Anticiclone africano: esiste o no??



  • Il meteorologo di La7 ha scatenato un interessante "dibattito" sull'argomento (credo non ci siano problemi a linkare il video, altrimenti chiedo gentilmente alla moderazione di intervenire). Eccolo, compresa la mia modesta opinione…parliamone apertamente e senza polemiche! ;)

    Ecco il link della puntata del 5/6: Le previsioni meteo di giovedì 5 giugno | TGLA7 ultime notizie

    E'molto preparato, però sinceramente usa una grafica poco chiara (sembra sempre nuvoloso o piovoso!!) e mi pare molto nebuloso quando spiega le cose. Poi dice che l'anticiclone africano non esiste a prescindere: allora non c'era nemmeno nel 2003 o nel 2012??? Chiamiamolo come vogliamo (promontorio africano??) ma sempre aria piuttosto calda è!! Dice che ogni cosa ha un nome…quindi cos'è? Come si chiama? Non l'ha detto! Allora non c'è nemmeno l'azzorriano?? Dice pure che farà caldo perché l'hp sul Mediterraneo scalda...e come mai? Fosse oceanico scalderebbe di meno! Insomma termine giusto o sbagliato farà caldo...questo si è capito! :D
    Ah dice termine improprio come quando si parla di aria polare...e cosa ci sarebbe di sbagliato, se la massa d'aria è quella??
    Insomma massimo rispetto per la persona e il professionista, ed ha anche ragione a scagliarsi contro certi sensazionalismi, ma per me così non risolve nulla, anche perché l'utente che di meteo ne sa poco ha già cambiato canale dopo un minuto!

    Questo invece è il link della puntata del 6/6:
    Le previsioni meteo di venerdì 6 giugno | TGLA7 ultime notizie

    Stavolta afferma che "tecnicamente non è un caldo che viene dall'Africa". E da dove arriva?
    Sottocorona ha giustificato il tutto dicendo che i valori di temperatura più alta si registreranno al nord e non al sud come sarebbe normale se il caldo venisse dall'Africa!
    In questo caso, è più caldo al centro-nord per l'asse occidentale dell'hp, ma la provenienza è sempre la stessa. Sarebbe come dire che l'aria fredda polare (o artica se volete) non possiamo definirla tale perché fa un giro largo e colpisce il centro-sud, invece del nord!! :lol: Non capisco sinceramente cosa voglia ottenere con questi interventi un po' fumosi.

    A voi la parola! Che ne pensate? ;)



  • Il signore è in evidente stato almeno di parziale confusione mentale. E /o , tenta una …."messa in luce" assai insolita e alquanto surreale.

    L'anticiclone africano subtropicale esiste ed è presente nella letteratura scientifica meteorologica in ogni angolo del globo e preso in considerazione da ogni uomo che s'occupa di tale scienza.
    E' una figura barica che possiede i suoi meccanismi dinamici che lo portano ad espandersi -migrare ,verso varie posiz. di latitudine e longitudine. La spiegazione che egli fa' nel primo intervento gia' suggerisce la confusione.
    La pressione ,tra l'altro su quella porzione che indica dell'area afro, che il di' seguente e d'aspetto LOW, rispetto all'aria calda giunta sul Mediterraneo, non comprova la sua ...
    "tesi"..,
    ne comprova un limite. Cognitivo. La sacca che s'espande su di noi, è comunemente denominata ""la gobba del dromedario"". Di certo non si suppone un origine finnica. Ed è denominata cosi' ,dalla parte piu' congrua ed expert della meteo europea. Lui , s'asitene, evidentemente.

