ALLUVIONE SICILIA E ABUSIVISMO…



  • notizie drammatiche negli ultimi giorni con l'alluvione nella provincia di Messina. morte, distruzione e sconvolgimento del territorio.. quali potrebbero essere le soluzioni per risolvere il problema dell'abusivismo?? le case sono state costruite nei letti di torrenti ecc..
    prima di costruire il ponte sullo stretto, non sarebbe meglio risolvere questo enorme problema che coinvolge tutto il nostro paese??????
    ..e intanto si aspetta l'ennesima tragedia per, forse e magari, intervenire!!



  • Parole sante…a volte questo paese mi lascia senza parole.
    Mia moglie è più critica di me, nonostante sia italiana, col sui paese. Io da esterno cerco sempre di vedere anche il lato buono, ma di fronte a simili scempi (si scrive così?) mi cascano le braccia al suolo. In Canada l'abusivismo prevede il carcere, almeno nel British Columbia



  • @Tyler:

    Parole sante…a volte questo paese mi lascia senza parole.
    Mia moglie è più critica di me, nonostante sia italiana, col sui paese. Io da esterno cerco sempre di vedere anche il lato buono, ma di fronte a simili scempi (si scrive così?) mi cascano le braccia al suolo. In Canada l'abusivismo prevede il carcere, almeno nel British Columbia

    In questo splendido paese (?) l'abusivismo prevede una folgorante carriera politica, come d'altronde la truffa, il falso in bilancio, la corruzione ed altre simpatiche attività umane che in sicilia garantiscono alcuni milioni di preziosi voti :twisted:



  • Un momento, fermi tutti…l'abusivismo non c'entra nulla. Non capisco xchè bisogna far passare gli amici siciliani per gente che fa degli abusi. Come al solito... Sarebbe ora di finirla con lo sciacallaggio politico e mediatico che tenta di strumentalizzare qualunque occasione anche quelle più drammatiche. Come appunto questa. I paesi colpiti dalla tremenda alluvione sono antichi, alcuni datati dal 1200. Quale abusivismo!!! Il problema non è l’abusivismo edilizio, ma le case costruite, con tutti i requisiti di legge nei luoghi dove non avrebbero dovuto essere costruite. Che è un altra cosa...



  • @fnucera3bmeteo:

    Un momento, fermi tutti…l'abusivismo non c'entra nulla. Non capisco xchè bisogna far passare gli amici siciliani per gente che fa degli abusi. Come al solito... Sarebbe ora di finirla con lo sciacallaggio politico e mediatico che tenta di strumentalizzare qualunque occasione anche quelle più drammatiche. Come appunto questa. I paesi colpiti dalla tremenda alluvione sono antichi, alcuni datati dal 1200. Quale abusivismo!!! Il problema non è l’abusivismo edilizio, ma le case costruite, con tutti i requisiti di legge nei luoghi dove non avrebbero dovuto essere costruite. Che è un altra cosa...

    Quoto, anche perché nel calderone dell'abusivismo ci sta di tutto: dalla villa nel bosco o in riviera all'ampliamento, alla sopraelevazione o a modeste difformità.
    Incendi boschivi, incuria del territorio, cambiamenti climatici con fenomeni estremi, orografia, soldi pubblici per la regimazione di corsi d'acqua spesi in altro modo (quello sì, abusivo) e infine, perché no, qualche abuso ci sarà anche stato (condannabile e deprecabile) ma la cementificazione non è sempre abusiva, o ci vogliamo scordare di Genova e dei suoi canaloni, sono forse tutti abusivi i fabbricati che vi prospettano? Il problema è un altro, e muoverebbe l'economia più del Ponte di Messina, perché è, come dice Napolitano, distribuito sul territorio nazionale: la prevenzione dei rischi, idraulici e sismici, non ha prezzo (soprattutto in termini di vite umane), per tutto il resto c'è mastercard (per fare donazioni di 2€ in caso di sciagure….). Poi che l'abusivismo sia sbagliato ed i condoni pure, non fa una piega ed è di difficilissima confutazione, ma vorrei evitare di sentire ipocrisie di chi condanna i condoni e vota un indulto, che altro non è che un... condono.



