Il mare e il global warming



  • lE CARATTERISTICHE DELLE ACQUE MARINE SONO LEGATE TRA LORO DA UNA MOLECOLA PRINCIPALE CHE è L'IDROGENO. LA POLARIZZAZIONE CHE AVVIENE NEI COMPONENTI CHIMICI E LEGATI NELLE MOLECOLE D'IDROGENO.LE CARICHE DELLE MOLECOLE COSI' POLARIZZATE ,ACCENTUANO LA CAPACITA' DI ASSIMETRISMO E DI SOLVENZA DELLE STESSE COMBINANDOSI CON ALTRE MOLECOLE ,DI DIVERSO STATO FISICO E CHIMICO. NEL FARE CIO' LE MOLEC. POSSONO INDURRE L'ATTRAZIONE DI IONI DI CARICA OPPOSTA,DI C.A. 80 VOLTE , FACILITANDO LO SCIOGLIMENTO DELLA CRISTALLIZZAZIONE DI CLORURO DI SODIO ( SALE) [nA CL]

    L'ACQUA DEGLI OCEANI INFATTI, E' UNA SOLUZIONE DI "SALI" PIUTTOSTO COMPLESSA, CON UNA CONCENTRAZIONE MEDIA DISCIOLTA DI 35g.
    Kg.
    LA FORZA DI COESIONE TRA LE MOLECOLE D'ACQUA, E' DETERMINATA DAI LEGAMI D'IDROGENO, E A SUA VOLTA DETERMINA L'INTERFACCIA DELLA TENSIONE SUPERFICIALE ""ACQUA-ARIA"" -QUESTA CARATTERISTICA ,FA' PARTE DELL'ELEMENTO DI
    ""COESIONE"" DELLE ACQUE MARINE, CHE DIFFERISCE DALLE ACQUE DI BACINI DOLCI PER GLI ELEMENTI PRIMA DESCRITTI COSTITUTIVI DEL LIQUIDO.
    ALTRA CARATTERISTICA, E' LA ""VISCOSITA'"", CHE NE PERMETTE IL GALLEGGIAMENTO DI CORPI IN ESSA IMMERSI, COME SU D'UNA PELLICOLA TRASPARENTE.
    PICCOLI CENNI SULLE PROPRIETA' DELLE ACQUE SALINE ,INDI OCEANICHE DEL GLOBO. VENIAMO ALLE TEMPERATURE E ALLA LORO INCIDENZA SU TALE LIQUIDO : -

    VA' DETTO FIN DA SUBITO CHE LE ACQUE MARINE OCEANICHE HANNO GRANDISSIMA PROPRIETA' "D'INCAMERAMENTO" DEL CALORE PROVENIENTE DA QUALSIASI FONTE ESTERNA O INTERNA AL FLUIDO STESSO, E CHE VADA TENUTO A MENTE CHE ESSE, SONO IN GRADO DI TEMPI DI ""RILASCIO"" DELLO STESSO CALORE IN ACCUMULO , PIUTTOSTO LUNGHI, IN DECINE DI ANNI, DIPENDE DA TALUNE VARIABILI E FATTORI, QUALI LA FONTE PRINCIPE, IL SOLE, LE CORRENTI E LE PRECIPITAZIONI IN TERRAFERMA (APPORTI DA CORSI D'ACQUA FLUVII, ) E IN MARE APERTO, CHE INEVITABILMENTE CONCORRONO VERSO UNO STATO DI RAFFREDDAMENTO SULLA SUPERFICE E NON SOLO, INFATTI , DIPENDERA' POI DAL QUANTUM PRECIPITATIVO E DALLA DIFFUSIONE.

    IL PUNTO DI CONGELAMENTO - ALTRO ELEMENTO DA NON SOTTOVALUTARE, PERCHE ' DA ESSO DIPENDONO VARI STADI DEL CLIMA E SUCCESSIONI E VA' RAMMENTATO CHE LA SALINITA' NE ABBASSA TALE STATDIO, DI 2 ° CIRCA. CIO' INDURRA' LA FACILE CONCLUSIONE ,CHE, PIU' SI APPORTA ALLE ACQUE MARINE UN AFFLUSSO DI QUELLE DOLCI (SCIOGLIM. DEI GHIACCI..etc:)
    PIU' ESSE TENDERANNO A MODIFICARE LO STATO O PUNTO DI CONGELAM. INIZIALE.