    Altro grossolano quanto simpatico errore, è l'asserzione del caldo piu' cospicuo al N. che non al Sud. Come se non fosse arcinoto che, tutto dipende dalla traiettoria espansiva della bolla,che assumendo la figura ad Omega trasversa, tradotto in O-B-L-I-Q-U-A, con direttrice Sw /Ne, a chiunque , anche alla sig. sotto casa mia, che è una brava nonnina, è facile comprendere la distribuzione del calore al suolo.
    Le differenze di geopotenziale poi espresse, fanno parte di un cessione della pressione alla quota indicata nell'area Algerina per la formazione di una debole depressione in atto, locale peraltro, che non inficia assolutamente con l'espansione dell'Hp afro piu' ad ovest, e che intanto , è translato sull'area Mediterranea,lasciando spazio a nuove figure bariche sull'asse dell'Atlante.
    Forse per alcuni , l'Africa non esiste…



  • Concordo con il tuo ragionamento! :D
    Possiamo chiamarlo come vogliamo, ma trattasi sempre di una settimana calda. ;)



  • Altra perla firmata Sottocorona!

    Le previsioni meteo di domenica 8 giugno | TGLA7 ultime notizie

    Stavolta va ancora oltre ed esagera secondo me!! A parte che le mappe e le cartine degli antichi egizi sarebbero + chiare (!), ma insiste col dire che l'Hp non viene dall'Africa ma è Europea, in quanto i valori massimi del caldo sono sul nord-est Europeo! Vuoi vedere che alla fine viene dalla Scandinavia!! :rolleyes:
    Abbiamo capito il discorso dell'altra pressione alta in quota e bassa al suolo, ma così fa una confusione tremenda! E' vero che parte del sud è + scoperto e dipende dall'asse occidentale dell'Hp, ora parla anche di una rotazione dei venti quasi oraria con venti perlopiù settentrionali…e dice se venisse dall'Africa i venti sarebbero meridionali!! :D Va beh, ci rinuncio!



  • Io invece non trovo una grande difficolta', da meteorologo, a comprendere cio' che dice

    in buona sostanza egli sostiene che, seppur la bolla all'inizio s'espande dall'entroterra afro, non è in questo momento (o gg.) presente sull'area africana.

    I suoi massimi sono translati sull'area mediterranea in principio e poi sull' Europa con un epicentro tra Austria e Ungheria. Ma adesso le ISOIPSEPRESENTI SULLA CARTA ESPOSTA ,ANCHE SE EGIZIA, MA CMQ RITRAE QUELLO CHE SI VEDE ANCHE IN WETTERZENTRALE, NON HANNO UNA LINEA COSTANTE D'UNIONE SUI PUNTI GEOGRAFICI DI PRESSIONE COSTANTE, SULLA CUI VERTICALE LA PRESSIONE ISOBARICA HA LA MEDESIMA QUOTA .

    Quindi in buona sostanza , l'anticiclone vien in gergo cosi' chiamato, ed egli lo sostiene , per la sua …."provenienza come avvezzione calda"....,come accade per le fredde,

    ma non è presente un area d'alta pressione in questo momento sull'entroterra africano, dello stesso GEOPOTENZIALE, RAGION PER CUI IN QUESTO SPECIFICO CASO ,NON TRATTASI D'UN ESPANSIONE, MA PIU' D'UN …"TRANFERT DI MASSA D'ARIA"…, O APPUNTO AVVEZZIONE.
    IL "TRASPORTO D'ARIA O MASSE", avviene per mezzo dei venti che posson essere favorevoli o meno. Quando le isoipse sono vicine ,
    l'avvezzione sara' rapida ed i venti forti [ [COLOR="#FF0000"]tipico d'avvezzioni con scirocco o garbino (Sw) intensi..] , viceversa, quando son distanti quelle linee, sara' debole e con maggior AFA E TRASPORTO DI UMIDITA' DAL MARE. DIFATTI, CIO' SI BEN FOCALIZZA, CON INTENSI VENTI SCIROCCALI CHE SON SECCHI ED ASCIUTTI.