  • Quoto sia Geo che Francesco.
    Interventi ponderati e condivisibili! ;)



  • non ho assolutamente nulla contro i siciliani, anzi, io stesso ho i nonni meridionali quindi..!!! poi una cosa, molto probabilmente mi sono espresso male ma il termine che ho usato, abusivismo, indica abusare di qualcosa..non ho specificato abusivismo edilizio.. non ho affermato che fosse colpa della popolazione..anzi io sto con loro.. ma abusare non vuol dire solo costruire senza permesso ecc.. le notizie sono chiare.. ci sono 1000 e più ordinanze di demolizione.. un qualcosa di abusivo c'è di sicuro eccome!! e al 100% l'abuso non è degli abitanti ma dell'amministrazione!!
    come ultima cosa, ci sarà una piccolissima percentuale di case costruite negli ultimi anni credo, come in qualsiasi altra parte d'italia.. le immagini sono state davvero chiare..alcune case erano costruite in zone non adibite a ciò!!! il primo a dire questo è stato Guido Bertolaso, capo della protezione civile.. credo che ne sappia di più rispetto a noi..
    si è parlato di un palazzo ristrutturato che da due piani è passato magicamente a quattro piani.. questo, non è abuso????? non è mettere in rischio ancora più persone rispetto a prima???? io direi proprio di si….



  • @Gabry:

    non ho assolutamente nulla contro i siciliani, anzi, io stesso ho i nonni meridionali quindi..!!! poi una cosa, molto probabilmente mi sono espresso male ma il termine che ho usato, abusivismo, indica abusare di qualcosa..non ho specificato abusivismo edilizio.. non ho affermato che fosse colpa della popolazione..anzi io sto con loro.. ma abusare non vuol dire solo costruire senza permesso ecc.. le notizie sono chiare.. ci sono 1000 e più ordinanze di demolizione.. un qualcosa di abusivo c'è di sicuro eccome!! e al 100% l'abuso non è degli abitanti ma dell'amministrazione!!
    come ultima cosa, ci sarà una piccolissima percentuale di case costruite negli ultimi anni credo, come in qualsiasi altra parte d'italia.. le immagini sono state davvero chiare..alcune case erano costruite in zone non adibite a ciò!!! il primo a dire questo è stato Guido Bertolaso, capo della protezione civile.. credo che ne sappia di più rispetto a noi..
    si è parlato di un palazzo ristrutturato che da due piani è passato magicamente a quattro piani.. questo, non è abuso????? non è mettere in rischio ancora più persone rispetto a prima???? io direi proprio di si….

    Per carità Gabry, nessun problema… Preciso che non conosco i numeri e pertanto ti domando se quelle 1000 ordinanze di demolizione sono relative ai due paesini disastrati e, soprattutto, CHI ha emesso dette ordinanze. Evidentemente non il Comune, perché non può assentire un progetto e poi farlo demolire, a meno che non siano stati emessi, appunto, degli abusi dal privato.
    Le critiche espresse nei confronti delle amministrazioni sono condivisibili laddove sono stati concessi permessi in aree a rischio e ancor di più quando, una volta segnalato e riconosciuto lo stato di pericolo, non è stato fatto nulla per evitarne il ripresentarsi.
    E consentitemi di tirare le orecchie anche ai cittadini... non si può sentire che quelli del Comune, Provincia o chi altro diavolo siano stati, son venuti a far promesse per prendere i voti. E che diamine, se due anni fa è successo lo stesso macello, ma senza morti, questi signori hanno continuato a vivere sotto ad una bomba ad orologeria senza un lamento, una protesta, perché si sono fidati di una promessa elettorale? se invece avessero fatto proteste FORMALI, anche vibranti o plateali, saremmo qui a parlare di inadempienze e di precise responsabilità, che comunque ci sono ma ahimè, son condivise anche da chi ci è rimasto secco! Ho sentito di tutto... che i soldi destinati alla messa in sicurezza sono finiti in sagre di salsicce, feste dell'emigrato (quando di emigrati non ce ne sono più). Ma a queste chiacchiere vorrei non credere, perché il cittadino sarebbe eccome corresponsabile. E poi in bocca alla stampa vien portato di tutto, da gente incompetente, come è successo neella recente disgrazia abruzzese... ho visto giornalisti come cavalieri medievali, brandire tondini in ferro senza la minima conoscenza di norme sismiche, loro entrata in vigore, applicabilità, ecc. Queste situazioni si prestano allo sciacallaggio mediatico, in attesa di conoscere dalla giustizia ordinaria, forse, fra trent'anni, qualche verità sfuggita all'omertosa connivenza fra Enti pubblici e malaffare.



