NINO SI…...o NINO...no?'



  • Se ne discute molto negli ultimi giorni da diverse parti sul web.Nino si, o solo il ….finale della parola? Ecco,lo stato delle cose.

    Dopo un paio di non andate in porto,della fase Nino, nel 2012, e gli utenti piu' expert ricorderanno bene anche i parametri che facevano supporre cio' che poi ,aborti',ora siamo d'accapo.
    Area occidentale del Pacifico Equatoriale,molto "warm", ossia calda. L'animazione grafica del movimento delle SSt negli ultimi 24 mesi, ha evidenziato una traslazione verso est di tale surplus delle acque superficiali di quell'area e quindi i presupposti ci sarebbero tutti, ma....

    perche' conviene andare col piombo ai piedi?' Presto dicasi....., perche' nel 2009-10', ci fu un episodio di Nino, eppure l'inverno seguente fu uno tra i migliori degli ultimi 20-25 anni.
    Certo, fu moderato non mostruoso come nel 1997/98', ma cmq ci fu. ma le influenze ENSO in Europa sono tardive a farsi sentire (allorche' ,lo facciano..)

    Due esempi :- nel 2005 niente Nino, ma l'anno globalmente fu caldo, molto caldo. ma non in Italia e nel mediterr. Oggi, un Enso SOSTANZIALM. NEUTRO E UN AO
    DI POCO POSIT (+), ci hanno dato il 3° inverno piu' caldo dal dopoguerra.

    Determinare ora,proprio adesso la completa e ordinaria (ovvero quella che la teleconnessione dara' x certa) fase dell'ENSO, è una stupidaggine. Lo è perche' ancora occorrono dati,sulla quantita' precipitativa in area tropicale ed equatoriale, che poi ricalca la situazione che si assestera' piu' definitiva delle SSTA in
    quell'area.
    Un ultima nota a margine : dal 1998 dopo Nino strong, lo scalino della media globale s'è attestato e innalzato di c.a 0,8° in piu'. Lo stesso accadde, nel lontano
    1877/78 , Nino strong. ma nel decennio successivo e neppure nei seguenti , si ebbe a registarre un incremento della globale cosi', emerge dagli studi sui carotaggi effettuati, quindi niente innalzamento come quello occorso 16 anni fa'. Semplice variazione dei fattori naturali o ….altro?' Cioe',

    la somma delle variabili in campo allora come nel 1998, è da considerarsi simile o c'è l'aggiunta di una variabile....non naturale?' Elemento per riflessione. fatela. Ave



  • @p.franco:

    Se ne discute molto negli ultimi giorni da diverse parti sul web.Nino si, o solo il ….finale della parola? Ecco,lo stato delle cose.

    Dopo un paio di non andate in porto,della fase Nino, nel 2012, e gli utenti piu' expert ricorderanno bene anche i parametri che facevano supporre cio' che poi ,aborti',ora siamo d'accapo.
    Area occidentale del Pacifico Equatoriale,molto "warm", ossia calda. L'animazione grafica del movimento delle SSt negli ultimi 24 mesi, ha evidenziato una traslazione verso est di tale surplus delle acque superficiali di quell'area e quindi i presupposti ci sarebbero tutti, ma....

    perche' conviene andare col piombo ai piedi?' Presto dicasi....., perche' nel 2009-10', ci fu un episodio di Nino, eppure l'inverno seguente fu uno tra i migliori degli ultimi 20-25 anni.
    Certo, fu moderato non mostruoso come nel 1997/98', ma cmq ci fu. ma le influenze ENSO in Europa sono tardive a farsi sentire (allorche' ,lo facciano..)

    Due esempi :- nel 2005 niente Nino, ma l'anno globalmente fu caldo, molto caldo. ma non in Italia e nel mediterr. Oggi, un Enso SOSTANZIALM. NEUTRO E UN AO
    DI POCO POSIT (+), ci hanno dato il 3° inverno piu' caldo dal dopoguerra.

    Determinare ora,proprio adesso la completa e ordinaria (ovvero quella che la teleconnessione dara' x certa) fase dell'ENSO, è una stupidaggine. Lo è perche' ancora occorrono dati,sulla quantita' precipitativa in area tropicale ed equatoriale, che poi ricalca la situazione che si assestera' piu' definitiva delle SSTA in
    quell'area.
    Un ultima nota a margine : dal 1998 dopo Nino strong, lo scalino della media globale s'è attestato e innalzato di c.a 0,8° in piu'. Lo stesso accadde, nel lontano
    1877/78 , Nino strong. ma nel decennio successivo e neppure nei seguenti , si ebbe a registarre un incremento della globale cosi', emerge dagli studi sui carotaggi effettuati, quindi niente innalzamento come quello occorso 16 anni fa'. Semplice variazione dei fattori naturali o ….altro?' Cioe',

    la somma delle variabili in campo allora come nel 1998, è da considerarsi simile o c'è l'aggiunta di una variabile....non naturale?' Elemento per riflessione. fatela. Ave

    La mia riflessione franco, cade sull'apporto dell'antropogenetico come variabile piu' consistente da un trentennio a queste date: ma l'apporto anche di variabili naturali, quali fasi d'ENSO piu' cospicue non è sottovalutabile come anche l'atttivita' solare forte che s'è registrata hanno tutte corroborato ad un insieme di fattori se si vuole coincidenziali anche, per la crescita della media globale. Ora siamo in una fase di stasi, in questa crescita, molti vogliono occultata dalle temp. di superfice ,assorbenti parte dell'antropica causa ma credo anche dalla bassa attivita' della stella oltre agli index in posiz di neutrlita'. Come dici, è presto per vedere una fase di Nino e concordo, perche' seppur s'avesse e non prima di alcuni mesi a mio avviso, non determinera' consistentemente l'andamento estivo di questo 2014. Forse l'altra estate ma resta da vedere.



  • intanto un ""ninetto"" ci viene a' trova' proprio a meta' settim. prox, a' prof'….

    speramo che sia ninetto...., senno' famo le caldane gia' da mo'.....:p



  • Il developing verso un Nino Strong negli ultimi 60 anni, hanno avuto bisogno dell'apporto di rinforzo della sub-sidenza in areaAustraliana che a sua volta rinforza i venti occidentali nel Pacifico Equatoriale instaurando UN FORTE FEEDBEACK OCEANO-ATMOSFERA.

    I piu' forti episodi de EL-NINO -: 1972-73' - 1982-83' - 1997-98'. In tutti questi tre casi, uno studio condotto sul Feedback prima accennato, comporta poi la nascita dun evento di NIno -Strong.

    Il mese di Marzo, secondo i valori dell'heat-content di quella porzione Pacifica ,mostra indici molto alti,significativi oltre i valori espressi in quegli anni su' citati, tanto per citarne un es., se avevamo un valore di 130-80 o 160-80, allo stato s'è registarto un indice di 180-100w, il piu' alto di quei 3 episodi precedenti del Nino.

    La risposta quindi di rafforzamento da ovest, potrebbe risultare forte cosi' da instaurare un El-Nino notevole se l'ENHANCED ANOMALY DIVERGENCE, OSSERVABILE A 200HPA sara' cosi corrispondente. Ma gli effetti del fenomeno sono da elaborarsi per aree e zone.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.