Nessun riscaldam., nessun raffreddamento + extreme solo



  • Un saluto all'utenza del Forum

    ho creduto doveroso un intervento per via dei tempi che occorrono, che spaziano dalle teorie piu' congeniali a chi le fa' , fossero enti ,oramai alcuni dei quali corrotti dalla strumentalita' a secondi fini, mascherando un opera di scienza di rilievo ,con vere e proprie speculazioni economiche che il settore resosi redditizzio negli ultimi decenni, ha ingolosito molti a tuffersi all'interno d'una materia di cui probabilmente solo in eta' scolastica di infanzia ne avevano sentito accennare qualcosa.
    E' uno schifo generico che ha messo in campo la macchina mediatica che ogni controllo oramai ha sulle masse il web per fortuna ha ancora lidi come questo spazio qui in Italia in cui si conserva l'obbiettivita', oggi merce rara assai.
    Si comunica e si legge di tutto. Dalle possib ere glaciali ai agw catastrofici causati da danni umani mai comprovati con esatezza di dati relati e "laccati" si proprio il termine dei Notai, da un autorita' superpartes, perche' solo cosi' ,con una Autority Garanty ed EXTRA-PARTS , si avrebbe la fiducia totale, corretto?
    Ma non si vuol farlo e non si fara'. Certo, comodo, s'è ben capito che la materia puo' asservire a vari scopi "lucrosi", se non proprio a cert'altri abbietti e oscuri.
    Quindi la verita' non la saprete mai. Notate se un Ente, non vi da' un grafico sull'andamento dei ghiacci o di quell'index o l'altro e/o cmq d'un parametro climatico, e prontamente ne interviene un altro a smentirlo e a pubblicare FOTO SATELLITARI in dimostarzione di questo o quest'altro ancora. ATTENZIONE.
    Mai al mondo come oggi è o sia piu' facile provocare prove e falsificare dati. La tecnologia aiuta come non mai nel passato.
    Venendo al dunque, e sintetizzando, tanto siete esperti e lo vedo da tempo, non serve parlar di clima con voi, serve dell'altro. Innanzitutto, le Vs. fonti d'approvvinagione, VERIFICATELE MOLTO BENE, SIATE COL MAX DELLA PRUDENZA, ABBIATE PIU' CONFRONTI CON ALTRE PERS. DELLA STESSA SCIENZA, POSSIBILMENTE DA ALTRE PARTI DEL MONDO, OVE VI PAIA + SERIA LA COSA, STA' A VOI.
    Io mi limito a dirvi cio' che ho appreso in una lunga ricerca che dura ormai da 5 lunghi anni. Non ce' nel concreto, nessun indirizzo verso il quale il pianeta stia andando, nessuna certezza, nessun riferimento fatto da un qualche pseudo-scienz. o pseudo-ente, che sia validamente all'unanimita' convalidato. E come per la vita extra-terrena x intenderci, nessuna verita' scientifica molte illazioni e teorie nonche' ipotesi.
    La maggior frequenza dei fenomeni estremi osservabile allo stato odierno, è con altissima probabilita' l'alternarsi o l'assestarsi o meglio ancora la fluttuazione ,cioè lo scivolare da uno stato di assesto del clima ad un altro, con riequilibrio e compensazione delle varie fasce climatiche, gia' avvenuto nel passato
    l'ultima volta di quest'entita' come l'odierno, circa 650/700anni orsono, quindi a cavallo del 1500 dc. dopo sappiamo cosa ci fu e cosa accadde. Prima molto meno.
    La conclusione potra' trarla chiunque, se sa' che ad un trend ne corrisponde l'inverso in questi frangenti. Non c'è altro, che avesse domande sono a disposiz.
    Scusate l'introduzione e buona vita.



  • Io ti credo
    poi la verità…..........



  • Ciao e benvenuto se non sara' sporadica la tua presenza perche' cosi' temo d'intuire.