  • Sono le scelte maldestre e superficiali fatte da chi non so, a fare in modo che le case venissero costruite, con tutte le licenze e permessi, in luoghi ove non dovevano esserci. Il fatto è che ci sta un tentativo di addebbitare la colpa a qualcuno, come al solito. "Siete abusivi? Fatti vostri.." Infine il lutto nazionale non è stato concesso. Come mai? Forse è vero che l'Italia è Italia solo in tempi di votazioni? Solo li siamo uniti?! :evil:



  • @Geo90-Chianti-FI:

    @Gabry:

    non ho assolutamente nulla contro i siciliani, anzi, io stesso ho i nonni meridionali quindi..!!! poi una cosa, molto probabilmente mi sono espresso male ma il termine che ho usato, abusivismo, indica abusare di qualcosa..non ho specificato abusivismo edilizio.. non ho affermato che fosse colpa della popolazione..anzi io sto con loro.. ma abusare non vuol dire solo costruire senza permesso ecc.. le notizie sono chiare.. ci sono 1000 e più ordinanze di demolizione.. un qualcosa di abusivo c'è di sicuro eccome!! e al 100% l'abuso non è degli abitanti ma dell'amministrazione!!
    come ultima cosa, ci sarà una piccolissima percentuale di case costruite negli ultimi anni credo, come in qualsiasi altra parte d'italia.. le immagini sono state davvero chiare..alcune case erano costruite in zone non adibite a ciò!!! il primo a dire questo è stato Guido Bertolaso, capo della protezione civile.. credo che ne sappia di più rispetto a noi..
    si è parlato di un palazzo ristrutturato che da due piani è passato magicamente a quattro piani.. questo, non è abuso????? non è mettere in rischio ancora più persone rispetto a prima???? io direi proprio di si….

    Per carità Gabry, nessun problema… Preciso che non conosco i numeri e pertanto ti domando se quelle 1000 ordinanze di demolizione sono relative ai due paesini disastrati e, soprattutto, CHI ha emesso dette ordinanze. Evidentemente non il Comune, perché non può assentire un progetto e poi farlo demolire, a meno che non siano stati emessi, appunto, degli abusi dal privato.
    Le critiche espresse nei confronti delle amministrazioni sono condivisibili laddove sono stati concessi permessi in aree a rischio e ancor di più quando, una volta segnalato e riconosciuto lo stato di pericolo, non è stato fatto nulla per evitarne il ripresentarsi.
    E consentitemi di tirare le orecchie anche ai cittadini... non si può sentire che quelli del Comune, Provincia o chi altro diavolo siano stati, son venuti a far promesse per prendere i voti. E che diamine, se due anni fa è successo lo stesso macello, ma senza morti, questi signori hanno continuato a vivere sotto ad una bomba ad orologeria senza un lamento, una protesta, perché si sono fidati di una promessa elettorale? se invece avessero fatto proteste FORMALI, anche vibranti o plateali, saremmo qui a parlare di inadempienze e di precise responsabilità, che comunque ci sono ma ahimè, son condivise anche da chi ci è rimasto secco! Ho sentito di tutto... che i soldi destinati alla messa in sicurezza sono finiti in sagre di salsicce, feste dell'emigrato (quando di emigrati non ce ne sono più). Ma a queste chiacchiere vorrei non credere, perché il cittadino sarebbe eccome corresponsabile. E poi in bocca alla stampa vien portato di tutto, da gente incompetente, come è successo neella recente disgrazia abruzzese... ho visto giornalisti come cavalieri medievali, brandire tondini in ferro senza la minima conoscenza di norme sismiche, loro entrata in vigore, applicabilità, ecc. Queste situazioni si prestano allo sciacallaggio mediatico, in attesa di conoscere dalla giustizia ordinaria, forse, fra trent'anni, qualche verità sfuggita all'omertosa connivenza fra Enti pubblici e malaffare.