    Infine, quando le ISOIPSE son parallele son PARALLELE, ALLORA NON V'E' AVVEZIONE ,PERCHE' LE CARATTERISTICHE DELLA MASSA D'ARIA IN ARRIVO ,HA LE MEDESIME DI QUELLA CHE STA' PER SOSTITUIRE. QUINDI SI PUO' CONCLUDERE CHE : - SI PARLI D'AVVEZIONE (O ARRIVO SOSTITUTIVO) DI MASSA D'ARIA PRE-ESISTENTE, QUAND'ESSA HA DIVERSA T° DI QUELLA PRESENTE SULL'AREA IN CUI ARRIVERA'.

    MA SE COME ORA LE ISOTERME IN CARTA MOSTRANO DIVERSI GEOPOTENZIALI SULL'ENTROTERRA IMMEDIATO AFRO O DEPRESSIONI, ABBIAMO AVUTO UN AVVEZIONE CALDA, PIU' CHE UN ESPANSIONE DELL'HP AFRICANO , IN QUESTO SPECIFICO CASO, PERCHE' I VALORI DI GPT NON ESPRIMONO LA STESSA GRANDEZZA.
    E' PERCIO' ESATTO, DIRE CHE NON E' IN QUESTO MOMENTO PRESENTE UN ESPANSIONE DELL'HP AFRICANA MA BENSI' UN AVVEZIONE D'ARIA CALDA SUB-TROPICALE, CHE S'E' SPOSTATA DAL POSTO IN CUI ERA PER VIA DEI VENTI E CONFIGURAZIONI BARICHE CHE NE SUSSEGUONO (AZIONE ATLANTICHE , RICHIAMI CALDI…)

    E' PIU' CONCORDABILE , NON TROVARSI IN SINTONIA CON LA NEGAZIONE DELL'HP AFRICANO, E FORSE E' LA', LA MAGG. CONFUSIONE CHE SI PUO' VENIR A CREARE. QUESTA ,A MIO AVVISO E' LA CHIAVE DI VOLTA.



  • @andrew:

    Io invece non trovo una grande difficolta', da meteorologo, a comprendere cio' che dice

    in buona sostanza egli sostiene che, seppur la bolla all'inizio s'espande dall'entroterra afro, non è in questo momento (o gg.) presente sull'area africana.

    I suoi massimi sono translati sull'area mediterranea in principio e poi sull' Europa con un epicentro tra Austria e Ungheria. Ma adesso le ISOIPSEPRESENTI SULLA CARTA ESPOSTA ,ANCHE SE EGIZIA, MA CMQ RITRAE QUELLO CHE SI VEDE ANCHE IN WETTERZENTRALE, NON HANNO UNA LINEA COSTANTE D'UNIONE SUI PUNTI GEOGRAFICI DI PRESSIONE COSTANTE, SULLA CUI VERTICALE LA PRESSIONE ISOBARICA HA LA MEDESIMA QUOTA .

    Quindi in buona sostanza , l'anticiclone vien in gergo cosi' chiamato, ed egli lo sostiene , per la sua …."provenienza come avvezzione calda"....,come accade per le fredde,

    ma non è presente un area d'alta pressione in questo momento sull'entroterra africano, dello stesso GEOPOTENZIALE, RAGION PER CUI IN QUESTO SPECIFICO CASO ,NON TRATTASI D'UN ESPANSIONE, MA PIU' D'UN …"TRANFERT DI MASSA D'ARIA"…, O APPUNTO AVVEZZIONE.
    IL "TRASPORTO D'ARIA O MASSE", avviene per mezzo dei venti che posson essere favorevoli o meno. Quando le isoipse sono vicine ,
    l'avvezzione sara' rapida ed i venti forti [ [COLOR="#FF0000"]tipico d'avvezzioni con scirocco o garbino (Sw) intensi..] , viceversa, quando son distanti quelle linee, sara' debole e con maggior AFA E TRASPORTO DI UMIDITA' DAL MARE. DIFATTI, CIO' SI BEN FOCALIZZA, CON INTENSI VENTI SCIROCCALI CHE SON SECCHI ED ASCIUTTI.

