CONTROTENDENZA 1a PARTE OTTOBRINA..,CAUSE



  • Come citero' ad esem., accadde nel Dicem. 84', allorquando un mese che fu considerato mite e sopratono in ogni dove, vide lo sprofondare in quello successivo ed appena all'inizio, cioè del Genn.85', l'Italia e l'Europa intera in una delle ondate di gelo, piu' intense che s'annoverino, a causa d'uno
    Stratwarming d'eccezione ma quanto improvviso, che ribalto' completamente il quadro, non certo è cosi sulla previs./proiez. d'Ottobre, perche' nessun avvento caldo è alle porte, pero' l'assetto che subiamo modificato anch'esso è figlio d'una causa ben precisa….
    la depressione d'Islanda, che ha "risucchiato" a se', l'aria fredda pre-destinata al contesto euromediterraneo precedentemente. Piu' volte , fu' ribadito il concetto, della direzionablita' dell traiettorie ma qui trattasi piu' specificatamente d'altre variabili entrate in gioco, come purtroppo spesso accade nella meteoclimatica. Cosi', detta grossa depressione , ha fatto da calamita approfondendosi nei geopotenziali e facendo da attrattiva all'aria piu' densa (fredda) che era dappriam destinata ad altra "sede". Cosi' è e sara' per i prox gg. Vedremo se la 2a parte mensile portera' un change piu' netto. Doverosa la spiegazione, in ottica ad un evidente rovesciamento del quadro. Attenzione, queste cose , val la pena sottolinearlo ancora una volta, son divenute col passare dei decenni, ancor piu' repentine e di difficile individuazione in sede previsoria , quindi potra' capitarne qualcuna. Come nel caso citato all'inizio.



  • Be' , andrew succede che la previsione risuti talvolta "failed"

    la concausa piu' diretta direi pero' che ha sede nel repentino Warming in area canadian, che ha destabilizzato il tutto, rendendo vana la "proiezione di fine Settembre. Questo , è il periodo meno consono alle prev di media - lunga , gittata;);)



  • Il modello da lei citato, Andrew prevederebbe l'innesco d'aria fredda sul comparto Mediterraneo entro la meta' di Novembre [ cfs v2 ] di carattere continentale.

    Credo e ho voluto citarlo, perche' a tutti gli effetti per questo inverno io do' piu' possibilita' a fasi dalla Russia Siber., che ad altre di stampo artico e spiego perche' -

    innanzitutto il forte raffreddamento che si è gia' raggiunto in quel di Mosca e in tutta l'area, con un lobo del Vortex gia' da c.a. 20 gg. proteso su quell'asse, danno un indicazione che lo scorso anno , non v'era , di come si stia allineando l'asse polare e quale direttrice o matricevoglia prendere ma se non bastasse, dagli indici anche se comprimari e non determinabili ancora pero' appaiono i sintomi d'un AO non propensa alle fasi artiche (AO-) e nemmeno a quelle rigide

    Non penso che alla fine ci ritroveremo un "gran inverno" sotto l'aspetto nevoso e termico; qualche infiltrazione e qualcun'altra avvezione fredda ma niente d'eclatante.

    Sara' anche importante avere dati sull'indice SAI, indice di relazione tra AO e innevamento possibile. Attendo un suo pensiero saluti.



  • Dov'è possibile trovare il link dell'indice SAi ?



  • speriamo che il gelo siberiano ci faccia spesso visita….



  • @Ing.Berardi:

    Il modello da lei citato, Andrew prevederebbe l'innesco d'aria fredda sul comparto Mediterraneo entro la meta' di Novembre [ cfs v2 ] di carattere continentale.

    Credo e ho voluto citarlo, perche' a tutti gli effetti per questo inverno io do' piu' possibilita' a fasi dalla Russia Siber., che ad altre di stampo artico e spiego perche' -

    innanzitutto il forte raffreddamento che si è gia' raggiunto in quel di Mosca e in tutta l'area, con un lobo del Vortex gia' da c.a. 20 gg. proteso su quell'asse, danno un indicazione che lo scorso anno , non v'era , di come si stia allineando l'asse polare e quale direttrice o matricevoglia prendere ma se non bastasse, dagli indici anche se comprimari e non determinabili ancora pero' appaiono i sintomi d'un AO non propensa alle fasi artiche (AO-) e nemmeno a quelle rigide

    Non penso che alla fine ci ritroveremo un "gran inverno" sotto l'aspetto nevoso e termico; qualche infiltrazione e qualcun'altra avvezione fredda ma niente d'eclatante.