    guarda Geo90 non ti so dire esattamente se sono riferite all'intera provincia di Messina o ai singoli paesi colpiti dalla frana ma spesso in tv e sui giornali è passata questa notizia.. comunque ti vorrei fare i complimenti, non so quanti anni hai, ma usi un linguaggio estremamente preciso! :)



  • Grazie Gabry (fra l'altro anche io mi chiamo Gabriele), ho 43 anni e scrivere mi è sempre piaciuto, anche perché a parlare m'incaxxo troppo…. In ogni caso occhio, prima di prendere per buono ciò che dice l'informazione dei TIGGI'.... occorre mediare fra le varie fonti e a volte non basta. Un giorno vi dirò cosa penso della sabbia di mare nel cemento armato dell'Aquila....



  • 4 regioni del nostro disgraziato paese da decenni sono direttamente amministrate dalle mafie, tutte le altre regioni principali del nostro disgraziato paese sono infiltrate da decenni dalle medesime mafie che gestiscono le principali attività economiche direttamente legate al territorio (edilizia, rifiuti, trasporti), l'intero nostro disgraziato paese è da almeno due secoli dominato da una corruzione endemica, esistenziale, radicata, irrinunciabile, identitaria.
    L'illegalità e l'interesse individuale costituiscono quotidianamente ad ogni livello la linfa vitale della nostra economia, del nostro vivere, soprattutto del nostro rapporto con il Potere, con lo Stato, con il Bene Comune; l'illegalità e l'interesse personale è talmente radicato nel nostro non-essere cittadini che ormai chi è illegale, egoista, furbo, arrogante, falso, corrotto e corruttore assurge ad eroe popolare, visto e vissuto come un perseguitato, difeso ed amato come un paladino puro e disinteressato della libertà e del benessere del popolo. La Verità non esiste più nel nostro disgraziato paese, della nostra amata Terra così bella e ricca di tesori ogni giorno di ogni mese di ogni anno viene fatto strame e viene distrutto un nuovo pezzo. Il grido di dolore che pochi Uomini come Roberto Saviano o Marco Paolini o Ascanio Celestini o Moni Ovadia osano lanciare con la lingua libera dell'Arte ai nostri disgraziati connazionali viene seppellito sotto lo strillo odioso e fasullo di un Potere mafioso e carogna che ha la maschera orribile del Tiranno, del Sultano, del Grande Ingannatore, che ha la voce della Vera Bugia: la televisione.
    POVERA ITALIA, DISTRUTTA DAGLI ABUSI DEL POTERE, offesa dagli azzeccagarbugli cacciatori e fabbricanti di scuse e di giustificazioni, abili avvocati del "tutti colpevoli=nessun colpevole", sempre pronta a dire: io a casa mia faccio quel che voglio, io non ho colpa, la colpa è sua, la mia casa è legale, il mio orrore è legale, la mia morte è legale… "e se tu lo neghi sei mio nemico". :cry:
    Buona notte Italia, chissà se ti sveglierai, un mattino, da questo incubo senza fine.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Il Forum di 3BMeteo sia stata persa, per favore attendi mentre proviamo a riconnetterti.