La fine di quest'era interglaciale



  • Dal testo di Wallace S. Broeker, " The End of Interglacial Cycle", che ha sconfessato la teoria dell'ultimo mezzo secolo, secondo cui un periodo che fosse di maggior Warming Atmosferico, potesse impedire, rallentare o ostacolare un avvento verso un 'era diversa la complessa dinamica dell'atmosfera terrestre. Falso.

    Ora appuriamo con maggior cognizioni di causa,che, addirittura ogni era glaciale sia stata preceduta da un evento di Riscaldamento globale del pianeta, ed è proprio
    questo forte divario termico tra le masse piu' all'Equatore o Sub-tropicali , contro le masse d'aria fredde polari ad innescare e precedere, il nuovo assetto climatico cui la Terra va' incontro da millenni.

    Lo scontro tra masse di vapor d'acqua e quindi conseguente Co2 prodotta e masse in crescita die ghiacci polari, è l'avviso, il segnale ,piu' consono alla tesi che la scienza moderna ,che s'occupa delle fasi climatiche terrestri, osserva con piu' attenzione, repentini change che sino a pochi anni orsono erano inosservati e ritenuti di poco significato "storico" nell'avvicendarsi tra Ere diverse, oggi sono stati , grazie agli innumerevoli carotaggi delle aree polari, rivalutati in modo efficiente e presi nella max considerazione dal polo scientifico internazionale, proprio perche' suddetti carotaggi, offrivano l'osservazione dei repentini change al loro interno ,nella composizione sedimentaria, rimarcando quei toni di repentinita' d'assetto climatico, che prima non erano degni di considerazione.

    In un summit climatico, del 1993, si ritenne che , un nuovo avvento climatico o ERA, fosse nettamente impedito dal Global Warming e che parte di questo riscaldamento fosse di natura antropogenetica,ossia da attivita' umane sulla superfice terrestre, oggi questa tesi a man mano che si procede, perde valore molto rapidamente proprio a causa del progredire scientifico umano. Anche l'osservazione , d'una fenomenologia extrema, piu' accentuata e frequente, è preludio concomitante ad un nuovo assetto cliamtico, imrontato piu' al freddo, vista questa fase che l'ha preceduto.

    Le due nuove azioni di rilievo assoluto quindi, sono senza ombra di dubbio oramai, la crescita delle due aree Polari, Antartica specialmente ma anche l'Artico ha mostrato segni di netto miglioramento e ripresa, e il vapor acqueo presente in atmosfera, segno evidentissimo dell' accumulo Oceanico di tale gas, che nello studio appena citato, è uno tra i segnali , di maggior spicco tra quelli del pre-cedere, ad un azione di Climate Change.

    Sull'autorevole rivista " Nature and Geoscience", a cura di Maria fernanda Sanchez Goni, Lind Rossignol e il ns. francesco D'Errico, vi è pubblicato un bellissimo pezzo su "Air -Sea temperature decoupling,in Western Europa during the Last InterGlacial / Glacial transition ", September 2013, in cui i processi di transizione appunto, tra un era ed un altra , vengono messi in luce e documentati.

    La sequenza dei Cycle, dovrebbe vedere questa successione : Riscaldamento Globale > maggior precipitazioni in aree che eran piu' secche> aumento della nevosita' non solo nelle aree polari> aumento fenomenolgia extrema generale > maggior effetto albedo > minimo solare prolungato > impatti cosmici di maggior intensita' [ radiaz. solare- gravita' lunare- asse terrestre & magnetismo* *] = picc. o grande ERA GLACIALE

    Con l'ingresso nel Dryas recente, ( mini era glac.) l'innevamento raddoppio' nel giro di soli tre anni. ( Ice-Core Evidence of Abrupt Climate Changers *]

    LA DOMANDA : QUANTO TEMPO POTRA' PASSARE TRA UN ASSETTO CLIMATICO ED UN ALTRO ?

    NON MOLTO. Difatti nel passato , si è potuto appurare che in talune fasi come il minimo di Dalton, vi fu' un passaggio piuttosto repentino in fazioni di termiche, nei primi 3 mesi , s'osservo' dappriam un abbassamento termico di c.a. 12 / 15° c. generali, e poi la crescita di arre innevate sempre piu' cospicua che charamente fece a sua volta crescere anche l'effetto albedo in maniera considerevole. [ [/COLOR]Era Glaciale in pochi mesi, Mini Ice Age took old of Europa in mounth]
    ( Un anno- Ice Cores show abrupt in Climate Changes ]

    L'ultimo Interglaciale termino' quando la G.d.G. la Corrente del Golfo, non arrivo' piu' a lambire le coste N.Atlantiche ed ha cominciato a piegare verso il Golfo di Biscaglia, segno netto della perdita di forza motrice di tale corrente a causa principe della cessione di gradiente di superfice marina e di maggior crescita di acque fredde in N.Atlantico.
    Ebbene questa fase , è iniziata gia' da diverso tempo. Qui potrete trovarne i dettagli: " North Atlantic Current, and the European environments in the Last Interglacial during the decline stage. " To be Continued.



  • che meraviglia !!!!!!! =) =) =) speriamo arrivi presto questa benedetta era glaciale…!!!!



  • Articolo d'autore e credo con le maggiori possibilita' di realizzo ,

    in fondo tutta la questione dell'AGW puo' anche essere cosi' spiegata, oramai sono parecchie le fonti di queste nuove voci fuori coro



  • Ciao andrew, non me ne volere, ma disaccordo. Eh, si, perche' io tutto questo correre verso la glaciazione non lo vedo nel clima. Forti segni, tu parli? Quali:?

    gli estremi delle ultime 12 -15 alluvioni in Italia soltanto, perche' di fronte a noi in Croazia tanto per dire , v'è l'ecatombe….,o le trombe d'aria a go-go che si vanno registrando manco fossimo gli states...

    ce ne vorra' a mio avviso per giungere a quest'era, un millennio ancora forse..., troppo agw mo'. Si deve prima riassorbire per bene. E non lo fa' da mattina a sera



  • Speriamo giunga presto questa previsione di andrew, ora c'attende l'ennesimo colpo di coda estivo…...

    ma quand'è che il tempo si mettera' a fare quel che gli spetta..?' o grandine , che non fara' avere ne ' buon uva ,ne' tantomeno olio poi il caldo fuori termini,
    almeno una glaciazione potra' metter fine a questo sfascio climatico ?

    ecco questo chiedo ad andrew, andra' cosi'..? saluti


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.