    Infine, quando le ISOIPSE son parallele son PARALLELE, ALLORA NON V'E' AVVEZIONE ,PERCHE' LE CARATTERISTICHE DELLA MASSA D'ARIA IN ARRIVO ,HA LE MEDESIME DI QUELLA CHE STA' PER SOSTITUIRE. QUINDI SI PUO' CONCLUDERE CHE : - SI PARLI D'AVVEZIONE (O ARRIVO SOSTITUTIVO) DI MASSA D'ARIA PRE-ESISTENTE, QUAND'ESSA HA DIVERSA T° DI QUELLA PRESENTE SULL'AREA IN CUI ARRIVERA'.

    MA SE COME ORA LE ISOTERME IN CARTA MOSTRANO DIVERSI GEOPOTENZIALI SULL'ENTROTERRA IMMEDIATO AFRO O DEPRESSIONI, ABBIAMO AVUTO UN AVVEZIONE CALDA, PIU' CHE UN ESPANSIONE DELL'HP AFRICANO , IN QUESTO SPECIFICO CASO, PERCHE' I VALORI DI GPT NON ESPRIMONO LA STESSA GRANDEZZA.
    E' PERCIO' ESATTO, DIRE CHE NON E' IN QUESTO MOMENTO PRESENTE UN ESPANSIONE DELL'HP AFRICANA MA BENSI' UN AVVEZIONE D'ARIA CALDA SUB-TROPICALE, CHE S'E' SPOSTATA DAL POSTO IN CUI ERA PER VIA DEI VENTI E CONFIGURAZIONI BARICHE CHE NE SUSSEGUONO (AZIONE ATLANTICHE , RICHIAMI CALDI…)

    E' PIU' CONCORDABILE , NON TROVARSI IN SINTONIA CON LA NEGAZIONE DELL'HP AFRICANO, E FORSE E' LA', LA MAGG. CONFUSIONE CHE SI PUO' VENIR A CREARE. QUESTA ,A MIO AVVISO E' LA CHIAVE DI VOLTA.

    questa spiegazione è ineccepibile e corretta ,ma non è quella che ha dimostrato il meteorologo della La 7. Forse te, andrew ne hai comprso gli aspetti pero' si deve convenire che non sia alla portata di tutti.



  • Andrew capisco ciò che dici…ma lui dice altro!
    Guarda cos'ha detto stamani:

    Le previsioni meteo del 9 giugno 2014 | TGLA7 ultime notizie

    Parla dell'ipotesi "interessante" della curvatura dell'hp da S/O verso N/E ma dice che non è così perché tra Barcellona è Maiorca era molto più fresco che non a Firenze e Grosseto, questo perché "il caldo si forma in queste zone, non viene da nessuna parte"!!!
    Ma ci crede davvero?? Come fai a confrontare città che hanno climi così diversi?? Anche perché pure da noi sulle coste è assai più fresco..

    Così secondo il suo ragionamento d'inverno il freddo si forma da solo e non viene da nessuna parte…bah più ne parla ogni giorno e più fa una confusione tremenda!
    Un conto è dire quello che dici tu (comunque sempre di rimonta calda trattasi), un altro è dire che il caldo non viene da nessuna parte, ma si forma da noi!! Quindi in Italia siamo costruttori di promontori caldi??? Mah! ;)



  • oppure è come dire che l'acqua non viene dalla sorgente ma si forma nelle tubature…



  • Esatto.

    E' proprio nella spiegazione che talvolta fa' il "capitano" che mi trova poco in accordo. A volte dice cose piu' corrette, altre….meno. Chiaro che l'aria non si ""FORMA"" in un luogo,
    ma ""PROVIENE"" qualche.....altro,,luogo.. faccio un esempio che dovrebbe .... mozzare la testa all'asino (?'..?').. se fosse inverno, anzi in inverno...se abbiamo una temperatura nella norma, ed è Gennaio,
    ma inizia un avvezione fredda d'estrazione ad es. Artica, o Siberiana, è sufficientemente chiaro che l'aria proverra' da quei luoghi, perche' se sostieni che "quei luoghi" siano meno freddi della tua Italietta........TI RICOVERANO CON UN TSO IMMEDIATAMENTE...,,ragion per cui, non si sara' formata dell'aria fredda sl posto ! ! !