    Non è uno sfogo il tuo non è una polemica pare piu' un appello. La verita' la cerchiamo in molti invero, questo è il fatto. L'ha trovata nessuno. Se hai delle notizie , di scienza come ad es. la ricerca quinquennale che hai operato ,puo' esserne interessante parlarne non trovi. Potrai confrontarle con le ns, se il confronto lo suggerisci come sostieni

    Alcune cose ,ti dico, le trovo valide. Altre son un po' troppo (al momento) aleggiate di mistero. Potrei pure con tutta modestia ,toglierti qualche dubbio o chissa'…..farne venire degli altri tu a me (noi)

    Quali enti e perche' t'hanno cosi' deluso; quale conclusione seppur sommaria t'ha condotto la ricerca che hai fatto. CREDERE SI PUO', MA SE CI SI SPIEGA...& meglio. Bye



  • @Proteus:

    Un saluto all'utenza del Forum

    ho creduto doveroso un intervento per via dei tempi che occorrono, che spaziano dalle teorie piu' congeniali a chi le fa' , fossero enti ,oramai alcuni dei quali corrotti dalla strumentalita' a secondi fini, mascherando un opera di scienza di rilievo ,con vere e proprie speculazioni economiche che il settore resosi redditizzio negli ultimi decenni, ha ingolosito molti a tuffersi all'interno d'una materia di cui probabilmente solo in eta' scolastica di infanzia ne avevano sentito accennare qualcosa.
    E' uno schifo generico che ha messo in campo la macchina mediatica che ogni controllo oramai ha sulle masse il web per fortuna ha ancora lidi come questo spazio qui in Italia in cui si conserva l'obbiettivita', oggi merce rara assai.
    Si comunica e si legge di tutto. Dalle possib ere glaciali ai agw catastrofici causati da danni umani mai comprovati con esatezza di dati relati e "laccati" si proprio il termine dei Notai, da un autorita' superpartes, perche' solo cosi' ,con una Autority Garanty ed EXTRA-PARTS , si avrebbe la fiducia totale, corretto?
    Ma non si vuol farlo e non si fara'. Certo, comodo, s'è ben capito che la materia puo' asservire a vari scopi "lucrosi", se non proprio a cert'altri abbietti e oscuri.
    Quindi la verita' non la saprete mai. Notate se un Ente, non vi da' un grafico sull'andamento dei ghiacci o di quell'index o l'altro e/o cmq d'un parametro climatico, e prontamente ne interviene un altro a smentirlo e a pubblicare FOTO SATELLITARI in dimostarzione di questo o quest'altro ancora. ATTENZIONE.
    Mai al mondo come oggi è o sia piu' facile provocare prove e falsificare dati. La tecnologia aiuta come non mai nel passato.
    Venendo al dunque, e sintetizzando, tanto siete esperti e lo vedo da tempo, non serve parlar di clima con voi, serve dell'altro. Innanzitutto, le Vs. fonti d'approvvinagione, VERIFICATELE MOLTO BENE, SIATE COL MAX DELLA PRUDENZA, ABBIATE PIU' CONFRONTI CON ALTRE PERS. DELLA STESSA SCIENZA, POSSIBILMENTE DA ALTRE PARTI DEL MONDO, OVE VI PAIA + SERIA LA COSA, STA' A VOI.
    Io mi limito a dirvi cio' che ho appreso in una lunga ricerca che dura ormai da 5 lunghi anni. Non ce' nel concreto, nessun indirizzo verso il quale il pianeta stia andando, nessuna certezza, nessun riferimento fatto da un qualche pseudo-scienz. o pseudo-ente, che sia validamente all'unanimita' convalidato. E come per la vita extra-terrena x intenderci, nessuna verita' scientifica molte illazioni e teorie nonche' ipotesi.
    La maggior frequenza dei fenomeni estremi osservabile allo stato odierno, è con altissima probabilita' l'alternarsi o l'assestarsi o meglio ancora la fluttuazione ,cioè lo scivolare da uno stato di assesto del clima ad un altro, con riequilibrio e compensazione delle varie fasce climatiche, gia' avvenuto nel passato
    l'ultima volta di quest'entita' come l'odierno, circa 650/700anni orsono, quindi a cavallo del 1500 dc. dopo sappiamo cosa ci fu e cosa accadde. Prima molto meno.
    La conclusione potra' trarla chiunque, se sa' che ad un trend ne corrisponde l'inverso in questi frangenti. Non c'è altro, che avesse domande sono a disposiz.
    Scusate l'introduzione e buona vita.

