Tipi di retro-azioni nel sistema climatico



  • Salve a tutti

    apro un post informativo sulla causa a determinazione d'un complessivo stato di surriscaldamento che coinvolge il globo e il mar mediterraneo in particolare in questi ultimi anni, che fanno registrare anche notevoli disagi da extreme fenomenology, piu' accennata.
    A causa delle correnti atmosferiche ed oceaniche ,l'energia termica viene ridistribuita orizzontalmente. Ecco perché, il riscaldamento non viene percepito allo stesso modo in tutte le regioni del pianeta.

    L'aria piu' calda, è in grado di trattenere maggior vapore acqueo. E quest'ultimo è un gas serra. La maggior percentuale di vapor acqueo è in grado di modificare anche i corpi nuvolosi,quindi la formaz. delle nubi.
    Quelle alte e sottili. E la scienza, è a conoscenza del fatto che le nubi alte e sottili, a differenza di quelle basse e spesse, hanno un maggior effetto riscaldante sul pianeta. Attualmente non è chiaro come si possa invertire questo processo entrato in atto all'incirca una quindicina d'anni orsono in maniera piu' preponderante,per cui la scienza mondiale negli Enti come l' International Climate Monitoring, hanno accertato. Questo processo viene denominato retro-attivo,
    per il ciclo inverso e non proporzionale (eccesso di vapor acqueo in atmosf.) che avviene come detto da tempo, e che conduce ad un inevitabile surriscaldam. planetario, piu' o meno evidente da regione a regione del globo.
    Il riscaldam. modifica i processi del ciclo di carbonio . cambia quindi l'assorbimento di CO2 da parte delle piante, degli oceani e dei microorganismi presenti nei mari.
    le conseguenze future di questo processo di retro-azione e sui cambiamenti di concentrazione di CO2 nell'atmosfera non sono noti né attualmente prevedibili, come crescita, con precisione, perché di diminuzione non se ne fa accenno proprio. Chi volesse partecipare sull'argomento, puo' eventualmente dire la "sua" in materia. salve



  • Interessante post informativo , in effetti dal 1998 , da oltre 15 anni è la fase climatica piu calda in assoluto dal 1850 , come spesso Autorevoli Enti del Clima ci informano su la serie di Annate piu calde in assoluto , tutte registrate in questi oltre 3 lustri , di cui il 1998 - 2005 - 2010 sono i piu caldi.

    In particolare negli anni '80 e '90 si sono registrati le piu intense fasi El Nino in assoluto dal 1950 , secondo i Dati NOAA , e fasi ENSO associati che hanno influito sul global warming. Altro index Oceanico Climatico A.M.O. ( Nord Atlantico ) in fase positiva - calda , esattamente da un ventennio dal 1993/1994 . Oceano Nord Atlantico " caldo " , questo incide anche sul Mar Mediterraneo con temperature incrementate in media di circa 1° , con notevoli sopra media durante la stagione Estiva.

    Index Solare , con intensi massimi Solari primi anni '80 e '90 , in parte anche ad inizio anni 2000 , probabilmente hanno influito sul riscaldamento degli Oceani e aumento della T . media globale , certamente anche contributo Antropico .

    L' Attività Solare in qualche modo agisce sul ns. Pianeta attraverso la forza magnetica e modulando - accentuandone o meno ( secondo l'attività solare alta o bassa ) i raggi cosmici , secondo studi Astrofisici durante la bassa attività solare i raggi cosmici sono piu intensi , probabilmente cambiando anche la chimica dell Atmosfera , e la formazione delle nuvole .

    Durante massimi Solari - alta attività Solare ( Solar Flux - Sun spot ) per circa un trentennio dal 1979 al 2006 , abbia influito accentuando maggiore nuvolosità alta e sottile, con effetto riscaldante come dimostrano i dati Globali , sensibile warming Trend dal 1980 al 2003/2005 . Da circa un decennio sempre secondo i dati globali notiamo la stabilità della T. media globale se pur su livelli alti , fase più calda .

    E ' probabile che la bassa attività Solare - Minimo Solare dal 2007/2008 , potrebbe influire sul sistema Atmosferico e accentuate di piu la nuvolosità bassa schermante - con possibile effetto raffreddante , e Index oceanico P.D.O da anni prevale tra negativa e neutra , forse una possibile spiegazione , i cui effetti , in qualche modo stanno rallentando il global warming , almeno come indicano , da circa un decennio i dati Climatici.

    Non voglio creare alcuna polemica , questa è solo e semplicemente una mia opinione . quando non concordo con altre idee o opinioni , io le rispetto ugualmente e non entro in merito . Come è giusto menzionare i dati globali e gli estremi caldi , è altrettanto giusto evidenziare altri dati ed estremi , come l' eccezionale estensione dei ghiacciai Antartici.



  • Si', bellissimo e interessantissimo post , alan, nel quale citi come spesso io ho rimarcato le tendenziali anomalie delle SST oceaniche , le maggiori responsabili degli estremi oggi registrati. E' un andamento che come ha sottolineato tony, riguarda uno spazio temporale corto e decisivo per coglierne le dinamiche che come sostieni causano. Come per le attuali bombe d'acqua che sempre piu' sovente si vanno a registrare. teniamolo aperto e attivo questo post. complimenti a te. :rolleyes:



  • @alan:

    Salve a tutti

    apro un post informativo sulla causa a determinazione d'un complessivo stato di surriscaldamento che coinvolge il globo e il mar mediterraneo in particolare in questi ultimi anni, che fanno registrare anche notevoli disagi da extreme fenomenology, piu' accennata.
    A causa delle correnti atmosferiche ed oceaniche ,l'energia termica viene ridistribuita orizzontalmente. Ecco perché, il riscaldamento non viene percepito allo stesso modo in tutte le regioni del pianeta.