    Sara' anche importante avere dati sull'indice SAI, indice di relazione tra AO e innevamento possibile. Attendo un suo pensiero saluti.

    Salve egr. Ing. Il mio pensiero al riguardo..? Attendo altre fonti dagli Index di maggioranza e da quelli piu' new; ma sono d'un inverno proporzionalmente inverso al precedente.Anzi, come gia' anticipato in altro post, non credo che il tread aperto su Ottobre freddo sia failed del tutto, anzi
    resto ancora del pensiero (poi magari erro…) che l'attuale mese possa dimostrare 2 volti.errare humanum est-perseverat diabolicum. Come certi ….,eehmm, "amici".....,salve Ing.;)



  • Importante vedere l'AD, o Artic Dipole, in questo frangente. Nel 2012, tale Index , che soppianta un tot l'AO o lo affianca, diede un impronta incisiva ma ancor piu' nel 2007.



  • Insistera' questo tipo di tempo di stampo tardivo estivo, sin quando avremo una condizione di Block ad est. Solo parte delle saccature Atlantiche che poi causano Clusters temporaleschi a causa del continuo surplus dei ns mari. E' un scena alqaunto anomala, non solo sotto il profilo termico , che poi determina questi "focolai" accesi temporaleschi autorigeneranti ma anche un tot sotto il profilo configurativo, per quanto Ottobre e l'inizio utunnale possano presentare questi volti.



  • @andrew:

    Come citero' ad esem., accadde nel Dicem. 84', allorquando un mese che fu considerato mite e sopratono in ogni dove, vide lo sprofondare in quello successivo ed appena all'inizio, cioè del Genn.85', l'Italia e l'Europa intera in una delle ondate di gelo, piu' intense che s'annoverino, a causa d'uno
    Stratwarming d'eccezione ma quanto improvviso, che ribalto' completamente il quadro, non certo è cosi sulla previs./proiez. d'Ottobre, perche' nessun avvento caldo è alle porte, pero' l'assetto che subiamo modificato anch'esso è figlio d'una causa ben precisa….
    la depressione d'Islanda, che ha "risucchiato" a se', l'aria fredda pre-destinata al contesto euromediterraneo precedentemente. Piu' volte , fu' ribadito il concetto, della direzionablita' dell traiettorie ma qui trattasi piu' specificatamente d'altre variabili entrate in gioco, come purtroppo spesso accade nella meteoclimatica. Cosi', detta grossa depressione , ha fatto da calamita approfondendosi nei geopotenziali e facendo da attrattiva all'aria piu' densa (fredda) che era dappriam destinata ad altra "sede". Cosi' è e sara' per i prox gg. Vedremo se la 2a parte mensile portera' un change piu' netto. Doverosa la spiegazione, in ottica ad un evidente rovesciamento del quadro. Attenzione, queste cose , val la pena sottolinearlo ancora una volta, son divenute col passare dei decenni, ancor piu' repentine e di difficile individuazione in sede previsoria , quindi potra' capitarne qualcuna. Come nel caso citato all'inizio.

    Come vedasi dal precedente scritto, puo' accadere che il "meteo" faccia il pazzo, e determini allavigilia d'una proiez.-previs., un netto change d'assetto e ci scusammo ampiamente per questo, ma
    anche che poi vi siano delle affidabilita' ineccepibili come vi dicevo da quei mod. citati, ed ecco infatti un netto change dello step autunnale fin qui visto. L'Adriatico, l'area Alpina (maggiorm.) e poi anche il centr.sud tirrenico, vedranno cali termici anche sostanziali. Temporali saranno presenti sulle Venezie e suul'area Adraitica. Ma potranno esserci sconfinamenti. Seguiremo dagli Update. Per ora , tenete d'occhio il meteo-settimanale.



