E non finisce qui…



  • Come si diceva la perseveranza del blocco impone una continua discesa di masse di aria gelida verso il mediterraneo con probabili genesi di aree depressionarie secondarie. E' probabile anche l'aumento sul lungo termine della pressione tra la Russia e la Scandinavia con alta pressione a bicella e colate fredde in rotta verso l'Italia. Tuttavia, prima che l'atlantico possa portare un radicale cambiamento con le piogge in grande stile sul Nord Italia, tipicamente autunnali, è possibile che altre piogge anche intense possano coinvolgere ancora una volta il Sud e le Isole, zone dove risiederà un area depressionaria tra Ionio, basso tirreno e Grecia.



  • perfetto (si fa per dire…) alto tirreno e NW sotto ombra. Tanto siamo messi bene....

    Ma che ce potemo fa'? La natura fa quel che vuole....



  • e intanto, rimane aperto il canale quasi-invernale…



  • @fnucera3bmeteo:

    Tuttavia, prima che l'atlantico possa portare un radicale cambiamento con le piogge in grande stile sul Nord Italia, tipicamente autunnali, è possibile che altre piogge anche intense possano coinvolgere ancora una volta il Sud e le Isole, zone dove risiederà un area depressionaria tra Ionio, basso tirreno e Grecia.

    Esatto Francesco. Io porrei l'attenzione in particolare nella giornata di venerdì. Il lobo depressionario del blocco a bicella, presente in media troposfera e disegnato dalla discesa di un ramo secondario del getto polare, potrebbe infatti transitare sopra un'area fortemente baroclina nei pressi della Sicilia, con l'Atlante sempre pronto a lavorare l'eventuale minimo al suolo. Se tutto andasse per filo e per segno, attenzione a Sicilia, Calabria e sud Puglia!!

    Ciao!
    Luca



  • si certamente Luca ;) , le regioni meridionali saranno le pù penalizzate. con assi di saccatura che transitano, l'innesco di aree depressionarie secondarie è molto probabile in un azona compresa tra la Sardegna meridionale, la Sicilia e lo Ionio. Qui, come dici giustamente te, è un area molto baroclina per cui sistemi frontali stazionari potranno recare ancora abbondanti prcipitazioni. Per il momento tuttavia, l'Atlante non credo abbia influenza, vedremo in seguito possibili aggravanti…Purtroppo!!! :geek:



  • @fnucera3bmeteo:

    si certamente Luca ;) , le regioni meridionali saranno le pù penalizzate. con assi di saccatura che transitano, l'innesco di aree depressionarie secondarie è molto probabile in un azona compresa tra la Sardegna meridionale, la Sicilia e lo Ionio. Qui, come dici giustamente te, è un area molto baroclina per cui sistemi frontali stazionari potranno recare ancora abbondanti prcipitazioni. Per il momento tuttavia, l'Atlante non credo abbia influenza, vedremo in seguito possibili aggravanti…Purtroppo!!! :geek:

    ehi fra come saremo messi noi adriatici? :?



  • non tanto bene… :D ;)



  • Una volta gli esperti di meteo e clima partecipavano di piu alla discussione .



  • Ciao a tutti, condivisibile quanto dici Francesco, anche se io continuo a credere che l'Adriatico avrà un evento anche tosto entro febbraio. Spero che ci possiamo "divertire" un po' tutti, magari a momenti alterni. Per il meridione è durissima se le cose continuano così, ma nella meteo mai dire mai! ;)



  • Francesco nucera, credo quando può interviene, su luca francamente non l ho piu visto, nemmeno nel portake dove scrive lui


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.