    LA MEDIA DELLA T° OCEANICA :- ESSA, LA MEDIA E' DI CIRCA 15° C. nelle acque superficiali, e di 3,5°, in quelle piu' PROFONDE.
    E QUI ENTRA IN CAMPO IL VALORE -TERMOCLINO-, LA CAPACITA' CIOE' DI UN SOTTILE STRATO D'ACQUA A CONSERVARE LA T° DI SUPERFICE, IN UNA GRANDE MASSA D'ACQUA, O A DIMINUIRLA IN BASE ALLA PROFONDITA' E IN RELAZIONE AD UNA VELOCITA'.L'IRRADIAZIONE SOLARE INDUCE UN ASSORBIMENTO DEL CALORE DA PARTE DELLE ACQUE OCEANICHE ,PROPORZIONALMENTE ALLA QUANTITA' ASSORBITA.

    SOTTO LA ZONA TERMOCLINA , LA T° MARINA ,TENDE A STABILIZZARSI, SE NON INDOTTA DA ALTRE CAUSE EXTERNE A RAFFREDDARSI ULTERIORMENTE. UNA DI TALI IMPORTANTI CAUSE , E' ED E' STATA , LO SCIOGLIMENTO DI MOLTE ZONE DI PERMAFROST E GHIACCIAI , PERCHE' ELE ACQUE PIU' FREDDE E DENSE SONO RI-CADUTE , AVENDO PESO SPECIFICO FISICO MAGG., IN PROFONDITA' , COSI' CONTRIBUENDO A QUEL RIMESCOLIO DI CUI SPESSO SI ACCENNA, IN MATERIA. CIO', E' STATO MAXIMAMENTE INDOTTO NEGLI ULTIMI DECENNI DALL'INNALZAMENTO SU TERRA FERMA DELLA T° GLOBALE,COSA INCONFUTABILMENTE ORAMAI ,RICONOSCIUTA.

    L'IMPORTANZA DELLE CARATTERISTICHE DELLE ACQUE COME SI VEDE E' ENORME. OLTRE AL FENOMENO, TERMOCLINO, VA' DETTO CHE V'E' NE E' UN ALTRO DI BEN SIMILE IMPORTANZA :- IL PICNOCLINO . SOTTILE STRATO CHE SEPARA STRATI DI DIVERSA DENSITA', NORMALMENTE CIO' CHE SEPARA TALI STRATI SONO LA SALINITA' E LA T°, MA TALE VALORE E' IMMISCIBILE NELLA CAUSA PERCHE' IN STUDI OCEANOGRAFICI, E' STATO OSSERVATO CHE TALE FENOMENO, HA RILIEVI IMPORTANTISSIMI SULLA CIRCOLAZIONE E RIMESCOLO DELLE ACQUE DI PROFONDITA' CON LE SUPERFICIALI ,NELLA CIRCOLAZIONE TERMOALINA E INFLUENZA QUINDI MASSIMALE SUL CLIMA MONDIALE.

    UN ULTIMO ACCENNO VA' ALLA LEGGE DI "HENRY", SCOPRITORE CHE INTUI' CHE .- " UN GAS CHE SCORRA SOPRA D'UNA SUPERFICE LIQUIDA, ESERCITA UNA PRESSIONE COSTANTE FINCHE' NON PENETRA IN TALE SOLUZIONE CON LA STESSA PRESSIONE ESERCITATA E VADA A CONFLUIRE NELLO STATO LIQUIDO. l'ANIDRIDE CARBONICA , E' UNO TRA ESSI (gas) E' LA SUA PROPRIETA' DI PENETRAZIONE, E SOLUBILITA' , E' MOLTO ELEVATA MA TUTTAVIA IL RILASCIO MOLTO LENTO E CONTRASTATO DA ALTRI GAS PRESENTI (azoto; ACIDO CARBONICO, BICARBONATO ETC..) E DAL Ph PRESENTE CHE NON DEVE TROPPO ALTERARSI IN ACIDIFICAZIONE.

