Primavera 2012: parliamone qui!



  • Ragazzi vi aspetto con i vs importanti commenti…

    Ecco i predittori

    1)QBO -
    2)PDO
    3)AMO=
    4)Attività solare bassa

    Incertezze? La fase della Nina in calo con suo possibile apparizione de El NINO. La primavera di per sé è un periodo di transizione in cui la circolazione in modo anche turbolento si adegua ad un nuovo stato di cose. In aggiunta a questo cambiamento intrinseco, come risponderà l'atmosfera al passaggio dell'ENSO dalla fase negativa a quella neutra/positiva? Come si disporranno le anomalie di temperatura atlantica e tutti gli altri tasselli che servono a completare il quadro teleconnettivo? Problema non banale..Vi anticipo che i modelli di previsione stagionale lasciano intravedere una primavera calda e secca. Ma non mancano le sorprese.

    MARZO: Transito di veloci sistemi da NO a sfaldare la fascia di alte pressioni tra Iberia ed Europa centrale seguiti da rapide rimonte anticicloniche con inneschi freddi continentali verso il mediterraneo. Con l'asse di saccatura proteso verso i Balcani e l'Egeo, delle incursioni fredde ne risentirebbero marginalmente le regioni adriatiche ed il meridione ove le temperature risulterebbero sotto le medie del periodo. Nella norma altrove. Piovosità maggiore al Sud, in particolare tra Puglia e regioni ioniche, nonché sul basso Tirreno e a nord delle Alpi.

    APRILE: Le propensioni dell'alta pressione sul Mediterraneo sarebbero interrotti da transienti che apporterebbero un aumento della piovosità e temperature tutto sommato nella norma sulla Penisola. L'arretramento dei massimi in Atlantico lascerebbe spazio a veloci rasoiatae fredde, pilotate da un vortice sulla Scandinavia di portarsi verso i Balcani e il mar Nero, lambendo anche i versanti orientali. La tendenza verso stabilità e caldo.

    Maggio: verso il caldo....



  • Beh dai ci provo anch' io!(La mia prendetela come una "fanta-ipotesi" basata su indici e statistica…)
    Secondo me avremo un marzo piuttosto freddino nella prima parte con un paio di tardive irruzioni artiche che riporterranno la neve a quote molte basse sulle regioni adriatiche. (1-15 marzo)
    Breve ma intensa fase atlantica con piogge diffuse su gran parte d' Italia (15-25 marzo)
    Fine marzo ed inizio aprile caratterizzate da dominio dell' HP con temperature decisamente sopramedia soprattutto al nord, più instabile al centro sud ( 25 marzo-15 aprile).
    Poi tempo relativamente stabile e mite sono a metà maggio. In seguito ritorno prepotente dell' atlantico...
    Ciao!



  • Indice Enso,.. probabilmente ,…nei prossimi mesi Primaverili,..prevarrà negativa ,..P.D.O. in fase fredda ,..NINA ..

    potrebbe passare in fase Neutra durante i mesi Estivi.

    e con una Q.B.O. in fase negativa ,.sembra ( ipotesi ) poco probabile una Primavera '12 ,.calda ,..come registrata nel 2011 ,

    .lo scorso anno è stata tra le piu calde Primavere degli ultimi decenni ,..Aprile 2011 very dry - poco piovoso - e molto caldo ...in pratica ,. Aprile '11 in Italia è stato il 2° piu caldo in assoluto dopo la.P.E.G. ,.1° Aprile 2007.



  • si…penso ancora marzo soggetto a incursioni fredde ma vedo sempre adriatiche ed il sud...



  • Comanda il VP, lo si capisce da tutti i maggiori centri di calcolo,comanda nel senso che se si ricompattera' o meno, e da li' che chiaramente s'avranno le indicazioni piu' favorevoli.
    Io personalmente credo che il ritiro completo in sede non avverra' facilmente.Qui neppure la statistica ci aiuta tantissimo, perche' ogni irruzzione e storia a se', cosi' come ogni primavera poco assomiglia ad un altra.Pero', resto d'idea piuttosto aperta a nuove possibili "colate" fredde, la precisione dei periodi la vedo alquanto difficile.Potrebbe esser marzo ma potrebbe pure continuare sulla falsa riga aprile.Arduo dirlo ora.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.