    Riequilibri o non del clima, qua' stiamo cadendo e di brutto. Proteus, hai ragione ,solo in parte e te lo dico subito..

    LA SPIEGAZIONE LA TERRA, MALGRADO CIO' CHE DICI SI VA' RISCALDANDO MEGLIO SE DICIAMO LA SUA ATMOSFERA. E SMETTIAMOLA CON LE "CASTRONERIE",

    1 VOLTA E' X SEMPRE!

    E L'INNESCO E' CAUSATO DA NOI! DA NESSUN ALTRO. NON C'ENTRA LA CO2! C'ENTRA L'ALTRO GAS 5 VOLTE >>MAGG DEL VAPOR ACQUEO, IL METANO. IMMENSI GIACIMENTI , VI SONO IN SIBERIA E IN GROENLANDIA.

    FINCHE' IL CONGELAMENTO HA IL PUNTO GIUSTO, QUESTO DANNOSISSIMO (X L'ATMOSF.) E LETALE GAS SE NE STA' ""COMPRESSO"" E DENSO SOTTO IL PERMAFROST. SE PERO' COME ACCADUTO NEGLI ULTIMI 25/30ANNI, LA TEMPERATURA A CAUSA DELL'ATTIVITA' UMANA E QUINDI ANTROPICA DI TUTTO CONTO (!!!), SALE DI QUEL NIENTE

    DA FAR SI', CHE IL PERMAFROST NON TRATTENGA QUESTO GAS INERTE LEGGERISSIMO, ESSO…................FUORIESCE DAL SOTTOSUOLO !!!!!!!!! E CAUSA UN EFFETTO SERRA

    5 VOLTE + POTENTE E ALTRETTANTO + VELOCE NELLA NS ATMOSFERA ! X CUI, GLI SCIENZIATI STANNO PENSANDO AI PROVVEDIMENTI VARI , X TENER FREDDA QUELLA ZONA

    TRA L'ALTRO MOLTO VASTA, MIL DI KM2, CON MISURE TALVOLTA IN PROGETTO SPETTACOLARI, COME SCUDI ANTI CALDO, PERSINO DAL CIELO. QUINDI UN PROBLEMA DA

    "INNESCO" ANTROPICO COME SI VEDE C'E' ED E' BEN REALE! BASTA ANCHE 1.5° DI MEDIA IN PIU' IN QUELLE ZONE AFFINCHE' NELLA STAGIONE CALDA IL PERMAFR. NON ""REGGA" E IL GAS FUORIESCA.

    E' MOLTO + DANNOSO DEGLI IDROCARBURI DA COMBUSTIONE UMANA. QUINDI ,INUTILE CERCAR COLPE NELLA BRUCIATURA CHE GLI UOMINI EFFETTUANO O MENO.....

    LA TEMP. NON VA' ALZATA, IN MODO INNATURALE NEPPURE DI 1/2 GRADO !!! ENTRA STO' CONCETTO, IN TESTA O NO?... QUELLA E' LA CAUSA PRIMARIA, IL METANO CHE...

    SVAPORA...!!! SE VUOLE ,PROTEUS, GLIELE DO' IO 2 o 3 SPIEGAZIONI. Benvenuto come utente si, senz'altro....come MESSIA, MENO.....:mad:



  • Proseguono gli extremi pluviometrici (o bombe d'acqua se si vuole) . A pagarne le spese Taranto con una vittima e 3 dispersi.

