Ecco l'inverno che sara'



  • **Mettiamo subito l'accento sul mese,che dopo l'analisi studiata personalmente, potra' darci l'impronta piu' invernale: il Capitano. Ovvero, GENNAIO, il capostipite dei mesi e quindi cosi' denominato da sempre. Interessante poi, vederne nel dettaglio analitico la fase tra 1a e 2a decade, quando la "spaccatura" del VpS, si fara' piu' cruenta e s'entrera' nel cuore vivo dell'inverno ,della sua morfologia e delle sue espressioni fenomenologiche di maggior risalto.

    Quale indicazione quindi trarne; abbiamo gia' assistito ad un cambio di pattern dopo un autunno che definir "mite" e poca cosa ma cmq, pur sempre in questo trascorso ponte dell'Immacolata,s'e' visto un change piu' corposo e il ristabilirsi delle medie termiche, piu' consone al periodo e in qualche caso anche un po' sotto ma cio' è naturale con l'arrivo d'aria d'estrazione polare. Proseguiremo nel prox w.e. ( 14/15 Dic.) con delle infiltrazioni da NW, pilotate dall'ingresso artico cui si faceva accenno pocìanzi, e tale corridoio, convogliera' il tempo sino alle porte natalizie, con un clima piu' frequentem. disturbato talvolta pe certi passaggi, sulle regioi di Nw e sul Tirreno che non su altri settori.

    Fino alla fine dell'anno, poche soluzioni in seno alla proiezione. Quindi si salta al mese nominato precedentem. e che spesso a fatto conoscere dei connotati prettamente invernali nei trascorsi.

    Gennaio,all'inizio proprio, potrebbe sembrar inconcludente ma sara' un effetto dell'Hp che si sara' nel frattempo estesa per meridiani e che lascera' presto la strada a quello che io vedo come il periodo D.O.C. dell'inverno: la fine della 1a decade!
    Allora s'assistera' , secondo questa analisi,che non voglio dire di prendere con cautela ma ricordare che in materia delle difformita' per interventuti forcing o altri fattori e pur sempre un fatto reale, fatta la premessa (cui do' basse %),
    dicevo che con alta stima, succedera' il fenomeno di 1o StratWarming al Polo e l'intrusione piu' massiva d'aria dapprima artica ,a poi, e questo e' il fatto piu' incisivo della proiezione, di aria dal Continente, con ingresso come sempre, dalla porta di Ne, quindi dal Friuli in giu', per il settore Adriatico, che vedra' in quel periodo o giu' di li', delle nevicate e calo termico piuttosto corposo.

    Poi s'assistera' ad una ripresa termica ma temporanea nella fase centrale del mese [ 16-21,+o- ] con ristabilirsi di condizioni sia sotto l'aspetto fenomenologico sia sotto quello termico.
    Ma in 3a decade, ecco possibile un nuovo sviluppo per nuova bilobazione del Vp; assisteremo ad una nuova ricaduta dell'asse artico-Continentale, con indirizzo sia per il C.Sud, che per l'area Adriatica, di fenom. nevosa e forti gelate.

    Quindi, concludendo questa "mia", su quale inverno c'attenda nel prospetto, vi è da osservare che il dettaglio analitico,inquadra questa proiezione, in base al fatto che il VPS avra' degli S.W. in fasi, di 2 o 3 …."turni", non fortissimi ma cmq in grado di determinare quanto detto sopra. Non attendiamoci pero', niente di stravolgente o eccezionale, che rammentandolo ancora una volta, puo' esser determinato solo da fenomeni di forcing dell'ultim'ora,quindi non prevedibili su lunga scala,cio' è bene sempre averlo a mente. Questa la proiezione analitica. Buon inverno. Ave.**



  • ….. caro Professore, che bello.... mi sento rincuorato e spero vivamente che ciò accada.... grazie !!!



  • Tendenza possibile prof.

    quello è il periodo di maggior attivita' da Warming stratosferici. E quest'inverno , il nucleo del Vp, non ha l'eccentricita' cosi' compatta dello scorso. Un buon segno.



  • Mari dei ns bacini e continente est , al di sopra della media stagionale. Viatico aperto a piogge se l'Atlantico persiste..

    piogge anche copiose. Il freddo è nuovamente altrove, da 2 anni a questa parte.



  • S'avvalora col passare dei giorni l'ipotesi proposta in questo post dal prf.