    TUTTI ELEMENTI,CHE , PER TENER BEN IN CONTO DI COSA ABBIA FATTO IL GLOBAL W., CIOE' QUALE CAMMINO NEI TRASCORSI DECENNI,VISTO CHE L'ACQUA OCEANICA NE E' IL PIU' GRAN ASSORBITORE E CONSERVATORE , NONCHE' DI NUOVO …....
    L'IMMETTITORE, VANNO BEN PRESI IN OGGETTO. GRAFICI DI T° DI SUPERFICE DEGLI OCEANI, SENZA TALI CONFRONTI E MISURE DI IERI E ODIERNE, PERDONO IL SIGNIFICATO, PERCHE' A MIO PARERE NON SI RAVVISANO PIU' I TERMINI DI CONFRONTO CON GLI APPROFONDIMENTI DOVIZIOSI FISICO-CHIMICI , DOVUTI. CHE HANNO GRAN CONTRIBUTO AL CLIMA GLOBALE E SOPRAT., ALLA CRESCITA ESPONENZIALE FUTURA , O MENO, DELLA MEDIA DI T°. CHE DIPENDE IN MODO MASSIVO DALLO STATO DELLE ACQUE OCEANICHE. ave



  • Confermo quanto asserito da te franco, da bilogo marino so' che è importante seguire tutti i parametri oceanici e le correlazioni annesse per vederne i valori assorbiti e rilasciati poi nel tempo nel sistema climatico, per averne un quadro prospettivo anche riguardo alla faccenda antropica e all'interazione che abbia con i fattori piu' naturali. Ed oggi sono aumentati i fattori di origine non del tutto naturale come ben sappiamo.



  • Ciao prof. franco,

    quindi ritieni che a motivo maggiore sia il mare che occulta il riscaldamento globale o meglio lo assorba e lo abbia fatto nell'ultimo decennio e soprat. negli ultimi 3/4 anni, facendolo arrestare nella sua ascesa. Mi sento di quotarlo. Altro non fosse per le leggi della fisica ,che è sempre difficile confutare. Ma poi ,proprio perche' non v'e' altra possibilita' che questa. Non puo' certo svampire nello spazio attraversando gli strati atmosferici e non interagendoci..ma la densita' e magg peso, lo avrebbero depositato sulla superf oceanica dove poi lentam. sarebbe stato assorbito e gradualm, rilasciato sotto maggior evaporazione ma anche facendo risultare le acque in surplus hot. Be' le leggi della fisica ,poco si discutono…., bisogna vedere se questo riscaldamento era dell'origine giusta attribuitagli...ieri, ed oggi, sai , non "tutti" concordano.



  • @p.franco:

    lE CARATTERISTICHE DELLE ACQUE MARINE SONO LEGATE TRA LORO DA UNA MOLECOLA PRINCIPALE CHE è L'IDROGENO. LA POLARIZZAZIONE CHE AVVIENE NEI COMPONENTI CHIMICI E LEGATI NELLE MOLECOLE D'IDROGENO.LE CARICHE DELLE MOLECOLE COSI' POLARIZZATE ,ACCENTUANO LA CAPACITA' DI ASSIMETRISMO E DI SOLVENZA DELLE STESSE COMBINANDOSI CON ALTRE MOLECOLE ,DI DIVERSO STATO FISICO E CHIMICO. NEL FARE CIO' LE MOLEC. POSSONO INDURRE L'ATTRAZIONE DI IONI DI CARICA OPPOSTA,DI C.A. 80 VOLTE , FACILITANDO LO SCIOGLIMENTO DELLA CRISTALLIZZAZIONE DI CLORURO DI SODIO ( SALE) [nA CL]