    Quantitativi in mm. registrati solo nel 1973, quindi assenti da precisam. 40anni. Se questo significa che vi sia sempre stato un accumulo del genere…, e inoltre molto probabilm.

    ancora in definizione, ma pare assai mite l'ultima parte del mese ed anche secca, quindi extrema ancora perche', la parola "extreme" sta' per opposti. Ovvero, alle 2 estremita',

    senza equilibrio ma solo con le parti piu' pronunciate. Vi pare il clima piu' consono al quale assistete ultimamente, qui da voi, o meno? Vedremo, lasciamo parlare i fatti e osserviamo. saluti



  • Bene e i fatti raccontano che il REEF della barriera corallina è in sofferenza dal 1980. Strana coincidenza eh, ? Si, è il corallo muore con due gradi (2°) soli in piu' di temperatura dell'acqua, questo è noto a tutti? No, agli esperti, come chi scrive, capisci Proteus..maggioritariamente agli esperti

    cio' fu reso possibile , perche' l'ausilio da trent'anni e passa dei satelliti permise l'individuazione della colorazione delle barriere dallo spazio, e siccome il Corallo in "sofferenza"
    perde il suo naturale e assume color. biancastra, ne fu identificato in seguito con metodologia e ricerca nonchè studio il motivo; acque che si surriscaldano troppo e che soprat.

    permangono in tale stato troppo a lungo. Non vi sono elementi ulteriori della moria de REEF. Danni ne procurano Tempeste e Uragani ma son ben diversi perche' proporzionalm.
    meno perduranti piu' infrequenti e specialmente, "naturali" !

    La domanda pertinente allora è questa[ che effetto produce un costante riscaldamento di quelle zone marine sul Reef e sulla fauna marina e cosa lo produce se sia da effetto naturale
    se si è verificato nelle stesse proporzioni nei scorsi secoli e cosa fa pensare che sia una causa-effetto RECENTE E NON PRESENTE IN PASSATO ANCHE RECENTE
    PER MODALITA' E COSTITUENTI.
    BENE, LA RISPOSTA VENNE CON GLI STUDI PRORPIO SUI CAMPIONI DI CORALLI E SULL'OSSERVAZIONE MONITORATA NEGLI ANNI E NEL SUSSEGUERSI DELLE STAGIONI SPECIE LE CALDE CHE LUNGO LE COSTE DEL QUEENSLAND AUSTRALIANO POSSONO ESSERE GIA' DI PER SE' MOLTO CALDE. QUINDI E' FACILMENTE INTUIBIE CHE UN ULTERIORE SCATTO VERSO L'ALTO ANCHE D'UN SOLO GRADO CENTIG. , PUO' ESSERE DETERMINANTE PER QUELLA STRUTTURA, CHE E' VIVA E RICOPRE UN IMPORTANZA FONDAMENTALE PER L'ECO SISTEMA ATMOSFERICO TERRESTRE, PERCHE' E' UNO DEI FATTORI TANTO RICERCATI E MENZIONATI DAI FAUTORI DEL NATURALE , DI TERMOREGOLAZIONE DELLA TEMP. MEDIA DELL'ATMOSF. TERRESTRE.
    SE SALE LA MORIA DEL REEF, CHE E' UNA STRUTTURA PRIMARIA, LA MEDIA SALE ANCHE SE SOLO DA 0.5 A 1° QUELLA DELL'ARIA, MA SALE SOPRAT. QUELLA DELLA SUPERFICE
    OCEANICA DI QUELLA ZONA, DI 1° O ANCHE 2° PROVOCANDO QUANTO DETTO , E QUINDI FACENDO MANCARE AL PIANETA UNA DELLE PRINCIPALI FONTI DI AUTOTERMOREGOL.

    QUESTO ACCADE SIG. PROTEUS. QUESTO FORSE SI HA DIFFICOLTA' SIA A SPIEGARLO SIA A COMPRENDERLO. E INSIEME ALLA DEFORESTAZIONE CHE VI' E' STATA E V'E' ANCORA, LE AUTORIGENERAZIONI DEL PIANETA SON MESSE IN NETTA MINORANZA. E LA MEDIA, SI TIENE ALTA, PIU' ALTA DEL DOVUTO.

