestre e favorisce la propagazione verticale delle ROOSBY WAVES (conseguenziale aumento dell'EP FLUX).
    Negli ultimi anni o qualche decennio,l'ingerenza de EL NINO pare, anzi è, meno forte, a causa soprattutto nel BOREO (emisferico) del GLOBAL WARMING piu' elevato (anni 80'-2008) che amplificava l'effetto alle latitudini medio-alte, riducendo il GRADIENTE VERTICALE.

    Cio' appare evidente con correlazione EL NINO/ AO, che nel periodo 1950/1980, era prevalentemente negativo (-) per poi passare in positivo prevalente, negli ultimi 25-30 anni.
    Ma c'è un altro aspetto rilevante: in Inverni dai connotati con NINA, i venti zonali orientali susseguenti a MW (Major Warm.) pare si diffondono da Stratosf. a Troposf. inducendo ANOMALIE BARICHE AL POLO DEL TUTTO SIMILI A FASE NAM NEGATIVA.Con El Nino, viceversa, i venti zonali orientali restano confinati in STRATOSFERA, inibendo la PROPAGAZIONE VERSO QUOTE INFERIORI, impedendo cosi' un RIALZO BARICO POLARE.

    Nel 2011 ci fu una Nina molto forte. Mi ricordo di aver letto un giorno un articolo sul sito dove mettevate un punto interrogativo sulla possibilità di avere un inverno freddo in europa e Nord America a causa della Nina. Come mai invece abbiamo avuto lo stesso una AO++? Insomma se c'è El Nino o la Nina sempre nel didietro ce la prendiamo… Questo global warming ci porterà alla rovina,e a me a emigrare verso i paesi nordici :'(



  • @adoratoredelfreddo:

    …. caro prof... siccome non sono esperto in materia chiedevo delucidazioni =) ....

    Allora ti spiego: il caso in questione è se si concretizzera' per la zona Euro, una bilobazione dal Polo; nel caso in cui fosse cosi', credo che nell'attuale scacchiere possa presentarsi piu' artica, questo perche' il continentale "aggira" e giunge da nordest ma con la giusta configurazione. Di certo un blocking zonale ma la differenza la fa' soprat. il fatto che il promontorio dell'hp dev'essere obliquo, con verticale SW-NE, tanto da poter far discendere dalle lande russe l'aria fredda. Non è l'unico caso ma molto frequente, in avvezioni continentali. Pero' nella proiez. a medio-lungo, per ora non l'intravedo.



  • @Ghiaccio96:

    Nel 2011 ci fu una Nina molto forte. Mi ricordo di aver letto un giorno un articolo sul sito dove mettevate un punto interrogativo sulla possibilità di avere un inverno freddo in europa e Nord America a causa della Nina. Come mai invece abbiamo avuto lo stesso una AO++? Insomma se c'è El Nino o la Nina sempre nel didietro ce la prendiamo… Questo global warming ci porterà alla rovina,e a me a emigrare verso i paesi nordici :'(

    Infatti, è come dici ma la riflessione è appunto che come si citava dal 1980(c.a.) anche in episodi di Nina, puo' starci un index AO+. Causa del G.W.? E' dibattuta la cosa e controversa. Puo' darsi ma rammenterei quanto detto sui "valori fantasma" come per il NAM accennato poco sopra. Il fatto è che il G.W , puo' ""oscurare"" o intercorrealarsi con altri Index.



  • grazie mille prof…. speriamo bene !!!!


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.