    L'ACQUA DEGLI OCEANI INFATTI, E' UNA SOLUZIONE DI "SALI" PIUTTOSTO COMPLESSA, CON UNA CONCENTRAZIONE MEDIA DISCIOLTA DI 35g.
    Kg.
    LA FORZA DI COESIONE TRA LE MOLECOLE D'ACQUA, E' DETERMINATA DAI LEGAMI D'IDROGENO, E A SUA VOLTA DETERMINA L'INTERFACCIA DELLA TENSIONE SUPERFICIALE ""ACQUA-ARIA"" -QUESTA CARATTERISTICA ,FA' PARTE DELL'ELEMENTO DI
    ""COESIONE"" DELLE ACQUE MARINE, CHE DIFFERISCE DALLE ACQUE DI BACINI DOLCI PER GLI ELEMENTI PRIMA DESCRITTI COSTITUTIVI DEL LIQUIDO.
    ALTRA CARATTERISTICA, E' LA ""VISCOSITA'"", CHE NE PERMETTE IL GALLEGGIAMENTO DI CORPI IN ESSA IMMERSI, COME SU D'UNA PELLICOLA TRASPARENTE.
    PICCOLI CENNI SULLE PROPRIETA' DELLE ACQUE SALINE ,INDI OCEANICHE DEL GLOBO. VENIAMO ALLE TEMPERATURE E ALLA LORO INCIDENZA SU TALE LIQUIDO : -

    VA' DETTO FIN DA SUBITO CHE LE ACQUE MARINE OCEANICHE HANNO GRANDISSIMA PROPRIETA' "D'INCAMERAMENTO" DEL CALORE PROVENIENTE DA QUALSIASI FONTE ESTERNA O INTERNA AL FLUIDO STESSO, E CHE VADA TENUTO A MENTE CHE ESSE, SONO IN GRADO DI TEMPI DI ""RILASCIO"" DELLO STESSO CALORE IN ACCUMULO , PIUTTOSTO LUNGHI, IN DECINE DI ANNI, DIPENDE DA TALUNE VARIABILI E FATTORI, QUALI LA FONTE PRINCIPE, IL SOLE, LE CORRENTI E LE PRECIPITAZIONI IN TERRAFERMA (APPORTI DA CORSI D'ACQUA FLUVII, ) E IN MARE APERTO, CHE INEVITABILMENTE CONCORRONO VERSO UNO STATO DI RAFFREDDAMENTO SULLA SUPERFICE E NON SOLO, INFATTI , DIPENDERA' POI DAL QUANTUM PRECIPITATIVO E DALLA DIFFUSIONE.

    IL PUNTO DI CONGELAMENTO - ALTRO ELEMENTO DA NON SOTTOVALUTARE, PERCHE ' DA ESSO DIPENDONO VARI STADI DEL CLIMA E SUCCESSIONI E VA' RAMMENTATO CHE LA SALINITA' NE ABBASSA TALE STATDIO, DI 2 ° CIRCA. CIO' INDURRA' LA FACILE CONCLUSIONE ,CHE, PIU' SI APPORTA ALLE ACQUE MARINE UN AFFLUSSO DI QUELLE DOLCI (SCIOGLIM. DEI GHIACCI..etc:)
    PIU' ESSE TENDERANNO A MODIFICARE LO STATO O PUNTO DI CONGELAM. INIZIALE.

    LA MEDIA DELLA T° OCEANICA :- ESSA, LA MEDIA E' DI CIRCA 15° C. nelle acque superficiali, e di 3,5°, in quelle piu' PROFONDE.
    E QUI ENTRA IN CAMPO IL VALORE -TERMOCLINO-, LA CAPACITA' CIOE' DI UN SOTTILE STRATO D'ACQUA A CONSERVARE LA T° DI SUPERFICE, IN UNA GRANDE MASSA D'ACQUA, O A DIMINUIRLA IN BASE ALLA PROFONDITA' E IN RELAZIONE AD UNA VELOCITA'.L'IRRADIAZIONE SOLARE INDUCE UN ASSORBIMENTO DEL CALORE DA PARTE DELLE ACQUE OCEANICHE ,PROPORZIONALMENTE ALLA QUANTITA' ASSORBITA.

    SOTTO LA ZONA TERMOCLINA , LA T° MARINA ,TENDE A STABILIZZARSI, SE NON INDOTTA DA ALTRE CAUSE EXTERNE A RAFFREDDARSI ULTERIORMENTE. UNA DI TALI IMPORTANTI CAUSE , E' ED E' STATA , LO SCIOGLIMENTO DI MOLTE ZONE DI PERMAFROST E GHIACCIAI , PERCHE' ELE ACQUE PIU' FREDDE E DENSE SONO RI-CADUTE , AVENDO PESO SPECIFICO FISICO MAGG., IN PROFONDITA' , COSI' CONTRIBUENDO A QUEL RIMESCOLIO DI CUI SPESSO SI ACCENNA, IN MATERIA. CIO', E' STATO MAXIMAMENTE INDOTTO NEGLI ULTIMI DECENNI DALL'INNALZAMENTO SU TERRA FERMA DELLA T° GLOBALE,COSA INCONFUTABILMENTE ORAMAI ,RICONOSCIUTA.