    E LA FENOMENOLOGIA ESTREMA SI INFITTISCE, PERCHE' ESTERMA LO E' O LO DIVIENE QUANDO LA TEMPERATURA E' PIU' ALTA, IN NESSUN ALTRO CASO (GLIELO HAN MAI DETTO..?? )
    SI HANNO ACCENTUAZIONI DI FENOMENI QUALI ,CICLONI TIFONI TROMBE MARINE TEMPESTE DI TLC IN ZONE ..RARE, BOMBE D'ACQUA ALLUVIONI ECC.,

    QUESTA FENOMENOLOGIA SI ACUISCE SOLO E SOLTANTO IN PRESENZA DI :- 1] ACQUE PIU' CALDE DI SUPERF. e x piu' annate, 2] Contrasti termici piu' accentuati laddove persiste aria troppo "invasiva " d'estrazione sub-trop., quando invece la zona e' magari piu' a carattere temperato (proprio il caso di alcune zone dl Mediterr, ivi Italia compr)

    3] ATMOSFERA ORAMAI PIU' CALDA RISPETTO ALLA NORMA DI UN LUOGO O AREA, E INGRESSO REPENTINO D'ARIA D'ESTRAZIONE FREDDA, MA IN MODO ASSAI + ACCENTUATO
    COME TERMINE DI CONTRASTO.

    eccole quindi le principali cause per cui il pianeta invece sia andato e purtroppo vadi incontro ad un riscaldam. che se non s'arresta entro i prox 25anni, s'oltrepassera' molto facilmente il punto di non-ritorno, altroche' !!

    Questo significhera' , non apocalissi immediate, o atre visibili effetti ma sostanzialm., la perdita di tutte quelle forme viventi, come piante e appunto il Reef corallino, che tengono in equilibrio il sistema.

    Equilibrio oggi, assai precario. Ecco come è la situazione sig. Proteo, è OGGETTIVA E REALE, lei comprende..??



  • @fulvio:

    Bene e i fatti raccontano che il REEF della barriera corallina è in sofferenza dal 1980. Strana coincidenza eh, ? Si, è il corallo muore con due gradi (2°) soli in piu' di temperatura dell'acqua, questo è noto a tutti? No, agli esperti, come chi scrive, capisci Proteus..maggioritariamente agli esperti

    cio' fu reso possibile , perche' l'ausilio da trent'anni e passa dei satelliti permise l'individuazione della colorazione delle barriere dallo spazio, e siccome il Corallo in "sofferenza"
    perde il suo naturale e assume color. biancastra, ne fu identificato in seguito con metodologia e ricerca nonchè studio il motivo; acque che si surriscaldano troppo e che soprat.

    permangono in tale stato troppo a lungo. Non vi sono elementi ulteriori della moria de REEF. Danni ne procurano Tempeste e Uragani ma son ben diversi perche' proporzionalm.
    meno perduranti piu' infrequenti e specialmente, "naturali" !

    La domanda pertinente allora è questa[ che effetto produce un costante riscaldamento di quelle zone marine sul Reef e sulla fauna marina e cosa lo produce se sia da effetto naturale
    se si è verificato nelle stesse proporzioni nei scorsi secoli e cosa fa pensare che sia una causa-effetto RECENTE E NON PRESENTE IN PASSATO ANCHE RECENTE
    PER MODALITA' E COSTITUENTI.
    BENE, LA RISPOSTA VENNE CON GLI STUDI PRORPIO SUI CAMPIONI DI CORALLI E SULL'OSSERVAZIONE MONITORATA NEGLI ANNI E NEL SUSSEGUERSI DELLE STAGIONI SPECIE LE CALDE CHE LUNGO LE COSTE DEL QUEENSLAND AUSTRALIANO POSSONO ESSERE GIA' DI PER SE' MOLTO CALDE. QUINDI E' FACILMENTE INTUIBIE CHE UN ULTERIORE SCATTO VERSO L'ALTO ANCHE D'UN SOLO GRADO CENTIG. , PUO' ESSERE DETERMINANTE PER QUELLA STRUTTURA, CHE E' VIVA E RICOPRE UN IMPORTANZA FONDAMENTALE PER L'ECO SISTEMA ATMOSFERICO TERRESTRE, PERCHE' E' UNO DEI FATTORI TANTO RICERCATI E MENZIONATI DAI FAUTORI DEL NATURALE , DI TERMOREGOLAZIONE DELLA TEMP. MEDIA DELL'ATMOSF. TERRESTRE.
    SE SALE LA MORIA DEL REEF, CHE E' UNA STRUTTURA PRIMARIA, LA MEDIA SALE ANCHE SE SOLO DA 0.5 A 1° QUELLA DELL'ARIA, MA SALE SOPRAT. QUELLA DELLA SUPERFICE
    OCEANICA DI QUELLA ZONA, DI 1° O ANCHE 2° PROVOCANDO QUANTO DETTO , E QUINDI FACENDO MANCARE AL PIANETA UNA DELLE PRINCIPALI FONTI DI AUTOTERMOREGOL.