    Infatti, per l'Epifania gia' alcuni modelli, propongono la possibilita' d'una frantumazione del Vp,che determinerebbe nuove irruzioni in via da definire. Tutto sta', a mio avviso, nel comportamento delle due princip. onde planet., la wave1 e 2, che inciderebbero sul comportamento del VP. Come ci dice il prf., dopo un rialzo termico post -capodanno, si sciogliera' la prognosi. Per ora è neve e freddo in gran parte della penisola.



  • @p.franco:

    **Mettiamo subito l'accento sul mese,che dopo l'analisi studiata personalmente, potra' darci l'impronta piu' invernale: il Capitano. Ovvero, GENNAIO, il capostipite dei mesi e quindi cosi' denominato da sempre. Interessante poi, vederne nel dettaglio analitico la fase tra 1a e 2a decade, quando la "spaccatura" del VpS, si fara' piu' cruenta e s'entrera' nel cuore vivo dell'inverno ,della sua morfologia e delle sue espressioni fenomenologiche di maggior risalto.

    Quale indicazione quindi trarne; abbiamo gia' assistito ad un cambio di pattern dopo un autunno che definir "mite" e poca cosa ma cmq, pur sempre in questo trascorso ponte dell'Immacolata,s'e' visto un change piu' corposo e il ristabilirsi delle medie termiche, piu' consone al periodo e in qualche caso anche un po' sotto ma cio' è naturale con l'arrivo d'aria d'estrazione polare. Proseguiremo nel prox w.e. ( 14/15 Dic.) con delle infiltrazioni da NW, pilotate dall'ingresso artico cui si faceva accenno pocìanzi, e tale corridoio, convogliera' il tempo sino alle porte natalizie, con un clima piu' frequentem. disturbato talvolta pe certi passaggi, sulle regioi di Nw e sul Tirreno che non su altri settori.

    Fino alla fine dell'anno, poche soluzioni in seno alla proiezione. Quindi si salta al mese nominato precedentem. e che spesso a fatto conoscere dei connotati prettamente invernali nei trascorsi.

    Gennaio,all'inizio proprio, potrebbe sembrar inconcludente ma sara' un effetto dell'Hp che si sara' nel frattempo estesa per meridiani e che lascera' presto la strada a quello che io vedo come il periodo D.O.C. dell'inverno: la fine della 1a decade!
    Allora s'assistera' , secondo questa analisi,che non voglio dire di prendere con cautela ma ricordare che in materia delle difformita' per interventuti forcing o altri fattori e pur sempre un fatto reale, fatta la premessa (cui do' basse %),
    dicevo che con alta stima, succedera' il fenomeno di 1o StratWarming al Polo e l'intrusione piu' massiva d'aria dapprima artica ,a poi, e questo e' il fatto piu' incisivo della proiezione, di aria dal Continente, con ingresso come sempre, dalla porta di Ne, quindi dal Friuli in giu', per il settore Adriatico, che vedra' in quel periodo o giu' di li', delle nevicate e calo termico piuttosto corposo.

    Poi s'assistera' ad una ripresa termica ma temporanea nella fase centrale del mese [ 16-21,+o- ] con ristabilirsi di condizioni sia sotto l'aspetto fenomenologico sia sotto quello termico.
    Ma in 3a decade, ecco possibile un nuovo sviluppo per nuova bilobazione del Vp; assisteremo ad una nuova ricaduta dell'asse artico-Continentale, con indirizzo sia per il C.Sud, che per l'area Adriatica, di fenom. nevosa e forti gelate.

    Quindi, concludendo questa "mia", su quale inverno c'attenda nel prospetto, vi è da osservare che il dettaglio analitico,inquadra questa proiezione, in base al fatto che il VPS avra' degli S.W. in fasi, di 2 o 3 …."turni", non fortissimi ma cmq in grado di determinare quanto detto sopra. Non attendiamoci pero', niente di stravolgente o eccezionale, che rammentandolo ancora una volta, puo' esser determinato solo da fenomeni di forcing dell'ultim'ora,quindi non prevedibili su lunga scala,cio' è bene sempre averlo a mente. Questa la proiezione analitica. Buon inverno. Ave.**

    Fatto salvo dell'evento alqauanto repentino e brusco ma anche piuttosto "meteora" di fine d'anno, si guardi nel prospetto quest'analisi, che secondo me (niente della materia di cui parliamo, è dato x scontato..) rimane straordinariamente attuale …

    ....." GENNAIO : " ...nulla sino a meta' mese (!!!!) e poi da 2a decade in avanti...." Aho'.... è del 12/12/2014 ! comunque vada , per il sottoscritto questa è un analisi.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.