Fra 15 giorni è natale



  • Posto alcun passaggi di un malinconico articolo apparso oggi su un quotidiano, per riflettere.

    Il Natale è fuggito
    di ILVO DIAMANTI

    Ormai è Natale. Mancano un paio di settimane appena. Un'occasione per vedere come cambiano le cose intorno a noi. In fondo, a questo servono gli anniversari. A ricordare e a ricordarsi. Nel caso del Natale: a verificare quanto e cosa significhi per noi. …

    Rispetto allo scorso anno, gli alberi di Natale mi sembrano ulteriormente rarefatti. Può darsi che sorgano all'improvviso, nelle due prossime settimane. Ma per ora non ne vedo nessuno. Dietro alle finestre non si intuiscono neppure i presepi. Un tempo, ma tanto tempo fa, a casa mia lo si preparava a inizio dicembre. E io ho proseguito la tradizione con i miei figli. Quand'erano piccoli ci aggiungevano i personaggi del loro tempo. Ufo robot, le tartarughe Ninja. Oggi lo facciamo io e mia moglie. Riprendiamo la scatola degli anni passati, giù in garage. Con i pezzi tradizionali. Pastori, pecore, contadini. Ma in giro ce ne sono pochi, ormai. Se non in formato bonsai: capanna, madonna, Giuseppe, bue e asinello. E il bambin Gesù già nato, senza attendere la notte di Natale.

    Dice la Lega: più presepi e meno moschee. Moschee non se ne vedono, presepi nemmeno. È il declino del sacro, altro che invasione dell'islam! Anche gli addobbi consumisti, però, latitano. Fili luminosi e stelle rosso porpora. Li avranno concentrati in centro città. Qui attorno proprio non si vedono. Sarà l'effetto della crisi, che inibisce l'esibizione della festa. Invece, qui e là, sono ricomparsi i babbi natali. Appesi alle finestre e ai balconi. Attaccati ai muri. Come ladri. Qualcuno mi ha detto che è lecito abbatterli a fucilate, per legittima difesa. Ci sto pensando seriamente.

    Il tempo-meteo non aiuta a creare l'atmosfera. Oggi, ad esempio, è un giorno luminoso e fa discretamente caldo. È quasi primavera. Negli scorsi giorni: autunno piovoso. Neanche un fiocco di neve. Anche il Pasubio, all'orizzonte, è appena sbiancato. Insomma: quando mancano due settimane appena, quest'anno, si vedono poche tracce del Natale. Forse sta arrivando. Magari arriverà domani, senza preavviso. Oppure stavolta se n'è andato. È fuggito altrove. Può darsi che ritorni. Però non pare siano in tanti ad attenderlo.

    (10 dicembre 2009)


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.