    QUESTO ACCADE SIG. PROTEUS. QUESTO FORSE SI HA DIFFICOLTA' SIA A SPIEGARLO SIA A COMPRENDERLO. E INSIEME ALLA DEFORESTAZIONE CHE VI' E' STATA E V'E' ANCORA, LE AUTORIGENERAZIONI DEL PIANETA SON MESSE IN NETTA MINORANZA. E LA MEDIA, SI TIENE ALTA, PIU' ALTA DEL DOVUTO.

    E LA FENOMENOLOGIA ESTREMA SI INFITTISCE, PERCHE' ESTERMA LO E' O LO DIVIENE QUANDO LA TEMPERATURA E' PIU' ALTA, IN NESSUN ALTRO CASO (GLIELO HAN MAI DETTO..?? )
    SI HANNO ACCENTUAZIONI DI FENOMENI QUALI ,CICLONI TIFONI TROMBE MARINE TEMPESTE DI TLC IN ZONE ..RARE, BOMBE D'ACQUA ALLUVIONI ECC.,

    QUESTA FENOMENOLOGIA SI ACUISCE SOLO E SOLTANTO IN PRESENZA DI :- 1] ACQUE PIU' CALDE DI SUPERF. e x piu' annate, 2] Contrasti termici piu' accentuati laddove persiste aria troppo "invasiva " d'estrazione sub-trop., quando invece la zona e' magari piu' a carattere temperato (proprio il caso di alcune zone dl Mediterr, ivi Italia compr)

    3] ATMOSFERA ORAMAI PIU' CALDA RISPETTO ALLA NORMA DI UN LUOGO O AREA, E INGRESSO REPENTINO D'ARIA D'ESTRAZIONE FREDDA, MA IN MODO ASSAI + ACCENTUATO
    COME TERMINE DI CONTRASTO.

    eccole quindi le principali cause per cui il pianeta invece sia andato e purtroppo vadi incontro ad un riscaldam. che se non s'arresta entro i prox 25anni, s'oltrepassera' molto facilmente il punto di non-ritorno, altroche' !!

    Questo significhera' , non apocalissi immediate, o atre visibili effetti ma sostanzialm., la perdita di tutte quelle forme viventi, come piante e appunto il Reef corallino, che tengono in equilibrio il sistema.

    Equilibrio oggi, assai precario. Ecco come è la situazione sig. Proteo, è OGGETTIVA E REALE, lei comprende..??

    Leggo approvo e firmo. Poi vi è Fulvio la questione dei ghiacciai in discioglimento, come lo Jakobshaven in Groenlandia che viaggia a medie impressionanti e che

    nel giro di 30 anni ha perso qualcosa come 14 Kilometri ed ancora esiston dubbi se trattasi di maggior ingerenza tra naturale e antropico. E trattasi di ghiacciai

    permanenti, poco soggetti alle ere glaciali e interglac. che pero' perdono nelle calde stagioni emisferiche del nord sempre piu' spessore ed estensioni finendo per

    addolcire le acque dell'Atlantico e cambiando la sua salinita' nel corso degli ultimi decenni come anche tu ben saprai. Poi ci si meraviglia della deviazione della C.d.G.