    Ovvio che, valga pure allo stato odierno. Se l'aria calda non l'avevamo,....non puo' essersi GENERATA IN LOCO ! ( ne' nelle tubature...) Egli pero', il capitano, fa' confusione,
    perche' è cosa diversa le 1a spiegazione che illustra; ossia, la differenza , egli l'accenna, tra AVVEZIONE & PROMONTORIO STABILE D'HP SEMIPERMANENTE. La 1a, temporanea, la 2a piu' duratura e stabile. Nel 2003, cosa s'ebbe..? Una fabbrica mondiale di caldo europea ?'?'...Nooo,,,,,bensi' una configurazione patternistica molto permanente del promontorio africano. Ne', tanpoco, quest'inverno, si sia avuto negli States la produzione mondiale di cubetti per il ghiaccio....



  • @fnucera3bmeteo:

    oppure è come dire che l'acqua non viene dalla sorgente ma si forma nelle tubature…

    :D
    Infatti! Genera una confusione incredibile, specie per l'utente medio che magari non segue la meteo in modo approfondito! ;)



  • @andrew:

    Esatto.

    E' proprio nella spiegazione che talvolta fa' il "capitano" che mi trova poco in accordo. A volte dice cose piu' corrette, altre….meno. Chiaro che l'aria non si ""FORMA"" in un luogo,
    ma ""PROVIENE"" qualche.....altro,,luogo.. faccio un esempio che dovrebbe .... mozzare la testa all'asino (?'..?').. se fosse inverno, anzi in inverno...se abbiamo una temperatura nella norma, ed è Gennaio,
    ma inizia un avvezione fredda d'estrazione ad es. Artica, o Siberiana, è sufficientemente chiaro che l'aria proverra' da quei luoghi, perche' se sostieni che "quei luoghi" siano meno freddi della tua Italietta........TI RICOVERANO CON UN TSO IMMEDIATAMENTE...,,ragion per cui, non si sara' formata dell'aria fredda sl posto ! ! !

    Ovvio che, valga pure allo stato odierno. Se l'aria calda non l'avevamo,....non puo' essersi GENERATA IN LOCO ! ( ne' nelle tubature...) Egli pero', il capitano, fa' confusione,
    perche' è cosa diversa le 1a spiegazione che illustra; ossia, la differenza , egli l'accenna, tra AVVEZIONE & PROMONTORIO STABILE D'HP SEMIPERMANENTE. La 1a, temporanea, la 2a piu' duratura e stabile. Nel 2003, cosa s'ebbe..? Una fabbrica mondiale di caldo europea ?'?'...Nooo,,,,,bensi' una configurazione patternistica molto permanente del promontorio africano. Ne', tanpoco, quest'inverno, si sia avuto negli States la produzione mondiale di cubetti per il ghiaccio....

    Concordo con te Andrew! Stavolta si è infilato in un vicolo cieco….grazie x la risposta! ;)



  • falla iberica in agguato ???? =(



  • @adoratoredelfreddo:

    falla iberica in agguato ???? =(

    Ma esistera' la …falla iberica?' e l'Azzorriano , esiste..? I temporali che abbiamo in testa ora , si son formati per un "centro nuvole" sito sul c.nord Italia?

    niente puo' essere in agguato, seguendo una "filosofia". Perché nulla esiste. Tutto si trasforma. (no, un attimo....,quello era Einstein.....?' !...com'è che era....?' ) ma per favore,

    le comiche ,lasciamole all'ottimo Villaggio e Pozzetto.



  • ahhahahahahaha


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.