    L'aria piu' calda, è in grado di trattenere maggior vapore acqueo. E quest'ultimo è un gas serra. La maggior percentuale di vapor acqueo è in grado di modificare anche i corpi nuvolosi,quindi la formaz. delle nubi.
    Quelle alte e sottili. E la scienza, è a conoscenza del fatto che le nubi alte e sottili, a differenza di quelle basse e spesse, hanno un maggior effetto riscaldante sul pianeta. Attualmente non è chiaro come si possa invertire questo processo entrato in atto all'incirca una quindicina d'anni orsono in maniera piu' preponderante,per cui la scienza mondiale negli Enti come l' International Climate Monitoring, hanno accertato. Questo processo viene denominato retro-attivo,
    per il ciclo inverso e non proporzionale (eccesso di vapor acqueo in atmosf.) che avviene come detto da tempo, e che conduce ad un inevitabile surriscaldam. planetario, piu' o meno evidente da regione a regione del globo.
    Il riscaldam. modifica i processi del ciclo di carbonio . cambia quindi l'assorbimento di CO2 da parte delle piante, degli oceani e dei microorganismi presenti nei mari.
    le conseguenze future di questo processo di retro-azione e sui cambiamenti di concentrazione di CO2 nell'atmosfera non sono noti né attualmente prevedibili, come crescita, con precisione, perché di diminuzione non se ne fa accenno proprio. Chi volesse partecipare sull'argomento, puo' eventualmente dire la "sua" in materia. salve

    Tra l'altro anche se si fosse messa in moto questa "diversa" schermatura soalre e una piu' accentuata nuvolosita' raffreddante di "tipo bassi -strati", si sarebbero dovute registrare temp. medie piu' basse. Ma come sottolinea nel suo post monitoriamo il mondo il Caravaggio, siamo di fronte all' 8°vo anno piu' caldo di sempre e mi par d'aver letto
    che da parecchi decenni (oramai io la conta non la faccio piu'…) si sia in una condizione di [riscaldam] e non di raffreddamento. Quindi , quest'inversione non c'è.
    O E' INVISIBILE ! PUO' ESSERE…....PARLIAMO DI NUBI....COMUNQ SON TRASPARENZE…..,,AH,,,AH..,.... Altra cosa , a mio parere è il Global Warming. Non è questo step , di riduzione dell'activity solar ad averlo fatto diminuire ma come spiega bene franco "er prof", molto probabile che siano gli Oceani ad aver "assorbito" la …..cosa, forse solo temporaneamente, e forse chissache', non siano in surplus di temp. superfice proprio a questa causa. Anzi, approfitterei per girare la domanda al "prof"....: puo' esserci un cosi' tale assorbimento delle acque oceaniche o non è supponibile?
    p.s. @ tony . "perché pensi che si possano instaurar polemiche...?..mah, ..secondo me, scusa , ma ci pensi un po' ....troppo! (alle polemiche...) by.



  • @ giuliano , la realtà è diversa , scusa , poichè quando si scrivono dati esatti sia in un senso cioè come molte volte menzionati di Annate piu calde in assoluto , sono condivisibili , invece quando si parla di dati ed estremi freddi anche se in minoranza , ma reali , sembra le polemiche ci sono.



  • Questo grafico può essere interessante , sono le temperature degli Oceani , si nota il sensibile aumento soprattutto per gli Oceani Nord Emisfero , Mare - Oceano Artico , e Oceano Indiano ;

    http://c3headlines.typepad.com/files/noaa-oceans-warm-only-tenth-degree-year-2100-climate-records-1997-to-2013-013014.png



  • Be' il grafico piu'…."mostrouso".., è proprio quello che riguarda il medio North Atlantico, piu' il N, , pare,, cmq tutti gli Oceani segnano un surplus chi piu' chi meno..

    quindi l'ipotesi che abbiano assorbito molto calore in quest'ultimo quindicennio ,non è cosi' infondata a anzi appare la supposizione piu' corretta. L'ho chiesto al prof.,.....ma lui ,

    si gode la juve....rintanato...! ( cia' prof;)



  • mi godo la Juve , ma non rintanato….., si rintana chi perde e fa brutte figure giulia'...., noi ne facciam poche....., andiamo oltre ,,,,

    gli Oceani: una volta feci l'esemplificazione di una stanza da bagno, piena di vapor acqueo da acqua calda...,immessa in vasca o in doccia cmq sia, ....

    non vi pare che la T° d'un bagno sia in parte mitigata dall'acqua presente..?' se non vi fosse , ma viceversa, vi fosse solo del vapor acqueo o del calore da scaldabagno tipo fohen che s'usa per riscaldare la stanza in uso da molti, quel vano fosse piu' caldo..?' e' cosi'. Senza l'acqua ,sarebbe certamente piu' caldo....,cosi' per gli Oceani....,certo che mitigano e assorbono parte ,buona parte del calore presente in atmosfera...., il problema è che poi lo rilasciano ..., gradatamente ma lo rilasciano. E cosi' , possono assorbire parte del Gw o dell'AGW , poi pero' al presentarsi d'un fronte freddo provocano maggior sconquassi...,questo è noto. Per cui , s'ha un doppio valore della medaglia...,tutto qui.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.