  • Sembra che il tempo ha fatto il " pazzo " in particolare durante l estate ,

    .è probabile che anche novembre possa essere mite - caldo come questo mese di ottobre, sopra media .



  • Si, difatti andrew, è l'effetto "smorzato" del Cyclone GONZALO, che impazza sulle coste brittaniche da queste ore e che seppur attenuato portera' i suoi effetti anche sin qui, sull'area Mediterranea. Poi torna l'hp. Anche a me , come dice tony, pare esserci dell'altro mite a Novembre, forse con piu' alternanza di fasi atlantiche piovose…

    vedremo.



  • Non è detto, p.Franco su Novembre. Infatti l'attuale fase, che comprime il Continente Euroasiatico in particolare, è l'espressione congenita, della modulazione Rossby, e l'ho gia' citato come previsore su d'un altro sito. L'analisi climatica di questo step, quindi, non puo' prescindere da quest'importante fattore. Sotto la spinta, forte della modulazione, tutta una serie di parametri ne subiscono conseguenze (Uragano Gonz. che s'avvicina ad es.) perche' proprio quando le "onde" planet. son forti, gli scambi per meridiani si fanno piu' accentuati. E a dimostraz. di cio', vi è il fatto che ora assisteremo ad un netto change d'assetto meteo,con calo brusco termico e fenomenologia varia.
    Cosi' anche per Novembre , penso sussitano i connotati per altre fasi alternate del tempo, miti da hp forse con meno subalternanza vista ad Ottobre, ma comunque presente , in attesa degli sviluppi che prendera' il VPS, che come ben sai , Franco, sta per entrare nel perido d'inizio MANOVRE PESANTI, perche' è proprio sin da ora che comincera' l'assetto e le interazioni del Vortex con gli Index di maggior rilievo.
    Tutte le fonti suggeriscono i dettami verso un altro mese caldo e mite.., personalmente , non sono a condividere in pieno questa analisi. Anche perche' non ho ben compreso su che basi, poggi le sue fondamenta. Nessun indice, dice cose particolari a brevissimo termine. E quindi, come ti dicevo poc'anzi, in questi casi, è l'onda planetaria ad avere la meglio.
    Quando NAO & AO, assoc., in primis , anche se , va' rammentato che ad esem., nel 1985, anno con freddo intenso l'Index NAO fece in Gennaio , registr. un valore molto basso (-2,62) ma lo fece in breve tempo. Da qui, deducibile il fatto, che, la NAO e AO possono manifestarsi anche molto repentinamente , perche' il mese preced. a quell'anno , specie nel suo inizio (Dic.) non fu molto freddo, anzi. Qusto lascia intendere anche come sia superficiale talvolta , la precoce analisi d'un Index come l'Artic Oscill., che puo' subire modifiche sostanziali, anche molto a ridosso o propriamente nel cuore della stagione fredda. Perche' altri Index, di proprieta' interferenti maggiori, come la QBO ( se - o + ) possono determinarne l'incremento o la riduzione. Altri due parametri importanti saranno da fine mese in avanti, l'indice EA e lo Scand + o - . Il 1°, l'EA, correla le possibilita' d'avere come in passato situazioni configurative tipo Ponte di Wejkoff". Sara' un attesa interessante , dopo la mitezza dell'inverno scorso ma non vorrei disattendere le speranze di molti amanti del freddo….- Per aver certezze, d'un inverno coi ...."fiocchi" ,
    c'è da attendere ancora un po'. At proximam



  • @p.franco:

    Si, difatti andrew, è l'effetto "smorzato" del Cyclone GONZALO, che impazza sulle coste brittaniche da queste ore e che seppur attenuato portera' i suoi effetti anche sin qui, sull'area Mediterranea. Poi torna l'hp. Anche a me , come dice tony, pare esserci dell'altro mite a Novembre, forse con piu' alternanza di fasi atlantiche piovose…

    vedremo.

    si, franco ..ed eccone giunti gli effetti dell'ex ciclone Gonzales. Dureranno sino alle porte del prox w.e., poi di nuovo hp.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.