    L'IMPORTANZA DELLE CARATTERISTICHE DELLE ACQUE COME SI VEDE E' ENORME. OLTRE AL FENOMENO, TERMOCLINO, VA' DETTO CHE V'E' NE E' UN ALTRO DI BEN SIMILE IMPORTANZA :- IL PICNOCLINO . SOTTILE STRATO CHE SEPARA STRATI DI DIVERSA DENSITA', NORMALMENTE CIO' CHE SEPARA TALI STRATI SONO LA SALINITA' E LA T°, MA TALE VALORE E' IMMISCIBILE NELLA CAUSA PERCHE' IN STUDI OCEANOGRAFICI, E' STATO OSSERVATO CHE TALE FENOMENO, HA RILIEVI IMPORTANTISSIMI SULLA CIRCOLAZIONE E RIMESCOLO DELLE ACQUE DI PROFONDITA' CON LE SUPERFICIALI ,NELLA CIRCOLAZIONE TERMOALINA E INFLUENZA QUINDI MASSIMALE SUL CLIMA MONDIALE.

    UN ULTIMO ACCENNO VA' ALLA LEGGE DI "HENRY", SCOPRITORE CHE INTUI' CHE .- " UN GAS CHE SCORRA SOPRA D'UNA SUPERFICE LIQUIDA, ESERCITA UNA PRESSIONE COSTANTE FINCHE' NON PENETRA IN TALE SOLUZIONE CON LA STESSA PRESSIONE ESERCITATA E VADA A CONFLUIRE NELLO STATO LIQUIDO. l'ANIDRIDE CARBONICA , E' UNO TRA ESSI (gas) E' LA SUA PROPRIETA' DI PENETRAZIONE, E SOLUBILITA' , E' MOLTO ELEVATA MA TUTTAVIA IL RILASCIO MOLTO LENTO E CONTRASTATO DA ALTRI GAS PRESENTI (azoto; ACIDO CARBONICO, BICARBONATO ETC..) E DAL Ph PRESENTE CHE NON DEVE TROPPO ALTERARSI IN ACIDIFICAZIONE.

    TUTTI ELEMENTI,CHE , PER TENER BEN IN CONTO DI COSA ABBIA FATTO IL GLOBAL W., CIOE' QUALE CAMMINO NEI TRASCORSI DECENNI,VISTO CHE L'ACQUA OCEANICA NE E' IL PIU' GRAN ASSORBITORE E CONSERVATORE , NONCHE' DI NUOVO …....
    L'IMMETTITORE, VANNO BEN PRESI IN OGGETTO. GRAFICI DI T° DI SUPERFICE DEGLI OCEANI, SENZA TALI CONFRONTI E MISURE DI IERI E ODIERNE, PERDONO IL SIGNIFICATO, PERCHE' A MIO PARERE NON SI RAVVISANO PIU' I TERMINI DI CONFRONTO CON GLI APPROFONDIMENTI DOVIZIOSI FISICO-CHIMICI , DOVUTI. CHE HANNO GRAN CONTRIBUTO AL CLIMA GLOBALE E SOPRAT., ALLA CRESCITA ESPONENZIALE FUTURA , O MENO, DELLA MEDIA DI T°. CHE DIPENDE IN MODO MASSIVO DALLO STATO DELLE ACQUE OCEANICHE. ave

    Scusate a volte rileggo questo post del P., Franco , mi permetto di evidenziarlo perche credo che sia molto importante e istruttivo sul tema Clima.

    ne quale si dice " HA RILIEVI IMPORTANTISSIMI SULLA CIRCOLAZIONE E RIMESCOLO DELLE ACQUE DI PROFONDITA' CON LE SUPERFICIALI ,NELLA CIRCOLAZIONE TERMOALINA E INFLUENZA QUINDI MASSIMALE SUL CLIMA MONDIALE. ".


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.