    spendono cifre in ricerche delle cause ed hanno sotto gli occhi il motivo.."strong -speculae"…

    la Nasa chiude i battenti ? poi sara' la volta dell'IPCC.., chissa' se il CERN resistera'.. e il nostrum CNR ? ! I Rubbia e i ZIchichi son passati com'è noto alla

    politica e se manco esercitano ,va bene che prendano le diarie e le pensioni (d'oro, xche' taluni son pure sen.) e quindi la "mano2 alla scienza" chi puo' darla..

    le nuove "leve"? e donde sono??? mi par, d'aver sentito ,ad orecchio eh..., che v'è stata una fuga di cervelli..

    quelli rimasti, in boina parte son ..... malati..! andrebbero curati,prima... Ecco perche' caro Fulvio, c'è nebbia all'orizzonte......fitta!!!:confused:



  • Buondi'

    Eccellenza di risultati,per quest'argomento mai cosi' suffragato da riscontri oggettivi in passato come nell'attuale momento o periodo

    ben nota a chiunque la prima fase di questo autunno si è dimostrata ben sopranorma, e poco farebbe se si fosse trattato solo del mediterraneo o del nostro stivale ma come le cronache han ben riportato, il caldo anomalo ha investito tutto il continente vecchio sino alla >Russia e oltre con punte di oltre 10° sopra.

    Ecco che ora, a proposito d'extreme sempre piu' primadonna nella scena europea e mondiale, si giunge all'opposto con bruschissima calata e sterzata violenta, qual'che

    determinera' uno sbalzo termico di oltre 10-12 e in taluni casi pure di 15°! Notare associato a cio', la fenomenologia molto violenta prevista e messa in allarme da Protez. Civ.

    e organi annessi. Vale la pena rammentarlo,ancor prima che si verifichi certamente con l'auspicio di minor danni e problemi possibili a cose e persone. Penso tuttavia che i detrat-

    tori di tale oggettiva fase climatica che si vive nonostante loro e da me non ripudiati x cio', xche' mi ritengo al max della democratica parola elargibile, ma costoro, ed è solo un

    consiglio, molto ben facessero, a consultare i diari e le agendine riempite di loro personalissimi appunti, che li portano in molti casi al "negazionismo" elevato, proprio x mancanza

    o di memo o di consulto o peggio di vera assenza di dati, a verificare nel passato piu' e meno recente, la stessa ""-FENOMENOLOGIA-"" ""EXTREMA"" dai connotati UGUALI

    agli odierni, nonché dalla frequenza. Gia' il fatto che si parli in fase attuale di magg. fenom extr., è di x sé frutto d'una crescita di tale fenomeno, altrimenti la cosa passerebbe

    alquanto inosservata a rigor di logica. ma poiché, il + delle volte queste persone, di logica ne applicano ben poca, ecco che vale la pena di ricordargliela d'usarla. saluti:confused:



  • ecco a che punti s'e' giunti nel discorso , esposto gia diversi gg. Orsono e "demonizzato" come al solito in un paese, forse ancora troppo ""bigotto"" sotto l'aspetto meteoclimatico,relegato ancora agli orticelli disquisitori e ideologici e poco invece, troppo poco inizializzato ad una concettualita' mentale propositiva , preventiva e intelligente cosa piu' importante. Pedaggio sempre a carico delle vite umane. E sempre della gente piu' comune , povera ed …..ignara! E' uno scandalo infinito e va detto e urlato a caratteri cubitali!!!
    Ora venghino, i detrattori , i negazionisti , e tutti gli altri imbecilli del turno odierno e parlino sopra le vittime, e citino pure annate sconosciute e i-n-e-s-i-s-t-e-n-t-i......di simil fattezze estreme ! Filippine - u.s.a [ ben 80 tornado e vittime] e sardegna…...si parli, si parli....



  • Ha ragione lei,

    mi vergogno un po' talvolta…non ci sono parole


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.